Utente 440XXX

Gentilissimi dottori, sono un ragazzo di una ventina di anni. Dal mese di Gennaio, ho iniziato a soffrire di dolori facciali. In un primo momento, dato che io ho un'allergia e l'asma, il medido curante, in concerto con il mio pneumologo, mi ha curato per la sinusite con antibiotico ed aerosol (clenil). Io ho spurgato molto muco e sono stato bene per un po'. Dopo una quindicina di giorni sono tornato ad accusare tali dolori facciali e mi sono recato dall'otorino il quale mi ha detto che dall'esame fatto (tubicini nel naso) nulla si evinceva e ha ritenuto si trattasse di una cefalea tensiva. Intanto, siccome avevo anche i denti superiori indolensiti, sono andato dal dentista che mi ha fatto fare opt, dal quale è emerso che ho un dente del giudizio superiore destro incluso e parzialmente ostacolato. Il dottore mi ha dato una cura con flogeril forte per 15 gg, ma ha da subito ritenuto che il dolore facciale non fosse dipeso dal dente. Nel mentre, ho avuto una follicolite e quindi ho dovuto prendere anche augumentin, dopo visita dal medico di base. Il dolore facciale a destra, però, nello specifico tra la tempia e la guancia, non passava e da lì si irradiava vicino all'orecchio e poi dietro al collo e alla spalla. Il medico curante mi ha dato voltaren 75+muscoril 8 per 4gg e il dolore è sparito dietro al collo per rimanere solo sulla faccia. Sono tornato, poi, dal dentista perchè iniziavo a sentire dei rumori nell'orecchio destro durante apertura e chiusura della bocca, nonchè quando mi accarezzavo la zona intorno all'orecchio destro. Sentivo come un fruscio. Lui mi ha parlato di sindrome temporomandibolare e mi ha consigliato il muscoril per 10 gg e poi, eventualmente, se dovesse persistere il fastidio, il bite. Voglio specificare che, già dopo la cura del mio medico di base (voltaren e muscoril) , la cefalea è diminuita, anzi è quasi sparita. Sussiste solo a fine giornata, quello che resta è una sorta di indolenzimento facciale e questi “rumori”, due cose fastidiose ma che mi permettono di svolgere le mie attività quotidiane. A questo punto le mie domande sono queste. Può una tale sindrome portare un senso di indolensimento alla faccia (metà) per una giornata? È normale, inoltre, che il dolore si allevii con muscoril e passi del tutto solo con brufen? È normale che mi senta "tirare" fin sopra l'orecchio destro e intorno alla tempia? Secondo il mio dentista sì, voi che ne pensate? Fatto sta che tale dolore si irradia molto, sopra l'orecchio, fin su al cranio (metà e sempre in corrispondenza dell'orecchio). Volendo essere precisissimi, il dolore cambia posto sulla faccia destra anche a seconda delle 'espressioni' che faccio. È fisso solo tra la tempia e la guancia. Vi ringrazio già per il vostro parere. Aspetto vostre.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

in base alla Sua descrizione il problema sembrerebbe di origine temporomandibolare, quindi di competenza gnatologica per cui La invito a rivolgersi inizialmente ad uno gnatologo per una valutazione clinica diretta.
Dopo questo parere si deciderà come procedere.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 440XXX

Grazie dottore, comunque volevo aggiornarla. Ieri sera ero stanco del dolore e ho preso una brufen 600 mg dopo pranzo. Il dolore mi è passato per tutta la giornata. Ero incredulo! Stamani alla faccia non avevo più nulla: mi è rimasto solo un dolore (senso di tirare) dietro l'orecchio e fino al collo.
Potrebbe essere stato un semplice colpo di freddo? Quindi una sorta di nevralgia?
La ringrazio anticipatamente.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

a distanza, una nevralgia non si può certo escludere ma l'origine gnatologica sembrerebbe più probabile.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 440XXX

Gentilissimo dottore, oggi sono stato anche dal medico di base il quale mi ha visitato, facendomi aprire e chiudere la bocca e mi ha confermato un disturbo temporo mandibolare. Ha ritenuto opportuno 'integrare' la terapia del dentista con una brufen 600g al giorno per almeno 5/6 gg, oltre il muscoril. Toccandomi la faccia in alcuni punti, infatti, ha trovato i muscoli infiammati. Alla mia richiesta di fare una risonanza o una radiografia, mi ha risposto che per il momento non esiste proprio e che tali infiammazioni ci mettono tempo a risolversi.
Il tutto, giusto per aggiornarla.

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Bene, si rivolga adesso ad uno gnatologo.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 440XXX

Grazie, giusto un'ultima domanda. Ma un disturbo atm può comportare che quando mi tocchi (anche accarezzandomi) intorno all'orecchio, anche sopra, senta un rumore nell'orecchio tipo sfregamento?

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Teoricamente è possibile.

Buona giornata
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 440XXX

Gentile dottore, siccome il dolore persisteva, il medico di base mi ha fatto fare una rx ATM dalla quale è emerso che "dopo apertura boccale, lievemente asimmetrica l'escursione dei condili, maggiore di circa 3 mm a destra".
Secondo voi, i dolori possono dipendere da questo?

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

certamente, infatti fin dalla prima risposta Le avevo scritto che l'ipotesi più probabile era quella temporo-mandibolare e la invitavo a rivolgersi ad uno gnatologo.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 440XXX

Anche se si tratta di 3 mm?

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Si, anche se In questi casi è dirimente la visita diretta.
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 440XXX

Grazie dottore. Lei è una persona straordinaria. Il mio medico di base mi dice che devo mettermi il bite. Il mio dentista continua a sostenere che il dato è significativo ma non vi è nulla da fare. Intanto io dopo parlato o dopo mangiato ho il fastidio. Grazie

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Si rivolga ad uno gnatologo e non ad un dentista "normale", cioè ad un dentista perfezionato in gnatologia.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente 440XXX

Gentilissimo dottore, so che è passato un po' di tempo, ma mi piacerebbe comunque aggiornarla. Sono andato dall'otorino su consiglio della gnatoloca che viene sempre dal mio dentista.
L'otorino è un dottore molto bravo, vado da anni da lui perchè soffro di allergia ed asma.
Lui ha detto che tutti gli esami sono negativi dal punto di vista audiometrico, ma mi ha fatto la diagnosi di edema sottocutaneo del muscolo temporale da ATM e freddo e mi ha dato in cura flogan per 20 giorni x 2vl al g. E mi ha "imposto" di mettermi il bite.
Il dentista si è convinto e mi ha preso il calco.
Io sinceramente sono ancora molto preoccupato perchè il dolore e il rumore quando tocco il muscolo temporale sussistono ancora. Ora lo sento anche quando piego il collo in avanti fino al petto.
All'otorino ho chiesto se farmi una risononanza e lui pure mi ha detto di no.
Il mio medico curante se farmela fare o meno era in dubbio ma alla fine ha deciso per la tesi dell'otorino.
Non so, soprattutto in merito a quest'ultima cosa, lei cosa pensa?

Grazie in anticipo

[#15] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

intende una RM encefalica per paura che ci sia qualche problema al cervello?
Riguardo la parte gnatologica può continuare nel consulto che aveva postato in odontoiatria o aprirne uno nuovo in gnatologia.
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente 440XXX

Si, una RM, pensando che abbia qualche problema al cervello o al sistema circolatorio che vi è intorno. Non è che covo un aneurisma che scoppierà?
Sto facendo pensieri di questo tipo.
Questo è il motivo per cui ho aperto il post anche qua.

[#17] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non pensi ad aneurismi o cose simili, segua innanzitutto la strada gnatologica che è poi quella che Le hanno indicato tutti i medici che l'hanno visitata.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro