Utente
Esito risonanza di mia mamma ipertesa:
"In sede sovra-tentoriale bilateralmente si evidenziano multiple areole di elevata intensità di segnale, nelle immagini a TR lungo, da riferire a fenomeni di gliosi, su verosimile base microangiopatica.

Non aree di alterata diffusività molecolare compatibili con lesioni ischemiche di recente insorgenza.

Il sistema ventircolare è in asse normovolumetrico.

Aumento degli spazi liquorali sub-aracnoidei della base e della volta cranica, per modesti fenomeni di atrofia.

Nella norma l'emergenza del pacchetto stato acustico-facciale, bilateralmente".


Desidero sapere quali sono le possibili cause dei fenomeni di gliosi su base microangiopatica.
Credevo fossero piccole emorraggie ma cè scritto NON aree di alterata diffusività compatibili con lesioni ischemiche.

Cosa sono verosilmilente le gliosi di mia mamma?
Sono necessariamente piccole emorragie cerebrali o semplice tessuto riparativo dovuto ad altri problemi?
Come si indagano le cause?
In una persona ipertesa la causa è sempre da lesione vascolare emorragica o può trattarsi di altro?

[#1]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Egregio Utente,
lei è stato chiaro nella esposizione, nel riferire i dati diagnostici e clinici (se avesse detto anche l'età della mamma sarebbe stato meglio...) ed anche molto bravo nel trarre le conclusioni che mi limito a confermare. La microgliosi è l'esito riparativo non di minuscole emorragie ma di aree ipossiche, frequenti ad esempio nel soggetto iperteso e nel diabetico, e che possono rappresentare la spia di un problema che deve essere tenuto sotto controllo la patologia di base.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie della risposta, Egregio Dottore. La mamma ha 66 anni è alta 1, 55 cm X 52 kg. Considerato che è ipertesa da almeno 18 anni ( con la menopausa) e che non soffre di diabete, vorrei sapere, in linea generale, perché l'ipertensione può provocare aree ipossiche nel cervello e che tipo di problema può essere, quello segnalato da questa spia. Cioé come dovrebbe intervenirsi nella patologia di base.

[#3]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
La cosa più importante è di controllare molto seriamente i valori della pressione arteriosa.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Utente
In effetti la mamma va incontro, molto spesso a picchi pressori. Nessuna terapia farmacologica le consente di mantenere sempre, durante l' intera giornata, una pressione massima sui 120 mmhg. Spesso è 140, altre volte 150, altre 160 ecc..
Vorrei capire Dottore. Quindi i picchi di pressione alta causano gliosi nel cervello?

[#5]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
L'ipertensione arteriosa incontrollata causa dei danni di minuscole dimensioni che si rivelano poi a distanza con l'aspetto della gliosi
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#6] dopo  
Utente
Grazie Dottore. I danni di minuscole dimensioni, provocati da ipertensione, che poi si rilevano con l'osservazione delle gliosi, in cosa consistono esattamente?

[#7]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Appunto in gliosi, ossia piccole cicatrici del tessuto cerebrale, costituite da accumulo di cellule gliali, che sono le cellule di supporto dei neuroni.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#8] dopo  
Utente
Sì, ma desidero capire come, il picco di pressione alta, va a causare le gliosi. Cosa succede fisiologicamente.
Ho letto che l'elevata pressione porta a lipoialinosi della media, con ispessimento della parete dei vasi e conseguente riduzione del lume delle arterie perforanti e delle arteriole che nutrono la sostanza bianca profonda.Può spiegarmi che significa?
L'ipertensione non controllata va a causare cerebrovasculopatie o demenze?

[#9]  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Ciò che ha letto è il meccanismo fisiopatologico con cui l'ipertensione causa la vasculopatia con le sue conseguenze cliniche
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#10] dopo  
Utente
Grazie Dottore. In una paziente ipertesa, onde evitare la formazione di gliosi e vasculopatie, è sufficiente tenere la pressione sotto controllo farmacologicamente, oppure occorre intervenire anche in altro modo, tipo assumendo cardioaspirina?