Utente
Salve gentili dottori ho 19 anni , vi porgo un quesito che mi assilla da diverse settimane ormai.
Faccio una breve introduzione riguardo alla mia situazione: sin da quando ho memoria, ricorso di aver sempre sofferto di leggere fascicolazioni, sino a partire dai 5 o 6 anni di età, e non mi hanno mai dato problemi rilevanti. Soffro di attacchi d'ansia e il disturbo che mi riguarda me ne causa molta. Per inciso a febbraio dell'anno corrente sono stato operato al ginocchio destro per la rimozione di un callo osseo causato dalla sindrome di oshgood shlatter. L'intervento è andato a buon fine, ma mi ha costretto a letto per circa un mese, senza poter appoggiare minimamente il carico sulla gamba operata, anche a causa di una severa infiammazione del tendine rotuleo. Dopo il decorso post-operatorio ho seguito fisioterapia, anche con elettrostimolazione e ho recuperato quasi totalmente la forza nel quadricipite, inizialmente sentivo un deficit di forza nell'arto, che si è mano a mano colmato nel tempo riprendendo gli allenamenti di pugilato agonistico, allenamenti che ho frequentato fino a un mese e mezzo fa. In questo periodo il quadricipite ha funzionato a dovere ( anche se dal post intervento non è MAI tornato al volume e alle dimensioni del quadricipite sinistro). Dopo aver terminato gli allenamenti, ho come notato un "ritorno" di quel lievissimo deficit del quadricipite, in particolare sento come io quadricipite destro "cedere sotto il peso del corpo" in modo MOLTO lieve quando mi alzo dalla posizione dal letto e mi metto in piedi, ma è un evento abbastanza raro, e di lieve entità.
Non noto attualmente particolari deficit di forza, riesco a correre e a salire le scale senza problemi, a fare affondi senza difficoltà e riesco a tendere tutto il peso sulla gamba destra senza che ceda.
Ora, questo particolare, ovvero il lieve deficit di forza che si manifesta brevemente quando mi alzo dal letto o dal WC, (comunque abbastanza raro) può giustificare una visita neurologica? Temo in particolare la Sclerosi Laterale Amiotrofica, secondo voi tale situazione descritta ne può essere un sentore?
Ho dimenticato di aggiungere che oltre al quadricipite, questa lieve debolezza muscolare non interessa il polpaccio né qualsiasi altro muscolo dell'arto inferiore destro; inoltre aggiungo che le fascicolazioni si manifestano molto raramente quando non soffro di attacchi d'ansia, e al contrario sono invece molto forti quando invece sono afflitto da una fobia riguardante le malattie neurodegenerative.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

starei tranquillo riguardo la malattia che teme in quanto il lieve deficit che riferisce è sporadico, teoricamente potrebbe anche essere una Sua suggestione.
Inoltre 19 anni non è certamente l'età per pensare alla SLA.
Anche le fascicolazioni sembrerebbero di origine ansiogena, quelle sporadiche non sono significative.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio dott. Ferraloro per la celere risposta, mi ha veramente tranquillizzato.
Cercherò di ridurre l'ansia, e di vivere più tranquillo.
La ringrazio ancora dottore.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di nulla, buona giornata.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro