Utente
Gentili dottori,
chiedo il vostro aiuto per dubbi su sintomi che avverto in questi giorni.
La sera ho un mix di sensazioni a braccia, mani e piedi: torpore-gonfiore-debolezza-insensibilità quasi completa.
Esempi tipici?
- Non riesco a stringere il pugno, non ho forza, e le mani sembrano zampogne tanto le sento gonfie e calde.
- Se scendo dal letto perchè ho sete i piedi a contatto col pavimento fanno male.
- In certi momenti ho come una sensazione di paralisi completa a braccia,mani e piedi.. Non li sento. Come non averli.

Ovviamente non pretendo una risposta che dica "SICURAMENTE è a causa di questo!" oppure "sono CERTO sia dovuto a..", ma chiedo gentilmente a voi dottori, un parere in merito ai sintomi descritti. Secondo la vostra competenza, cosa potrebbe essere? Mi sto iniziando a preoccupare.

Grazie a tutti per un eventuale risposta.

[#1]  
Dr. Vincenzo Sidoti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
CHIARI (BS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2005
In effetti è difficile fare qualche ipotesi solo su questi elementi di anamnesi; durante la giornata i disturbi scompaiono del tutto? Quando cammina le sembra di sbandare? Assume farmaci, anche per altri motivi? E' affetta da qualche patologia?
Dott Vincenzo Sidoti

[#2] dopo  
Utente
Si durante la giornata sostanzialmente non avverto questi disturbi.
Magari capita di sentirmi stanca, ma quanto scritto precedentemente si verifica solo a fine giornata, sera molto tardi o notte.
Quando cammino non avverto sensazione di sbandamento nè assumo farmaci o son affetta da qualche patologia.
La sera mi sento come paralizzata a letto.
E' come se i comandi che il mio cervello manda agli arti, non arrivassero.
E' fastidioso..Formicolio, tanta debolezza..

[#3]  
Dr. Vincenzo Sidoti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
CHIARI (BS)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2005
Forse è il caso di sottoporsi ad una valutazione clinica, possibilmente nella seconda parte del pomeriggio per meglio obiettivare eventuali deficit legati al suo riferito clinico.
In prima ipotesi le suggerirei un dosaggio degli anticorpi anti-recettore acetilcolina , calcemia ed eleettroliti sierici. Auguri
Dott Vincenzo Sidoti