Utente 471XXX
Buon giorno, soffro di mal di testa da diversi anni, ormai; prima avevo gli attacchi in qualsiasi periodo, da un pò di mesi, invece, diciamo quasi un anno, il mal di testa arriva qualche giorno prima del ciclo, forte e incessante a tal punto da dover prendere una moment.Li per li passa ma poi ritorna.Fino a che non arriva il ciclo.A volte il mal di testa è accompagnato da vomito e debolezza quasi da collasso, tanto da far pensare ad un forte intossico.
Scusate ma dopo aver fatto tanti esami(2 day ospital a distanza di qualche anno, in neurologia, con tutti gli esami del caso,) e sentirmi dire:cefalea tensiva da stress, solo perchè dagli esami non risulta nulla di....grave mi sembra un pò superficiale.
Il medico curante, mi ha prescritto gli esami alla tiroide, oltre che quelli di routine, che erano gli unici che mancavano all'appello(ho fatto pure una tac, tempo fa, tutto ok (a parte le mole piombate!)ed avendo ritirato gli esiti degli esami, vorrei porli alla vostra attenzione, se posso:
Glicemia 82
AST 24
ALT 25
Sodio 141
Potassio 4,01
Calcio 9,4
Ferro 139
WBC 5,84
RBC 4,51
HGB 12,5
HCT 37,4
MCV 82,9
MCH 27,7
MCHC 33,4
PLT 233
RDW-CW 12,9
Neutrofili 3,31
Linfociti 1,93
Monociti 0,33
Eosinofili 0,24
Basofili 0,03
FT3 METODO ECLIA 3,250
FT4 " " 0,915
TSH " " 2,020
Grazie per i vostri consigli.

[#1]  
Dr. Marcello Mura

24% attività
0% attualità
12% socialità
ORISTANO (OR)
SAN GAVINO MONREALE (SU)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
La cefalea tensiva, e l'emicrania (talora associata al ciclo mestruale), necessitano di cure talora protratte; ha eseguito qualche terapia ed i periodici controlli presso la Neurologia?

[#2] dopo  
Utente 471XXX

I due day ospital li ho fatti nel 2002 e 2005 e in entrambi i casi la terapia è stata:LAROXYL GOCCE, 5 al giorno per 10gg e poi 10 gocce al di per 2 mesi;(che non ho fatto per una brutta esperienza in famiglia....grave!)la seconda terapia, a distanza di 3 anni, sempre la stessa protratta però per 3 mesi, invece di 2!A quel punto, se l'unico farmaco che sanno prescrivere è quello...preferisco tenermi il mal di testa.Mi è stato prescritto dallo stesso neurologo(Ambulatorio per cefalee G: Di Cristina)Zomig al bisogno; ma io ho un altro problema, sono intollerante all'acido acetilsalicilico, ai fans,tachipirina supposte no, insomma e a qualcos'altro...tipo borocillina(nel 2006 sono finita al pronto soccorso per aver curato con la borocillina un raffreddore, avevo edemi alle mani e al volto, palpebe gonfie, respiro eupnoico....da anamnesi del P.S.), pertanto lo zomig, non lo posso prendere.
Quale altra terapia potrebbe esistere a posto di quell'unica che conoscono in questo centro cefalee?
Che collegamento può esserci poi, con il ciclo mestruale?
Come le sembrano gli esami sopra riportati?
Grazie in anticipo per il suo aiuto.

[#3] dopo  
Utente 471XXX

Scusate, ma ho omesso di dire che sono donna,ho 35 anni,(l'utente è mio marito).Grazie di nuovo.

[#4]  
Dr. Marcello Mura

24% attività
0% attualità
12% socialità
ORISTANO (OR)
SAN GAVINO MONREALE (SU)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Be'... se non ha preso la terapia, mi sembra normale che la cefalea non sia passata... non deve spaventarsi perchè è un farmaco usato anche per l'ansia e la depressione: se legge bene il foglietto illustrativo, troverà anche l'indicazione per le emicranie, e questa è una garanzia della serietà del suo neurologo. Non so, forse l'esperienza familiare spiacevole era causata da una malattia, non da una terapia (la terapia non fa la diagnosi, ma la diagnosi ci indirizza verso una terapia adeguata); il fatto che le avessero consigliato la cura per due mesi una prima volta, e per tre mesi la seconda, non è una contraddizione.
Certe terapie possono essere variate, al bisogno.
Ancora, se aveva delle perplessità sul farmaco, poteva parlarne col neurologo: esistono diverse altre terapie.
Lo zomig è molto diverso dai comuni antiinfiammatori; potrebbe non essere "allergica".
Ancora, per quanto riguarda la diagnosi: esistono dei criteri diagnostici, che si basano anche sulla normalità degli accertamenti clinici e neuroradiologici; non è superficialità, ma anzi una garanzia di professionalità.
Se mi consente, ha sprecato diversi anni: magari nel frattempo avrebbe trovato la cura giusta (non sempre si trova subito), e avrebbe evitato tanti momenti di mal di testa.
E' frequente che l'emicrania si associ alle variazioni ormonali, e così al ciclo mestruale.

