Attivo dal 2010 al 2017
Da un mese ho una sensazione di intorpidimento al braccio sinistro che si irradia fino alla mano dandomi come la sensazione che sia addormentato, ora da 2 giorni la sensazione è passata anche alla gamba sinistra. Ho fatto esami del sangue, rx al torace, ecocardiogramma ed elettrocardiogramma ma vorrei capire quale esame dover fare per capire da cosa dipende.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

la sensazione che riferisce era continuativa o discontinua?
Se fosse questo secondo caso, quanto duravano gli episodi?
C'era una modalità d'insorgenza individuata?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Attivo dal 2010 al 2017
Non c'è l'ho sempre, va a giornate é partito tutto da un dolore al torace con intorpidimento del braccio e da giorni anche alla gamba. Ma va a momenti

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

una sintomatologia del tipo che riferisce, discontinua, non farebbe pensare problemi importanti ma una visita diretta è ugualmente consigliabile. Si rivolga inizialmente al Suo medico curante per un primo orientamento diagnostico.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Attivo dal 2010 al 2017
Sono stata svariate volte dal dottore e due al pronto soccorso facendo tutte le cose consigliate. Sono arrivata al punto di voler fare una tac total body

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

prima di effettuare esami che possono essere poco utili o addirittura nocivi è bene effettuare almeno una visita neurologica per fare eventuali esami mirati ai riscontri della visita.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro