Utente
Salve ho 32 anni, ieri sera intorno alle 22 ho vissuto attimi di terrore. Avevo la febbre a 40 e ho preso una tachipirina 1000, nel frattempo inizio a sentire un formicolio in tutto il corpo che mi porta a perdere prima l'uso delle gambe.. dopo un paio di minuti le dita delle mani iniziano a chiudersi..i polsi a piegarsi e lo stesso le braccia che si piegano fino ad arrivare dietro il collo
Ad un tratto sento la stessa sensazione allo stomaco petto e viso.. fino a perdere la parola ma restando cosciente. Il 118 non appena è arrivato mi ha somministrato diazepan e monitorato battito e pressione.. non appena ho ripreso l'uso delle gambe mi hanno portato al pronto soccorso ma li hanno solo gestito la temperatura con bentlan e paracetamolo in vena. Mi hanno dimesso dicendomi :stress e ansia
É possibile? È il caso di approfondire con visita neurologica.. elettroencefalogramma? O risonanza? Grazie

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

certamente il disturbo che ha descritto è meritevole di approfondimento diagnostico mediante visita neurologica.
E' possibile la conclusione diagnostica del P.S. (ansia e stress) ma prima vanno escluse altre cause.
Quindi visita neurologica ed eventuali esami diagnostici se il collega lo riterrà opportuno in base ai riscontri della visita stessa.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Salve dott
Ho fatto la visita neurologica, il medico durante la visita non riteneva opportuno fare l'elettroencefalogramma che poi ha fatto dietro mia richiesta. Le scrivo l'esito, ci tengo ad avere in suo parere

Ritmo di fondo parieto occipitale a circa 11.5-12 hz, bilaterale, simmetrico, reagente all'apertura e chiusura degli occhi. Artefatti oculopalpebralie da irrequietezza motoria. La stimolazione luminosa intermittente non modifica significativamente il tracciato. In iper ventilazione lenta volontaria isolata brevissima sequenza di onde lente theta polimorfe, di basso voltaggio, diffuse. In sintesi: assenza di aspetti focali. Presenza di grafoelementi riferibili a condizione di ansia.
Il disturbo riferito può essere interpretato come "da conversione"
Posso star tranquilla?

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

con riferimento all'esito dell'EEG può stare tranquilla, tanto più che anche la visita neurologica ha dato esito negativo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Grazie dott per la sua disponibilità
Ero solo preoccupata da queste lente onde theta.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

mi limito a valutare ciò che recita il referto, quindi "presenza di grafoelementi riferibili a condizione di ansia".

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro