Utente 395XXX
Buongiorno,
avrei bisogno di un'informazione. Mia madre assume 3 compresse di keppra da 500 al giorno (età 86, altezza 150, peso 50 Kg). Vorrei sapere se questa assunzione è compatibile con l'uso dei medicinali che si impiegano per curare l'influenza (sciroppi tipo lisomucil, tachipirina/aspirina, antibiotici) o se ci possono essere interazioni pericolose.
Grazie molte, cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

non ci sono interazioni negative tra il keppra e i farmaci che ha citato, consideri pure che questi ultimi si utilizzano per un tempo assai limitato. Alcuni antibiotici sono invece controindicati nelle epilessie.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 395XXX

Gentile Dott. Ferraloro,
la ringrazio per la celere e cortese risposta e ne approfitto per rivolgerle un'altra domanda. L'assunzione del Keppra può provocare la sensazione di "gola secca"? Mia madre afferma di avere sempre questa sensazione, che si accentua dopo l'assunzione della pillola. Può effettivamente dipendere dal farmaco?
Grazie ancora, cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Teoricamente può essere anche se è un effetto raro.
La mamma assume anche altri farmaci?

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 395XXX

Il peptazol la mattina e la cardioaspirina dopo pranzo, oltre, appunto alle 3 pasticche di Keppra che prende dopo colazione, dopo pranzo e dopo cena. Lei sostiene di aver avuto questa sensazione in maniera presssoché costante da quando le hanno asportato le tonsille (tanti anni fa), ma che è peggiorata da quando assume Keppra. Leggevo sul bugiardino che sono comuni, tra gli effetti collaterali, sintomi di nasofaringite e tosse: forse il sintomo può essere annoverato tra questi?
Grazie comunque per la sua consulenza e buon lavoro!
Cordiali saluti

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Avevo fatto la domanda per vedere se c'erano altri farmaci che avrebbero potuto causare il sintomo in questione, escluderei gli altri.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 395XXX

Buongiorno,
sono qui per chiedervi nuovamente aiuto.
Infatti mia madre ha continuato ad avere tosse e raffreddore e, poiché il solo Fluifort non ha risolto molto, il medico di base, al quale abbiamo telefonato perché in questi giorni di festa lo studio è chiuso, le ha prescritto il Levoxacin 500. Sono però andata a leggere nelle controindicazioni e si dice che il farmaco non è adatto a soggetti con crisi epilettiche. Io non so cosa fare, perché il neurologo è irreperibile fino a giovedì, essendo all'estero per un convegno, idem il medico di base perché l'unica fascia oraria in cui era disponibile era stamattina dalle 8 alle 9, e poi più nulla fino a mercoledì pomeriggio. Come posso fare? Non so se voi possiate suggerirmi un antibiotico alternativo adatto a pazienti epilettici...altrimenti a chi posso rivolgermi?
I medici degli ambulatori di zona sono tutti in ferie a causa del ponte!
Grazie molte, cordiali saluti.

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

mi dispiace, non possiamo dare informazioni di questo tipo on line a pazienti che non conosciamo, è vietato, giustamente, anche dalla legge.
Si metta in contatto nuovamente col medico curante riferendo quello che ha detto qui.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 395XXX

La ringrazio per la risposta, ma come le dicevo il medico curante è irreperibile. Secondo lei a chi posso rivolgermi? Non mi pare il caso di andare al Pronto Soccorso, ma neanche vorrei aspettare fino a mercoledì sera...ha qualche suggerimento?
Grazie ancora, buon lavoro.

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

le risposte più attendibili le può dare il neurologo o il medico curante, anche telefonicamente.

Se non dovesse rintracciarli potrebbe rivolgersi alla Guardia Medica più vicina.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 395XXX

Grazie per i consigli, è stato davvero gentile!
Cordiali saluti

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla, buon pomeriggio e un caro saluto alla Mamma!

Dr. Antonio Ferraloro