Rmn rachide cervicale

Buonasera Gentili Dottori,
vorrei cortesemente un Vostro parere sul seguente referto di RMN al rachide Cervicale:

Lieve deviazione verso sinistra dell'asse del rachide cervicale.


Moderate alterazioni degenerative di spondiloartrosi intersomatica e interapofisaria con becchi osteofitari somato-marginali.


A livello di C6-C7 si documenta edema intraspongioso osseo subcondrale dei piatti somatici contrapposti sul.

versante sinistro.

A tale livello C6-C7 si documenta protrusione discale posteriore ad ampio raggio, più pronunciata in sede pre- ed intra-foraminale sinistra dove comprime Ia radice nervosa intraforaminale.


A livello di C3-C4 si documenta piccola ernia discale posteriore in sede mediana che comprime la superficie anteriore del sacco durale.


A livello di C4-05 e C5-C6 protrusioni discali posteriori ad ampio raggio che improntano Ia superficie anteriore del sacco durale e impegnano la porzione basale dei forami di coniugazione
A livello di D2-D3 ernia discale posteriore in sede pre- e ed intraforaminale sinistra sottolegamentosa che comprime la superficie anteriore del sacco durale e impronta la radice nervosa sinistra in sede intraforaminale.


Conservata la morfologia e l'ampiezza del canale vertebrate.


Non alterazioni di segnale del midollo spinale esplorato.



Vi ringrazio anticipatamente per le delucidazioni che vorrete darmi e Vi saluto cordialmente.
[#1]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Che disturbi ha e da quanto tempo?
Cordialmente.

Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dott. Della Corte,
mi scuso tanto per il ritardo nella risposta ma il suo messaggio era finito nelle spam e l'ho visto solo adesso.
In realtà fino alla RMN che risale alla fine di febbraio 2020 non avevo particolari disturbi.
Trascorsi i due mesi di lockdown, passati a lavorare da casa al computer per diverse ore al giorno (sono un libero professionista) agli inizi di giugno si sono verificati i primi disturbi con sintomi quali giramenti di testa e sensazione di sbandamento/instabilità a fasi alterne.
Negli ultimi sei mesi invece al senso di instabilità si sono aggiunti anche una frequente rigidità nella parte posteriore del collo associata spesso a dolore e talvolta a debolezza delle braccia fino alle mani (soprattutto a sinistra), che a volte mi sembrano quasi impacciate, delle gambe e mal di testa, inoltre quando parlo al cellulare sento spesso una sorta di oppressione alla bocca come un senso di rigidità.
Ai primi di ottobre 2020 ho effettuato una visita specialistica ortopedica dove il medico dopo aver visionato
le immagini non ha dato molto peso al referto concludendo
che è una situazione di frequente riscontro e mi ha dato un farmaco decontratturante da assumere per 5 gg e consigliato alcuni esercizi da eseguire più volte la giorno e di evitare posture sbagliate soprattutto prolungate.
Tuttavia nelle ultime settimane i disturbi sono praticamente costanti salvo uno due giorni di miglioramento ogni tanto.
La ringrazio del Suo tempo e del parere che vorrà darmi.
Cordiali saluti
[#3]
dopo
Utente
Utente
testo
[#4]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dott. Della Corte,
mi scuso tanto per il ritardo nella risposta ma il suo messaggio era finito nelle spam e l'ho visto solo adesso.
In realtà fino alla RMN che risale alla fine di febbraio 2020 non avevo particolari disturbi.
Trascorsi i due mesi di lockdown, passati a lavorare da casa al computer per diverse ore al giorno (sono un libero professionista) agli inizi di giugno si sono verificati i primi disturbi con sintomi quali giramenti di testa e sensazione di sbandamento/instabilità a fasi alterne.
Negli ultimi sei mesi invece al senso di instabilità si sono aggiunti anche una frequente rigidità nella parte posteriore del collo associata spesso a dolore e talvolta a debolezza delle braccia fino alle mani (soprattutto a sinistra), che a volte mi sembrano quasi impacciate, delle gambe e mal di testa, inoltre quando parlo al cellulare sento spesso una sorta di oppressione alla bocca come un senso di rigidità.
Ai primi di ottobre 2020 ho effettuato una visita specialistica ortopedica dove il medico dopo aver visionato
le immagini non ha dato molto peso al referto concludendo
che è una situazione di frequente riscontro e mi ha dato un farmaco decontratturante da assumere per 5 gg e consigliato alcuni esercizi da eseguire più volte la giorno e di evitare posture sbagliate soprattutto prolungate.
Tuttavia nelle ultime settimane i disturbi sono praticamente costanti salvo uno due giorni di miglioramento ogni tanto.
La ringrazio del Suo tempo e del parere che vorrà darmi.
Cordiali saluti
[#5]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Non mi pare che i disturbi da Lei segnalati siano in relazione alla rmn eseguita.
Sarei portato a concludere come ha detto l'Ortopedico. Relazionerei i Suoi disturbi somatici al periodo di isolamento cui è stata sottoposta la nostra comunità.
Se ciò è giusto, Lei dovrebbe riscontrare degli "incostanti", ma lenti miglioramenti; globalmente dovrebbe risentirsi un po' sempre meglio.
Buona serata.

Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille della risposta.
Il fatto è che benchè sia tornato regolarmente al mio lavoro da parecchi mesi la situazione non sembra migliorata anzi.
Il fastidio al collo si è trasformato in dolore che seppur in maniera non continuativa si presenta praticamente ogni giorno e sovente mi provoca sia al lato sinistro che a quello destro del viso una strana sensazione (non di intorpidimento poichè la sensibilità rimane intatta) e anche un leggero stato di intontimento che dura da alcuni minuti a quasi un'ora. Questa sensazione a volte si trasferisce
alle braccia ed alle mani e nota che si presenta quando inclina la testa ad esempio per leggere sul cellulare.
In questi momenti sento distintamente che la tensione al collo e alla zona cervicale è maggiore.
Aggiungo che nei mesi da marzo a maggio 2020, appena prima della comparsa dei sintomi , avevo ripreso a fare un a moderata attività con i pesi e non vorrei magari che qualcosa fosse cambiato rispetto a quanto emerso dalla RMN.
Per completezza le aggiungo che a fine luglio facendo sport ho riportato un trauma cranico nella zona fronto occipitale destra con ferita che in PS, pur senza effettuare esami diagnostici, è stato definito lieve , Le assicuro però che il colpo è stato davvero forte.
Mi scuso se mi sono dilungato ma ho pensato che queste ulteriori informazioni potessero essere utili.
Grazie ancora.
Cordiali saluti
[#7]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Se vogliamo dare una causa anatomo-funzionale ai disturbi da Lei descritti, Le consiglierei visita neurochirurgica per valutare l'opportunità di un'infiltrazione diagnostica in una zona trigger (se evidenziabile).
Cordialità.

Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#8]
dopo
Utente
Utente
Sarebbe così gentile da spiegarmi in cosa consiste questa pratica?
Grazie mille
Cordiali saluti
[#9]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Si individua il livello di maggior dolenzia ed a quel metamero si inietta (esclusivamente sulla singola radice nervosa) un farmaco con funzione antireattiva.
Cordialità.

Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#10]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille
Cordiali saluti

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa