Utente 189XXX
gentile dottore
da circa 20 giorni avverto come un formicolio torpore irrigidimento del viso, collo, in particolar modo sul lato sinistro. Lavoro all'estero,
ho fatto una visita in ospedale privato e mi hanno diagnosticato dopo un Rx una cervicalgia e questo è il referto
il referto è scritto in rumano ma penso che sia comprensibile.

Rg. Coloana vertebrala cervicala fata si profil 12/04/2013

Coloana vertebrala cervicala fata si profil Fara modificari de statica in plan frontal. Modificari de curbura (rectitudinea coloanei). Reducerea inaltimii spatiului articular intervertebral la nivel C6-C7, cu minime osteofite anterioare si posteriare la acest nivel. Pensare posterioara de spatiu articular inetrvertebral C4-C5. Condensare marcata a platoului vertebral inferior C3. Efilarea apofizelor unciforme C3-C7 (uncartroza cervicala)
Mi hanno dato del Vimovo e del mydocalm.

Ho finito la cura e anche se il dolore è diminuito va e viene, mentre il fastidio sul lato sinistro è piu persistente.
Non ho avuto febbre ne mal di gola, linfonodi da quello che mi è stato detto non sono gonfi.
Nel 2009 ho avuto una tromosi gamba destra e sono portatore della mutazione genetica della proteina c attivata.
Riesco a fare una discreta attivita' fisica tra bici e corsa (35 km di bicicletta o 7 km di corsa) senza rilevare particolari disturbi.
Rimane solo questo fostidioso irrigidimento del collo.

Saluti e grazie per la gentile collaborazione

[#1]  
Dr.ssa Roberta Ravenni

20% attività
0% attualità
8% socialità
ROVIGO (RO)
PADOVA (PD)
COPPARO (FE)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2013
Gentile utente,
il senso di "irrigidimento" di cui Lei parla deve essere adeguatamente valutato ed interpretato. Talvolta esistono delle "contratture" muscolari che non provocano vero e proprio dolore ma solo qualche sensazione fastidiosa come lei descrive. L'RX della colonna cervicale mi pare che descriva una certa rettilineizzazione del rachide, il che di solito si evidenzia dopo incidenti stradali con colpo di frusta e comunque può essere indice di contrattura muscolare protratta di alcuni gruppi muscolari. escluderei radicolopatie.
Conviene comunque che si faccia visitare da un neurologo in maniera da poter evidenziare anche minime alterazioni del tono muscolare e/o, ad esempio, dei riflessi osteo-tendinei (cosa che ritengo poco probabile).
Cordiali saluti
Dr.ssa Roberta Ravenni
Specialista In Neurologia
Specialista in Neurofisiologia Clinica
Master II Livello Disordini del Movimento

[#2] dopo  
Utente 189XXX

gentile dottore le volevo chiedere se tale stato di dolori muscolari possono indicare malattie infettive e se utile fare analisi del sangue e delle urine.
la ringrazio
saluti

[#3]  
Dr.ssa Roberta Ravenni

20% attività
0% attualità
8% socialità
ROVIGO (RO)
PADOVA (PD)
COPPARO (FE)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2013
Sarà lo specialista neurologo che potrà indicare gli semi più adeguati per arrivare ad una diagnosi corretta dopo che avrà eseguito una visita medica accurata.
Cordialità
Dr.ssa Roberta Ravenni
Specialista In Neurologia
Specialista in Neurofisiologia Clinica
Master II Livello Disordini del Movimento