Utente
Caro Dottore, Le scrivo per ricevere, per quanto possibile, un consiglio sul comportamento da seguire in relazione all'esito di un esame da me sostenuto di RM Encefalo con MdC.
Premetto di soffrire da sempre di forti emicranie (mal di testa per lo più laterale con ingrossamento notevole della vena che passa all'altezza delle tempie), che a volte durano anche 4-5 giorni e che riesco a lenire con la somministrazione di Aulin.
Qualche settimana fa a mia madre (65 anni), a seguito di uno svenimento e successivo esame di RM è stata diagnosticata una Encefalopatia grave.
A questo punto, preoccupato per quanto sopra e stufo di ricorrere come rimedio al mio mal di testa al continuo uso di Aulin, ho chiesto parere al mio medico di famiglia il quale mi ha consigliato di effettuare una Risonanza Magnetica Calebrale con ausilio di mezzo di contrasto. Fatto ciò Le riassumo l'esito: In corrispondenza della capsula interna sinistra, nelle immagini a lungo TR è apprezzabile un'immagine di dimensioni subcentriche con caratteristiche d'iperintensità di segnale ed alone ipointenso periferico, e che non è apprezzabile nelle seguenze T1 anche dopo MdC, riferibile in prima ipotesi a piccolo angioma cavernoso, meritevole di controllo evolutivo. Normale ampiezza degli spazi subaracnoidei della volta, della base e delle valli silviane. Sistema ventricolare nella norma per morfologia, dimensioni e simmetria. Strutture della linea mediana in asse.
Mi è stato detto di consultare il medico di famiglia e che non c'è relazione tra l'angioma e i miei mal di testa.
Gradirei sapere se è il caso di preoccuparmi, fare altri esami, prendere precauzioni considerando che ho 35 anni e sono un fumatore.
La rigrazio dei consigli e dei pareri che Vorrà darmi.
Distinti Saluti.

[#1]  
Dr. Vincenzo Sidoti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
CHIARI (BS)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2005
caro signore, alla luce di quanto mi ha detto ritengo di poterla rassicurare. Penso infati che lei soffra di comune emicrania, sensibile al semplice Aulin e che il riscontro di angioma cavernoso alla RMn sia del tutto incidentale. Secondo la letteratura corrente, tale malformazione vascolare, se di piccole dimensioni presenta basso rischio di complicanze (emorragiche). Le consiglio di consultare un ambulatorio per le cefalee per il corretto management del suo problema (corre il rischio di cronicizzazione per l'abuso di analgesici). Quanto al cavernoma consiglio follow-up di RMN encefalo (annuale). Per il problema del fumo le ricordo che è sempre meglio smettere. Corduialmente, dott V.Sidoti
Dott Vincenzo Sidoti

[#2]  
Dr. Maurizio Giacomelli

20% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2005
E' necessario prendere visione delle lastre.
Attualmente il miglior trattamento risolutore è mediante gamma knife
Per l'esperienza degli operatori mi permetto di consigliarle i colleghi neurochirurghi della Casa di Cura S. Maria di Lugo di romagna

[#3]  
Dr. Luca Barbato

16% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 16
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
confermo quanto sopra riportato dai colleghi. Non penso vi sia correlazione tra emicrania ed angioma. Esegua periodici controlli RNM e controlli gli altri fattori di rischio neurocardiovascolare, in primo luogo la pressione arteriosa. Contattti un centro cefalee, potrebbe giovarsi di una terapia profilattica e migliorare così la sua qualità di vita.
Cordiali Saluti
Dott. Luca Barbato