[#5]  
Dr. Marino Giuliano

24% attività
0% attualità
12% socialità
RUTIGLIANO (BA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Gentile utente.
La cefalea descritta ha i connotati di una emicrania premestruale-perimestruale.
Mi deve dire da quanto tempo ne soffre,quanto dura il dolore e se in famiglia ci sono ascendenti o fratelli e sorelle che soffrono del suo stesso problema.
I triptani son antidolorifici specifici per alcune cefalee primarie perchè il loro meccanismo d'azione è particolare(recettori 5ht1)ed è del tutto diverso dal meccanismo d'azione dei FANS(aspirina ecc.)
Può usare il triptano(ZOMIG o altri) se non è molto ipertesa o cardiopatica. Può sottoporsi a profilassi della sua cefalea se ha piuù di quattro episodi al mese. Il Laroxil va bene però al giusto dosaggio.Ve ne sono tanti altri di farmaci per la profilassi sempre che la sua è emicrania o cefalea a grappolo.
Per la emicrania perimestruale è molto valido il FROVATRIPTAN.
Comunque deve sempre consultare il suo medico che le indicherà le visite e gli accertamenti da fare preliminari ad una più accurata indagine neurologica. Non assuma farmaci prima di avere una diagnosi di cefalea(tipo).

Cordialità.

Dott. Marino GIULIANO

Perfezionato ASC sulle cefalee
Marino GIULIANO

[#6] dopo  
Utente 471XXX

La ringrazio Dott.Mura per la sua gentile risposta, e mi convinco sempre più che probabilmente ho perso sì del tempo......ma come si dice:la testardagine è peggio della malattia! e purtroppo quel farmaco non riuscirei a prenderlo mai.(Mia sorella è stata uccisa dai farmaci antidepressivi, solo per dei problemi adolescenziali....di tutti i giorni, ma questo tanto temppo fa!)
Sicuramente però,potrei prenderne un altro.Grazie comunque.

Al Dott.Giuliano invece se posso, porgo una domanda:la cefalea tensiva che mi è stata diagnosticata, non è già una diagnosi di cefalea?
Il mal di testa come prima descritto è iniziato nell'estate del 2005;mi succede che prima del ciclo, anche 3/4 gg prima, la testa mi scoppia soprattutto frontalmente, fino a non farmi più muovere; a volte succede che mi si atrofizzano alcuni arti, tipo mani e piedi, perdono la loro sensibilità al tatto;una volta sono pure svenuta, mi si è bloccata la lingua e non riuscivo più a muoverla!POi, con una buscopan puntura, mi sono ripresa; e cmq questi episodi così forti, non però fino allo svenimento,(è successo solo quella volta) di tanto in tanto si ripetono e sono costretta a fare una disintossicante.
Durante le visite neurologiche ho fatto tutti gli esami del sangue di routine, elettroencefalogramma,esami delle urine,controllo dell'equilibrio ad occhi chiusi, tac, visita otorina e ultimamente, sopra elencati, esami alla tiroide;credo che non risulti nulla di alterato.
Però qualcosa ci sarà che mi fa stare così male!
Nel 2002 ho avuto una gravidanza portata a termine e in quei 9 mesi sono stata benissimo, mai una nausea, mai un vomito, nè mal di testa!
Ho avuto sempre un fisico forte, sportivo, ho giocato a livello agonistico fino all'età di 23 anni e poi ho sempre praticato sport,....ho smesso quando mi sono sposata!
In famiglia nessuno soffre di mal di testa.
A parte il collegamento al ciclo, dove il m.d.t.mi dura anche 3 giorni, poi mi accade solo se sono particolarmente nervosa o se dormo male.
Terrò in considerazione il farmaco da lei presentatomi e ne parlerò col mio medico.
A parte gli esami che le ho elencato, quali altri esami dovrei fare?
Grazie tante per il consulto.
P.S.:non sono stressata, ho una famiglia fantastica, un marito che mi adora e un bimbo bellissimo.Faccio l'insegnante, quando hanno bisogno della supplente.....spero ancora per poco, cos'altro dirle, mi aiuti!
Grazie.


[#7]  
Dr. Marino Giuliano

24% attività
0% attualità
12% socialità
RUTIGLIANO (BA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Gentile signora.
La col termine "cefalea" si indica il mal di testa. Poi si distinguono tanti tipi di mal di testa di tipo primario(sine materia) e secondario(cum materia). La tensiva,come lei dice è un mal di testa cioè una forma di cefalea.
Qyello che mi ha detto in merito alla gravidanza è importante ed esaustivo per dire che la sua è EMICRANIA perchè la gravidanza è protettiva verso questo tipo di cefalea.
Non deve fare altro che usare un triptano all'esordio del dolore.

Cordialità.

Dott. Marino GIULIANO

Perfezionato ASC sulle cefalee
Marino GIULIANO

[#8] dopo  
Utente 471XXX

Grazie Dott. Giuliano per la sua risposta;finalmente credo di poter smettere di cercare quale sia il mio problema.Basta più con esami indagatori!!!!
Un ultimissima domanda, se può rispondermi: il triptano, posso sostituirlo quindi all'assunzione della Moment? Avrà un effetto un pò più terapeutico? O risolverà il malessere come la moment, al bisogno?
Mi ha già cmq aiutata tantissimo, grazie.

