Oscuramento della vista in un occhio in bambina di 7 anni.

Gentile Dottore,
Mi rivolgo a Lei nella speranza di avere delucidazioni precise su ciò che
sta accadendo a mia figlia di 7 anni.
Mia figlia porta gli occhiali, da circa un anno, per astigmatismo ipermetropico composto: occhio dx 1 e occhio sx 1.
Prima di mettere gli occhiali lamentava, sarà successo un 5/6 volte un improvviso, e fortunatamente momentaneo, massimo un minuto, oscuramento all'occhio sinistro da lei definito come "vedo tutto nero": toppandole l'occhio destro e chiedendole di vedere la mia mano, con l'occhio sinistro, mi ha risposto più volte di non vederla. Altre volte mi diceva che vedeva grigio, con dei luccichini...A poco a poco la sua visione è come se rischiarisse per tornare alla normalità senza nessun disturbo o malessere.
Molto allarmati l'abbiamo portata da un oculista della nostra zona, bravo
e professionale; le ha messo le goccine e ci ha rassicurato dicendoci che la
bambina non ha nulla e non sono necessari ulteriori esami visto la giovane età e visto che gode di una buona costituzione psico fisica.
La diagnosi è stata quella di metterle, semplicemente, gli occhiali. Perchè è astigmatica ipermetrope Od 1 Os 1. Il nervo ottico è sano, la retina e il fondo oculare pure. L'occhio sx è dominante. Le ha fatto solo l'esame del fondo oculare con le goccine altri esami no, dicendo che non sono necessari. Il fenomeno con gli occhiali si è diradato: prima avveniva anche due tre volte al mese, ora accade una volta ogni due mesi circa. Ma quando succede a noi genitori ci fa cadere nell'angoscia per la paura che questo disturbo possa celare qualcosa di più serio che non si riesce a capire, soprattutto, il timore è che possa nascondere qualche problema neurologico. L' abbiamo riportata dall'oculista che ha riconfermato la prima diagnosi, inoltre, ci ha ridetto di non portarla altrove perchè può capitare con la stanchezza ecc.... Premetto che la bambina è vispa, intelligentissima, vivacissima: mai un problema di salute, una febbre, nè una convulsione o uno svenimento e anche durante quel problema all'occhio non ha mai lamentato capogiri, vertigini, barcollamenti, formicolii, sensazione di vomito, ecc. Niente. Ad aprile 2011, ha fatto un elettro cardiogramma ed una ecografia cardiaca al cuore: tutto ok ha detto il medico, ha, soltanto, un piccolo soffio dalla nascita in evoluzione positiva .
L'oscuramento si presenta anche in situazioni in cui non c'è forte stress visivo ad esempio al mare o appena sveglia.
Il pediatra ha prescritto una visita neurologica per valutare
il problema, perchè per lui questa cosa è strana e, forse, bisogna indagare in altre situazioni, magari, facendo una risonanza.
Premetto, che all'età di circa 8 anni accadeva anche a me che si oscurava l'occhio, senza altri sintomi e per max. 1 minuto. Soffro di emicrania con aurea, una media di 2 volte l'anno. Tengo sotto controllo con RM con contrasto una ciste pineale all'encefalo di 1 cm asintomatica.
Consigli?
Grazie
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
se la bimba sta bene, non ha alcun altro sintomo e quel fenomeno (che si definisce amaurosi transitoria) si è diradato per frequenza e intensità, penso che non vi siano motivi di preoccupazione,così come assicurato dal collega Oculista.

Cordialmente
[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dott. Migliaccio,
la ringrazio per la risposta rassicurativa che mi ha dato. La sua risposta conferma, pienamente, ciò che mi ha detto il neuropsichiastra infantile che ha visitato pochi giorni fa mia figlia.
Ci siamo rivolti, su consiglio del pediatra, ad una struttura pubblica. La bambina è stata visitata dallo specialista che, già, alla visita neurologica ha escluso ogni tipo di problema. Le sono stati, poi, fatti l'elettroencefalogramma e i PEV. Tutto oK.
Consigliano una una nuova visita oculistica perchè la bambina con l'occhio sinistro, che lamenta lo sporadico oscuramento, non vedeva bene la scacchiera dell'esame pev. Gli scacchi dovevano essere ingranditi. Mentre con l'occhio destro vedeva perfettamente anche quelli piccoli. Si pensa ad un errore di gradazione dell'occhiale, oppure, alla manifestazione aurea dell'emicrania, oppure ad una amaurosi transitoria senza problematiche.
L'importante è avere escluso patalogie più serie e questo ci ha rasserenato.La ringrazio per la sua gentile risposta. Le auguro un buon lavoro.
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Grazie di avermi informato della recente visita.
Stia quindi tranquilla e molti auguri per tutto.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentile dott. Migliaccio, vorrrei chiederle un nuovo consulto su mia figlia. Come già scritto dopo averle fatta fare una visita neurologica, un elettroencefalogramma ed i PEV è stata sottoposta, anche, ad un campo visivo.
Il campo visivo è risultato ok, non ha nulla a detta dell'oculista, semplicemente, una leggera iposensibilità nell'occhio sinistro quello che le si oscura.

