Una grossolanaernia discale posteriore mediana che comprime il sacco durale

gentili dottori,
premetto che sono un ragazzo di 32 anni e soffro di mal di schiena da cinque anni. in particolare circa un mese fa facendo uno sforzo per scaricare dal bagagliaio una bombola di gas, ho sentito un fortissimo dolore che mi ha costretto al letto per una decina di giorni. durante questo periodo ho fatto delle iniezioni di voltaren alla sera e di lysen la mattina. questa cura mi ha rimesso in piedi ma continuo ad avvertire dolore se sto troppo tempo seduto, quando mi rialzo oppure in macchina... poi la mattina sento il nervo della gamba destra che mi fa male, come una scossa che mi percorre il nervo fino al ginocchio nella parte posteriore.oggi ho ritirato la risonanza magnetica ed il referto è il seguente: RNM LOMBOSACRALE - SEQUENZE Spin-echo T1w e TSE T2w sul piano saggittale; B-FFE T2 sul piano assiale.
irregolarità di tipo spondilosico delle limitanti somatiche delle vertebre esaminate associate ad ipertrofia artrosica delle faccette articolari. fenomeni degenerativi dei dischi intersomatici esaminati. alivello dello spazio l3-l4 si osserva ernia discale posteriore mediana che comprime il sacco durale. a livello dello spazio l4-l5 si osserva un'ernia discale posteriore mediana che comprime il sacco durale.a livello dello spazio l5 - s1 si osserva una grossolanaernia discale posteriore mediana che comprime il sacco durale e le radici S1 di destra all'origine. cono midollare in sede di normele volume e segnale.
preciso che da quando ho sospeso le iniezione assumo una volta al giorno dicloreum 100. volevo chiedere un parere sulla mia situazione e cosa posso fare per risolvere questo problema, quale cura seguire e soprattutto a quale specialiata rivolgermi.
questa condiziione mi impedisce di giocare al calcio e di correre perchè immediatamente il dolore si ripresenta. scusate per la lunga richiesta e vi ringrazio anticipatamente per le vostre risposte.
[#1]
Prof. Paolo Perrini Neurochirurgo 817 37
Gentile Utente,

probabilmente l'ernia che le causa dolore è quella a livello L5-S a destra che comprime la radice di S1 che innerva la faccia posteriore dell'arto inferiore.
Per tale problema è utile che perda peso e che pratichi un'adeguata terapia antinfiammatoria. Utile è una moderata attività fisica (nuoto).
In caso di persistenza della sintomatologia le consiglio di sottoporsi a visita neurochirurgica per valutare un'eventuale indicazione ad un intervento chirurgico.
Cordiali saluti,

Dr Paolo Perrini
Neurochirurgia Universitaria,
Ospedale "Santa Chiara", Pisa.
perrinipaolo@hotmail.com
www.perrinipaolo.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
gentilissimo dottore,
la ringrazio per la sua risposta.
approfitto però della sua disponiblità per chiedrle un ulteriore chiarimento.
quando lei dice che devo "seguire una opportuna terapia antinfiammatoria" vuole dire che dicloreum 100 una volta al giorno non va bene? devo cambiare farmaco?
riguardo poi all'attività fisica le volevo dire che ho praticato nuoto per un periodo di due mesi prima che mi capitasse l'evento più grave che mi ha costretto a letto e che in corrispondenza del nuoto ho avuto problemi di cervicale che è stata riscontrata anche nella rx del rachide cervicale. c'è qualche altra attività che può suggerirmi? posso pensare anche a qualche tipo di terapia alternativa tipo ginnastica posturale, manipolazioni od altro?
nel salutarla la ringrazio nuovamente per la sua disponibilità.
[#3]
dopo
Utente
Utente
gentile dottore volevo informarla del fatto che mi sono sottoposta a visita neurochirurgica in ospedale. all'esame clinico mi è stata riscontrata una manovra di lasegue positiva al 50% circa, e riflesso achilleo assente. il medico che mi ha visitato mi ha consigliato l'intervento per il disco l5-s1 con asportazione e inserimento di una protesi. sul punto volevo conoscere la sua opinione. mi ha poi prescritto efferalgan 1000 compresse effervescenti mattina e sera nonchè mezza compressa di sirdalud 2mg la sera prima di coricarmi, dicendomi di vedere come andava. devo dire che tutto sommato va molto meglio però gli ultimi due giorni ho preso di sera una compressa di voltaren 75. io gli ho chiesto di eventuali manipolazioni, terapia fisica, ginnastica posturale o altro che mi permetta di evitare l'intervento, ma lui crede poco in queste attività, si è limitato a dirmi le manipolazioni se glie le fanno bene non possono che farle bene... senza però indicarmi nulla, ne un medico. lei cosa ne pensa su queste terapie?dottore la ringrazio dell'attenzione mi risponda per favore... grazie ancora
[#4]
Prof. Paolo Perrini Neurochirurgo 817 37
Gentile Utente,

le manipolazioni sono sconsigliate in chi ha un'ernia discale sia lombare che cervicale.
Molti trattamenti, inclusi i massaggi, l'ozonoterapia intramuscolare etc hanno un apparente giovamento in quanto la storia naturale dell'ernia discale lombare include una discreta percentuale di casi in cui si ha risoluzione spontanea della sintomatologia.
Nel suo caso, persistendo i sintomi credo che l'intervento di rimozione microchirurgica dell'ernia sia una buona opzione.
Il nuoto sul dorso generalmente risulta benefico nelle sciatalgie. Altrimenti la ginnastica posturale è una buona alternativa.

Cordiali saluti,

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa