Il toliman che avrebe dovuto ridure gli attacchi ma non

salve sono una ragazza di 23 anni e da circa 4 sofro di emicrania o fatto una cura con il toliman che avrebe dovuto ridure gli attacchi ma non a funzionato ora sto prendendo il keppra e quando o gli attacchi prendo il relpax perche prima prendevo il rilamig ma il dolore non passava.con il relpax40 dopo circa un ora il dolore scompare.ah il dolore parte da dietro la nucca ed e molto forte...
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile utente,
mi può dire se il dolore è sordo, costrittivo, pulsante, gravativo (come un peso), quanto dura, se ha fobia della luce? Quanti attacchi ha al mese? Deve interrompere la sua occupazione? Ha nausea e/o vomito? Dove è localizzato? é' sempre nella stessa sede?

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve,allora il dolore inizia piano piano e aumenta parte da dietro la testa pero avolte mi fa male la parte sinistra della testa a volte la parte destra.Poi se faccio dei movimenti bruschi aumenta sempre di piu.la luce mi da fastidio anche il rumore.quando posso mi stendo al buio e silenzio ma non sempre si puo riesco a lavorare se sto a lavoro quando succede pero e pesante.Ho circa 10,12 attacchi al mese,e se non prendo il relpax il dolore puo durare anche 24 ore,non ho ne nausea ne vomito.parte sempe dallo steso punto e sempre da dietro la testa diciamo dalla cevicale...spero di essere riusita a spiegarmi almeno un po'!!!grazie mille
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile utente,
dai dati da lei forniti mi sembra possa trattarsi di emicrania senza aura cioè senza disturbi visivi subito prima del mal di testa. Un'altra ipotesi potrebbe essere una cefalea cervicogenica, cioè a partenza dalla colonna cervicale ma data la sua età propendo per la prima ipotesi. Inoltre a causa dell'elevata frequenza mensile degli attacchi (10-12) sarebbe opportuno iniziare una terapia preventiva, cioè mirata a non fare scatenare l'attacco. Ne parli al suo medico curante o al neurologo. In prima ipotesi le consiglierei la flunarizina (nome della molecola) alla dose di 5 mg la sera. Mi tenga informato
Auguri di buone feste e cordiali saluti
[#4]
dopo
Utente
Utente
Salve,grazie mille per la risposta!!!spero che sia la prima opzione cioe quella del emicrania senza aura perche la seconda ipotesi mi sembra piu grave...ora sto faccendo una terapia con il keppra che lo prendo tutte le sere.ho iniziato da un paio di settimane...e comunque ho gia avuto cinque attacchi...grazie ancora per la sua risposta...le auguro buone feste anche a lei...le farro sapere...tanti auguri ancora
[#5]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore,le cose non sono migliorate anzi il keppra che prendevo per prevenire gli attacchi mi faceva stare ancora peggio perche la mattina al risveglio mi girava la testa e mi sentivo come spaesata...il mio medico curante mi ha consigliato di interompere la terapia...inoltre mi ha detto che dovrei fare una RM...secondo Lei potrebe essere di aiuto??perche ho paura di scoprire qualcosa di brutto!!!nel ringraziarlo le pongo i miei piu cordiali saluti..
[#6]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile utente,
non abbia timore ad effettuare la Risonanza. E' solo per avere un quadro più completo della situazione. Se fosse andata in un centro cefalee l'avrebbero prescritta tra le prime idagini.
Quindi stia tranquilla. Eseguita la Risonanza mi faccia sapere.
Cordiali saluti
[#7]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore,allora le avevo detto della risonanza pero fatta la visita neurologica di controllo il neurologo che mi segue non la ritiene necesaria,dato che dice di essere quasi certo che si tratta di emicrania...intanto mi a cambiato la medicina prendo Inderal 40mg la mattina per prevenire gli attachi...ho iniziato da 2 settimane ed o avuto 3 attachi...la verita e che sono un po in confusione non ci capisco piu nulla spero che questo medicinale funzioni pero se non fosse cosi gia l'idea di ricambiare di nuovo la medicina mi butta un po giu visto che so' anni che sto a combate con questo dolore...e visto che il medico curante mi ha detto di non aspetarmi grandi risultati...cordiali saluti e grazie mille...
[#8]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,8k 2k 23
Gentile utente,
se il neurologo non ritiene opportuno prescriverle la Risonanza evidentemente non ha riscontrato alcun segno anomalo. Per quanto riguarda i farmaci di prevenzione, avendone a disposizione un discreto numero, spesso capita che bisogna saggiarne più di uno alla ricerca di quello efficace per quel dato paziente. Consideri pure che vi sono emicranie refrattarie a qualunque terapia preventiva. Aspetti con fiducia e pazienza.
Cordialmente

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test