Utente 358XXX
Salve, sto chiedendo questo consulto perché sembra che non ne vengo a capo del problema e mi rivolgo a voi e questo autorevole portale nella speranza di un aiuto. Giorno 25 giugno dopo aver passato una normale serata con amici a mangiare una pizza mi sveglio con delle parestesie diffuse su arti sup. e inf. tanto da non potermi alzare dal letto. Dopo mezza giornata gli arti inf e il braccio sin. si riprendono e decido di andare al pronto soccorso locale. Quà mi fanno esame del sangue ed elettrocardiogramma dicendomi che tutto era a posto e che mi rmandavano al medico di base. Il medico di base mi fa prenotare una visita neurologica per accertamenti. Tralasciando i tempi della prenotazione, in questo frangente di oltre un mese, tutti gli arti tranne quello dx si sistemano e specie nella mano destra noto una perdita di sensiblità al tatto e neanche un po di forza tanto da non poter svitare una bottiglia. Il neurologo mi fa fare una RMN encefalo che per fortuna ha dato esito negativo sulla Sclerosi multipla e mi prescrive una cura di 3 gocce al giorno di Laroxyl che non ottiene esiti e mi fa fare una RX rachide cervicale con esito:
Segni di cervicouncoartrosi osteofitosica
Modica riduzione in ampiezza degli spazi intersomatici
Accentuazione della fisiologica lordosi cervicale

Eco polso destro con esito:
Nervo mediano con regolare rappresentazione del modello fascicolare, ai limti superiori dimensionalia livello del canale carpale (10mm^2)
Retinacolo dei flessori nei limiti di norma (spessore max 1 mm)

Insmma mi dicono che non ci dovrebbe essere ernia cervicale e che non sanno da dove deriva il problema. Dovrei fare a breve un elettromiografia.
Secondo voi è 'esame corretto? cosa poss avere dal momento che in 3 mesi non mi è passato il problma alla mano dx? non ho forza per far niente e non ho sensibilità (non distinguo la carta dalla plastica o alla soffa, forza 0, problemi a coordinare le dita, senso di intorpidimento delle dita. Aiutatemi vi prego. Grazie a chiunque voless rispondermi

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

è corretto effettuare l'EMG agi arti superiori ma sarebbe anche utile una RM allla colonna cervicale. Il neurologo cosa ha riscontrato alla visita neurologica?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 358XXX

Salve dott Ferrarolo, la ringrazio per la risposta. Proprio oggi sono andato a fare l'EMG e il dottore così scrive nell'esito:
Muscoli esaminati: deltoide, brachioradiale, estensore comune delle dita, I interosseo dorsale bilateralmente.
Attività muscolare: silenzio elettrico a risposo. Al reclutamento massimale tracciati di interferenza con potenziali privi di significative anomalie nei muscoli esaminati.
Esame elettoneurografico: non anomalie delle conduzioni sensitivo-motorie e delle risposte muscolari tardive dei tronchi nervosi esaminati.
Esame nella norma.

Pratiamente mi ha detto che anche se la sensibilità ad ogni esame del braccio destro è inferiore di quello sinistro non rileva particolari discrepanze tanto da pensare a qualcosa di anomalo, però si è reso conto dei reali problemi della mano destra. Mi ha prescritto la RM rachide cervicale che dovrò fare a breve. Cosa si potrebbe evincere da quest'esame?

Per quanto riguarda la visita non mi ha detto niente, Il medico ci rideva sopra dicendo che a quest'età non si può avere niente, motivo per cui se anche la RM cervicale va bene è una cosa che passerà sola, perché non ci sono ulteriori esam che mi permettono di verificare quanto accaduto.
Mi rivolgo a questo autorevole portale perché non posso credere che la medicina nel 2014 non possa dirmi altro che "non rileviamo niente, c'è da aspettare che passa sola". qualcosa è successo se sono rimasto ore e ore coricato senza potermi alzare con tutto il corpo in formicolio continuo. Solo dopo ore ho recuperato il movimento del corpo. ero totalmente paralizzato.

La ringrazio ancora per l'aiuto.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Buona notizia l'esito negativo dell'EMG, ora faccia la RM del rachide cervicale, concordo perfettamente con questa richiesta (consigliata anche da noi). Cosa si potrebbe trovare? Se lo sapessi...aspettiamo l'esito senza usare l'immaginazione.
Dalla risposta del neurologo <<a questa età non si può avere niente>> sembrerebbe che anche la visita abbia avuto esito negativo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 358XXX

Gentilissimo Dott. Ferraloro, adesso che ricordo, il primo giorno di visita neurologica mi fece vari test tra i quali vari esercizi di equilibrio e ricordo che non ne passai neanche uno. Non sapevo stare in equilibrio in nessuno dei due piedi e non sapevo portare il dito indice nel naso (tramite l'estensione del braccio) sia ad occhi aperti che occhi chiusi. l'unico test che passai quel giorno fu quello con il marteletto nelle ginocchia.
La frase che le citai poco fa fu detta dal medico , con un certo tono di sarcasmo, come risposta alla mia preoccupazione riguardo i fatti che mi stavano accadendo.

