x

x

Padre è stato colpito da mielite trasversa idiopatica sorta in concomitanza di influenza

Salve, un amico di mio padre è stato colpito da mielite trasversa idiopatica sorta in concomitanza di influenza ( maggio 2006 ). Questa patologia ha determinato una tetra-paresi. A 13 mesi distanza il suo quadro clinico è migliorato, muove maggiormente gli arti superiori e vi è contrazione di alcuni gruppi muscolari degli arti inferiori.
La mie domande sono: è possibile aspettarsi un ulteriore miglioramento ( il suo obbiettivo è il recupero della stazione eretta); agli arti superiori nel momento in cui compie il movimeto volontario è presente un forte tremore da cosa dipende? Lui riferisce forti dolori agli arti inferiori, ci sono farmaci o altri presidi terapeutici che potrebbero aiutarlo? La fisioterapia può aiutarlo?
Cordiali saluti
Grazie
[#1]
Dr. Marcello Mura Neurologo 137 4
E' difficile dire se può migliorare, senza visitarlo e vedere gli accertamenti; potrebbe, ma non si può dire; il tremore agli arti superiori potrebbe essere segno di una forza ancora deficitaria, e quindi di uno sforzo; esistono farmaci utili per tollerare meglio la fatica e lo sforzo (es. carnitina, bioarginina), così come per i dolori (magari non i comuni antidolorifici); la fisioterapia può essere un'opzione per assecondare un miglioramento possibile; se fosse già al massimo del recupero, potrebbe essere un beneficio relativo, però.
Vi consiglierei una consulenza neurologica ed una fisiatrica.

Conosci l' endometriosi? Scoprilo con il nostro test