Ernia discale l5-s1 , con assottigliamento del disco e rettilineizzazione della lordosi fisiologica

Gentili medici
Salve

Sono un ragazzo di 20 anni e a partire dalla mattina del 20 Febbraio 2009 ho cominciato ad avvertire un dolore nella zona lombare inferiore spostato a sinistra. Inizialmente questo dolore era molto forte e ampio, non riuscivo praticamente a fare alcun movimento, poi, è andato diminuendo e si è stabilizzato e circoscritto. Attualmente lo avverto solo in particolari posizioni da seduto o a volte chinato con il busto e le gambe formanti un angolo di 90°. Non mi sembra di ricordare episodi di dolore in posizione eretta.
Inizialmente pensai fosse dovuto al fatto di aver dormito storto alla notte e che con un Aulin sarebbe passato, ma così non fu purtroppo.
Dopo aver effettuato una risonanza magnetica, in data 8/05/09 mi è stata rilevata, a livello L5-S1, un' ernia discale posteriore paramediana preforaminale sinistra, migrata in senso caudale lungo la superficie posteriore di S1 per alcuni millimetri ,determinante compressione dell'emergenza radicolare.
A ciò, si aggiungono un assottigliamento del disco intersomatico e una rettilineizzazione della lordosi fisiologica.
Mi è stato quindi suggerito l'acquisto di una cintura lombare steccata per la pratica sportiva e l'uso di cerotti analgesici; quest'ultimi però non hanno fatto alcun effetto, almeno per il momento.
Tuttavia avendo solamente 20 anni, non mi entusiasma l'idea di continuare a fare sport per il resto della mia vita usando una cintura lombare o cerotti analgesici o antidolorifici vari.
Pertanto desideravo chiederVi cortesemente se potreste darmi un suggerimento su cosa fare, poichè alcuni medici mi hanno sconsigliato di sottopormi a intervento chirurgico per via dei fenomeni di recidività.
Vi dico inoltre che attualmente indosso dei plantari per la correzione della postura(gli avevo già indossati 5 anni fa circa ed ero poi guarito), pratico bodybuilding( ovviamente ora limitando molto i pesi e gli esercizi,tant'è che alcuni chiaramente non li faccio più),praticavo pallacanestro perchè dall'inizio della manifestazione del dolore ho smesso di andarci( ed è per questo sport che ho preso la cintura) e che una o due volte alla settimana corro (ma non avverto male in questa attività).
Termino dicendoVi che, la sera prima di avvertire il dolore per la prima volta, feci un allenamento di pallacanestro.

RingraziandoVi in anticipo per la disponibilità e la cortesia, Vi pongo Distinti Saluti

P.S. Ho sentito parlare di un metodo di guarigione dall'ernia chiamato “Basculamento Soffice secondo Thekkekara”. Vi sarei molto grato se poteste darmi anche qualche informazione riguardo a questa “cura alternativa”.
[#1]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Egregio signore,sicuramente 20 anni sono pochi,però i suoi disturbi sembrano in sintonia con il referto della rmn.
Anche se sono passati più di tre mesi dall'inizio dei disturbi,ritengo che un trattamento conservativo vada ancora perseguito.
Consiglio di sospendere ogni attività sportiva che comporti sforzi che si scarichino sulla schiena.E' utile l'uso di un corsetto semirigido durante la posizione eretta x 15-20 giorni e terapia antireattiva che più essere a base di fans o anche di cortisone aggiungendo terapia gastroprotettiva.
Se le cose andranno meglio e soprattutto se non insorgeranno deficit neurologici agli arti inf.,potremo chiamarci soddisfatti.
Non ho fiducia nelle cure alternative.
Mi tenga informato dell'evoluzione.
Cordiali saluti

Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottor. Della Corte

La ringrazio per la Sua risposta tempestiva.
Riguardo al corsetto ho cominciato oggi stesso a indossarlo come da Lei suggeritomi; invece per quanto riguarda la terapia a base di fans o cortisone sto incontrando resistenza da parte dei miei genitori (mio padre è medico chirurgo dentista), per cui Le chiedo se eventualmente ci sarebbero altri anti-infiammatori da poter usare.
Inoltre volevo cortesemente domandarLe alcune cose vista la Sua disponibilità:
1) Mi saprebbe consigliare quali sport è meglio fare in una situazione del genere?
2) Associata al trattamento conservativo possono risultare utili una terapia chiropratica e fisioterapia? O c'è altro che potrei affiancare?
3) E' possibile che l'ernia peggiori e vada a toccare il nervo sciatico per poi provocarmi dolore a tutta la gamba? Le chiedo scusa se quest'ultima domanda le potrà risultare sciocca ma avendo frequentato solo un anno di medicina e chirurgia ed essendo ora iscritto a Odontoiatria non sono in possesso di nozioni sufficienti a riguardo.