Cordialmente
Stefano

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Caro Stefano,
non ha una relazione neurologica con l'esito della visita?
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 358XXX

Salve Dr Ferraloro, solo oggi ho avuto un'altra consulenza con il neurologo che mi ha esplicitamente detto che non ho niente. RMN Encefalo, elettromiografia, ecografia al polso, ed RX al rachide cervicale sono tutte negative. Mi ha fatto vari controlli con il martelletto e altre cose e rispetto a quando ho avuto il problema sono migliorati senza aver fatto nessuna cura.

Anch'io vedo dei lievi miglioramenti che però non influiscono di molto sul problema finale...
Adesso mi sta facendo fare vari esami del sangue tra i quali anhe quelli relativi alla tiroide perché dice che potrebbe essere una causa ma la cosa che più non mi piace è che se quella è pure negativa non si può far più niente... Cioè praticamente non c'è una spiegazione logica a tutto quello che ho avuto. Come può venire una cosa di cui non si conosce la causa? non è che percaso ho una malattia genetica rara? ( ho letto di malattie rare che danno questi problemi)

Grazie ancora per la sua eventuale risposta
Stefano

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

adesso come sta? Comunque il reperto riscontrato all'RX cervicale potrebbe giustificare i sintomi almeno all'arto superiore.
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 358XXX

Dottore volevo informarla non so se già l'ho fatto, che ho sentito il parere del mio medico di base, il mio fisioterapisa e il mio neurologo e mi hanno riferito che il referto della rx è tutto all'opposto di come lo hanno scritto. Non so adesso le parole tecniche ma in pratica non c'è un'accentuazione della lordosi cervicale ma il contrario ( non so a chi credere.

Io come sto? sicuramente meglio di prima ma i problemi alla forza in parte sono rimasti e se devo darle un'indicazione si sono risolti per metà e così gli altri sintomi ma rimango con problemi evidenti specie per me. Una cosa che noto e che quando chino il capo verso il torace mantenendo la posizione la schiena verticale, sento un brivido, è come se la colonna vertebrale vibra e poi questa sensazione di trasferisce fino alle gambe.
il neurologo non mi ha risposto su cosa potrebbe essere e non capisco se questo c'entra o se è normale.

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Mi sono basato su questo referto <<Segni di cervicouncoartrosi osteofitosica
Modica riduzione in ampiezza degli spazi intersomatici
Accentuazione della fisiologica lordosi cervicale>>.
La sensazione che descrive si può giustificare con problematiche alla colonna vertebrale.
Dopo quanto tempo dall'insorgenza dei sintomi ha effettuato l'EMG e la RM encefalica? Non ha fatto la RM cervicale?
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 358XXX

Allora la RM encefalica il 1 agosto dopo un mese e pochi giorni ( primi sintomi il 26 giugno, e sono stato forunato perchè viste le chiusure estive è stato l'unico centro ad avere un posto libero per la rm), l'elettomiografia l'11 settembre perché il neurologo me l'ha chiesta dopo la visione della RM encefalica (al rientro delle vacanze estive), la RM cervicale mi ha detto che, vista l'rx cervicale, non c'era bisogno.

A proposito dell' EMG da ignorante in materia leggo valori leggermente più bassi quando si parla di lato DX ( dove io ho il problema) però forse data la poca differenza non si evince un problema.

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Esattamente, c'è sempre una lieve differenza di valori tra un lato e l'altro.

<<la RM cervicale mi ha detto che, vista l'rx cervicale, non c'era bisogno>> ma la radiografia non ci da nessuna informazione sul midollo spinale ma solo sull'involucro esterno, quello osseo. Una "guardatina" al midollo la darei e in tal senso l'esame di prima scelta è la RM, ponga questa domanda al neurologo quando lo vedrà. Avremo così un quadro più completo se l'esame sarà esteso anche al tratto dorsale oltre che cervicale.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 358XXX

Salve dottore... sono stato un po male in questi mesi, mi scuso per l'assenza.
Il mio neurologo che adesso cambierò, non mi ha prescritto la RM suddetta perché dice che non necessaria ma io di testa mia l'ho fatta e ho fatto centro... come si dice in matematica come volevasi dimostrare, ciò che penso da mesi ormai...

In condizioni di scarico funzionale si rileva l'appinamento della fisiologica lordosi.
Regolare ampiezza del canale vertebrale.
Presenza, nel contesto del midollo cervicale da C2-C3 a C5, di alcuni focolai di alterato segnale, iperintesi in T2, isointesi in T1 e privi di enhancement post constrastografico, il più significativo dei quali rilevabile all'altezza del disco intersomatico C3-C4, in sede posteriore mediana-paramediana prevalentemente destra, con stensione longitufinale di 1.3 cm circa e diametri trasversi massimi di 0.8 x 0.5 cm circa.
Iniziali fenomeni di disidratazione del disco intersomaticoi C3-C4.
I dischi intersomatici C3-C4 e C4-C5 mostrano un modesto bulging determinante minimo assottigliamento dello spazio subaracnoideo anteriore.
I rimanenti dischi intersomatici cervicali in sede fisiologica, di regolare spessore ed intensità di segnal.

conclusioni
Qaudro RM sospetto per patologia demielinizzante; si consiglia prosecuzione dell'iter diagnostico, in particolare conulenza neurologica ed eventuale esame del liquor.