[#9]  
Dr. Marino Giuliano

24% attività
0% attualità
12% socialità
RUTIGLIANO (BA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Gentile utente.
Il triptano è un sintomatico specifico per l'emicrania. Funziona come un moment. Però funziona meglio e in modo deciso. Non è il caso il suo nel quale proporre la profilassi per l'emicrania perchè è molto circostanziata.

Cordialità.

Dott. Marino GIULIANO

Perfezionato ASC sulle cefalee.
Marino GIULIANO

[#10] dopo  
Utente 471XXX

La ringrazio tantissimo, ora mi sono chiarita le idee.
Grazie e se avrò bisogno la ricontatterò.
Buona giornata e buon lavoro.

[#11]  
Dr. Marino Giuliano

24% attività
0% attualità
12% socialità
RUTIGLIANO (BA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Gentile utente.
Sono a sua disposizione.

Cordialità.

Dott. Marino GIULIANO
Marino GIULIANO

[#12] dopo  
Utente 471XXX

Gent.mo Dott. Giuliano, buonasera.
Avrei bisogno di un suo parere...sincero, riguardo a quanto le sto raccontando: Il triptano che mi ha consigliato, l'ho comprato, sotto parere positivo anche del mio medico, che mi ha detto come lei, di usarlo nel momento del bisogno. Io però, non le ho detto (volevo attendere prima i risultati) che già da 2 mesi, ed ho fatto tutto da me con l'ausilio di un testo,assumo 5 granuli al giorno di Sepia officinalis alla 15ch e le dirò che finalmente questo mese, cioè il secondo,dalla prima assunzione di sepia, non ho avuto alcun mal di testa! Non sa quanto sono felice, certo forse è presto dare il merito a questo pseudo farmaco,però già il mese scorso l'emicrania era stata leggera, questo mese totalmente assente;(almeno, al 2° giorno di ciclo, ancora non è apparso, dato che in un certo senso io me lo aspetto!)
Capirà bene, che essendo intollerante ai fans e avendo ormai maturato una certa paura verso i farmci, sto cercando di aiutarmi trovando altre vie, cosciente comunque del fatto che quando un farmaco è indispensabile, e col mio mal di testa lo era...o lo sarà se si ripeterà,va preso.
Pensa che sia una semplice coincidenza? E' troppo presto per dire che la terapia funziona? O sono solo autoconvinzioni che influenzano anche lo stato d'animo?
Grazie infinite se vorrà darmi il suo parere.
Colgo l'occasione per farle tanti auguri di buone feste.

[#13]  
Dr. Marcello Mura

24% attività
0% attualità
12% socialità
ORISTANO (OR)
SAN GAVINO MONREALE (SU)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Le faccio una "provocazione": se il prodotto omeopatico funziona ... allora è un farmaco ... quindi, come dice lei, se un farmaco serve... è meglio prenderlo.

[#14]  
Dr. Marino Giuliano

24% attività
0% attualità
12% socialità
RUTIGLIANO (BA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Gentile utente.
Concordo col Dott. Mura.
Sappia che il triptano non è un fans ma agisce su recettori del sistema nervoso 5HT1.
Il prodotto che sta usando deve darle soddisfazione sempre per esere considerato valido.

Cordialità.

Dott. Marino GIULIANO
Marino GIULIANO

[#15] dopo  
Utente 471XXX

Grazie Dottori per il Vostro gentile parere; Certo che l'omeopatico è un farmaco, con la differenza però che nel mio caso, lo sto utilizzando come cura di fondo, non nel momento in cui compare il mal di testa;e come giustamente dite voi, deve dare esiti positivi per essere considerato valido, ma infatti se dovessi far passare il mio attacco di emicrania con l'omeopatico non basterebbero 80 granuli presi in unica soluzione! Qui io, sto cercando di trattare il terreno di fondo....cos'è che mi provoca mal di testa? Nervosismo, ansia, mancanza di oligoelementi,cattiva circolazione sanguigna, ormoni che impazziscono durante la mestruazione...!!!
Non credo di aver capito male sul triptano.....devo prenderlo se si ripresenterà l'emicrania.
E se io sostituissi FROVATRIPTAN completamente al moment, a lungo andare avrei dei benefici? Cioè, fungerebbe anche da farmaco terapeutico, o no?
Grazie Dottori, sicuramente grazie a questi confronti ora sto meglio, almeno, finchè dura.
Grazie, grazie.

[#16]  
Dr. Marino Giuliano

24% attività
0% attualità
12% socialità
RUTIGLIANO (BA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Gentile utente.
Se trova un prodotto efficace per la sua cefalea va sempre bene. Il frovatriptan è un ottimo triptano che però ha un difetto. Funziona più tardi degli altri.
Lei usi il prodotto che più funziona.

Cordialità.

Dott. marino GIULIANO
Marino GIULIANO

[#17] dopo  
Utente 471XXX

Grazie Dott., recepito.
Buone Feste.