L'ultimo oculista che l'ha visitata, in tutto 4 oculisti l'hanno controllata, non le ha cambiato le lenti, sostiene che alla luce degli esami fatti l'astigmatismo è sempre lo stesso oD 1 OS1 e anche l'ipermetropia OD 1 e OS 1. Sostenendo che il difetto visivo non è tale da alimentare tale disturbo, ma che può accadere per stanchezza, per il resto la bambina ha gli occi sani.

Mi ha consigliato di portarla da un odontoiatra perchè la bambina ha un difetto mandibolare, i denti da sistemare (morso aperto) e chissà che il problema all'occhio può dipendere da questo...

Ad oggi Dott. Migliaccio io non ho capito il motivo per cui a mia figlia, ogni tanto, quest'anno due episodi a gennaio le capita questa cosa...

Io non sono un medico, ma conosco bene la bambina: l'episodio di gennaio le è successo dopo che si era abbassata all'improvviso per raccogliere una cosa: nessun altro sintomo insieme all'oscuramento. L'ultimo episodio di due giorni fa le è successo mentre giocava sul divano e teneva la testa abbassata rispetto al corpo. Gli episodi di quest'estate dopo aver fatto dei tuffi in mare...

Ora mi chiedo può essere dovuto ad un abbassamento della pressione anche se non lamenta capogiri e ronzi?
Può essere un mancato afflusso sanguigno all'occhio?
E' il caso di farle controllare le carotidi, di fare altri accertamenti tipo una RM?
Può essere, versimilmente, l'aurea dell'emicrania anche senza dolore manifesto, come detto dal neuropsichiatra che l'ha visitata?
Se si tratta di amaurosi fugax che conseguenze potrebbe avere in futuro?

Vorrei capire anche per affrontare con maggiore tranquillità il tutto quando accade questo episodio.

Ci tengo a sottolineare che la bambina quando le succede questo oscuramento è sincera e non fa per attirare l'attenzione, anzi, si preoccupa per noi genitori che ci spaventiamo un po'.

La ringrazio se mi potrà dare qualche consiglio. Mi creda non so più a chi rivolgermi.
Grazie.




[#5]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
a distanza non è semplice esprimere una opinione diagnostica.
Credo però che una RM,sentito anche il parere del Suo medico, possa essere opportuna.
Mi faccia sapere
Cordili saluti
[#6]
dopo
Utente
Utente
Gentile dott. Migliaccio,
volevo informarLa che la bambina ha fatto la Rm e l'angio Rm in narcosi, è andato tutto bene. Tutto, fortunatamente, nella norma. E' un problema oculistico dovuto alla stanchezza oppure alla gradazione delle lenti non adatte. Resta in piedi anche l'ipotesi di una forma di emicrania con aura come detto da un neuropsichiatra di Palermo veramente molto bravo che già, ancor prima di fare la rm, ci aveva assicurato che mia figlia da un punto di vista neurologico era sana. Abbiamo voluto fare questo esame per escludere con certezza assoluta altre patologie.
Scrivo questa mail per ringraziarLa per il suo consulto, ma anche per tutte quelle altre persone o bambini che avendo manifestato lo stesso sintomo di mia figlia leggendo questa mail possono avere rassicurazioni sul loro stato di salute. Ovviamente, non trascurando i controlli medici da fare. Dott. Migliaccio grazie e buon lavoro.
Cordiali saluti.
[#7]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Ringrazio io Lei,gentile signora, per avermi informato sull'iter diagnostico della Sua bimba.
Se quegli esami effettuati risultano nella norma, non vi è ragione di preoccuparsi.
Cordialmente

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test