Dottore la prego, sono un ragazzo di 23 anni e tutta sta storia mi lascia perplesso, anche in virtu delle cose di cui leggendo sono venuto a conoscenza. Mi dia in modo diretto, nel limite del possibile, se può, delle informazioni a riguardo perché la visita è fra un bel po di giorni e sono psicologicamente smosso in questo momento.

[#13] dopo  
Utente 358XXX

Grazie

[#14] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ho letto i precedenti post e ho notato che anch'io ho parecchio insistito per effettuare la RM del midollo cervicale, in particolare alla replica #11.
Gli eventuali focolai demielinizzanti però non assumono il mezzo di contrasto e questa è certamente una buona notizia. Adesso è importante rivolgersi ad un neurologo esperto in materia o ad un centro specializzato in tal senso. Anche un controllo RM encefalico sarebbe utile effettuare più gli altri esami indicati da protocollo.
La invito però a non scoraggiarsi in quanto non ha ancora nessuna diagnosi certa e, nell'eventualità di una malattia demielinizzante, la probabilità che si tratti di una forma benigna è elevata, considerate la non impregnazione contrastografica dei focolai e l'assenza di deficit motori.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Utente 358XXX

Grazie dottore per la risposta. Se ho fatto questa RM cervicale è anche in base al suo consiglio di cui ho parlato ai miei genitori....
Mi sta dando una notizia sicuramente confortante in quanto mi creda ero veramente giù di morale, anche se ci sono alcune parole tecniche di cui non conosco il percorso scientifico ho capito che se c'è qualcosa visto il discorso dei focolai e dell'impregnazione contrastografica, potrebbe essere qualcosa di non grave.
Riguardo la RM encefalo non ricordo adesso se nei post precedenti l'avevo scritto, l'ho fatta con esito negativo, a quanto pare... le scrivo il referto in coda.

Data 01/08/2014

RMN encefalo MDC
Normale aspetto del sistema ventricolare sotto e sopratentoriale
Normorappresentati gli spazi liquorali periferici
Normale aspetto del corpo calloso e della ghiandola ipofisaria
Assenza di alterazioni intensitometriche parenchimali encefaliche
Dopo MDC non si apprezzano impregnazioni patologiche.

Riepilogando
Fino ad adesso ho fatto questa RM encefalo che le ho indicato
la RM cervicale che le ho postato nella replica #12
l'elettromiografia con esito negativo.

Grazie per le risposte che mi sta dando dottore... ho un motivo in più per pensare diversamente quello che mi sta accadendo anche se...

Stefano

[#16] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Caro Stefano,

non mi era sfuggito che aveva fatto la RM encefalica con esito negativo come dal primo post di questo consulto. Infatti nell'ultimo avevo parlato di "controllo" RM encefalo.
Si rassereni e veda cosa Le dice il neurologo.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#17] dopo  
Utente 358XXX

Ah ok pensavo si riferisse all'esame.
Grazie ancora, sono in attesa dei tempi di prenotazione. Le farò sapere quanto prima.

Buon Lavoro.

[#18] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Ok, leggerò con piacere.
Stia sereno.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#19] dopo  
Utente 358XXX

Salve Dott. Ferraloro rieccomi.
Dall'ultimo post scritto risalente a febbraio ho fatto due risonanze (encefalo/midollo) una a maggio e una pochi giorni fa.
Quella di maggio era negativa quella di pochi giorni fa recita...

ENCEFALO
Comparsa, nel contesto della sostanza bianca adiacente il corno posteriore del ventricolo laterale di sinistra, di un focolaio di
alterato segnale del diametro massimo di 0.7 cm circa, iperintenso in T2 e DWI, privo di enhancement post-contrastografico.
Assenza di modificazioni relativamente alle dimensioni delle ulteriori due millimetriche areole di alterato segnale, iperintense
in T2, isointense in DWI e prive di enhancement post-contrastografico, segnalate a sinistra rispettivamente in sede
sottocorticale frontale e in contiguità con il margine posteriore della testa del nucleo caudato.
Immodificati i rimanenti reperti.
COLONNA CERVICALE
Assenza di modificazioni relativamente all'estensione del focolaio di alterato segnale, iperintenso in T2, descritto in sede
endomidollare nel tratto compreso tra C3 e C4, prevalentemente coinvolgente i cordoni posteriori ed anche al controllo
odierno privo di enhancement post-contrastografico.
Invariati i rimanenti reperti.

Diciamo che la prima frase un po mi preoccupa... ho il consulto con il mio neurologo fra un mese circa e sono già preoccupato...
Può darmi delucidazioni del caso?

Grazie