RingraziandoLa nuovamente per la disponibilità Le porgo Distinti Saluti.
[#3]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Egregio signore,è possibile che la lombalgia diventi una sciatalgia ma proprio per evitare questo che si mettono in essere delle procedure di cui abbiamo parlato.
In questa fase non credo che la fkt possa risultarle sostanzialmente utile(l'accorgimento migliore è quello di tenere a riposo la schiena).
Per quanto riguarda gli sports non è mica "necessario"che lei li pratichi in questi 15-2ogg,ma se vuole potrebbe andar bene il nuoto (dorso ad es.o stile libero muovendo il tronco come un sol pezzo,quindi niente flesso/estensione nè rotazioni della colonna;oppure sollevamento pesi stando supini sulla panca o la ciclette stando ritti anche col busto o sul tapit roulant...)insomma tutte quelle attività in cui non si fanno applicazioni di forza sulla schiena.
Per quanto riguarda i farmaci suo padre potrà indirizzarla,ma la famiglia dei farmaci è quella...,se non vi sono controindicazioni specifiche (ad es.gastrite)fare qualche settimana di fans con la prospettiva di risolvere un problema che data da alcuni mesi,mi pare che ne valga la pena.
Continui a tenermi informato e mi saluti suo padre.
Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore Della Corte

Grazie per la sua risposta e scusi se Le rispondo solo ora, ma ero fuori città.
Penso che mi indirizzerò verso tapis roulant e pesi stando supino...Magari un po' di nuoto poichè comincia ad esserci caldo...Ha ragione anche Lei, sarebbe meglio riposare, tuttavia non riesco a stare tutto il giorno senza fare un minimo di sport!
Appena vedrò mio padre di persona, poichè è in ferie ora, parlerò con lui riguardo gli antiinfiammatori.

Quando avrò qualche novità, non mancherò di informarLa.

Grazie infinite per la Sua disponibilità.

Distinsti Saluti
[#5]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Arrivederla e a presto.
[#6]
dopo
Utente
Utente
Gentilissimo Dottor. Della Corte

Le scrivo a più di un mese di distanza per informarLa sul mio stato di salute.
A partire dal primo di Giugno ho fatto come mi aveva consigliato Lei,ho eseguito una terapia anti infiammatoria per 2 settimane.
Poi ho aspettato un po' di tempo prima di scriverLE per vedere l'evolversi di tutto.
Ora, dopo 3 settimane dalla fine della terapia Le confermo di sentirmi molto meglio; il dolore è diminuito, riesco a fare più agevolmente certi movimenti, pratico sport meglio (sempre con tutte le dovute precauzioni a attenzioni) e anche da seduto,il senso di indolenzimento che avvertivo si manifesta più raramente.
Ovviamente durante il bodybuilding uso sempre la cintura steccata e avendo anche ripreso il basket (con grande soddisfazione perchè riesco a giocare molto meglio di quanto pensavo), durante questa attività tolgo le stecche alla cintura e la uso solo per tenere compressa la zona.
In palestra poi ho cominciato anche a fare più esercizi per la zona addominale perchè mi è stato consigliato di irrobustirla e probabilmente il miglioramento può essere dovuto anche a questo.
Le volevo chiedere però se Lei pensa che durante la pallacanestro sia il caso di tenere la cintura o no, poichè in questo modo la cintura si sostituisce agli addominali e non so se e quanto ciò possa influire positivamente sul mio stato.
RingraziandoLa per tutta l'assistenza fornitami fino ad ora Le porgo Cordiali Saluti.

[#7]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Egregio Signore,per quanto ne so,la pallacanestro richiede dei salti e,quindi,sforzi sulla colonna.Al momento aspetterei ancora,almeno fino a completa e stabile regressione dei disturbi.
Cordialmente

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa