Utente 434XXX
Buongiorno,
da un paio di mesi soffro di un leggero formicolio/pulsazione alle guance e alla parte alta della testa, accompagnato certe volte da formicolii alle dita delle mani e piedi.
A volte ho come un senso di "ragnatela" alla testa e quando tocco la parte del cuoio capelluto tirando lievemente i capelli sento fastidio ( fastidio che poi passa ma magari dopo 10 minuti torna )

assumevo Norvasc per pressione alta e ora Hyzaar. non so se questi sintomi possano essere dovuti a questi farmaci o a qualcosa d'altro

grazie

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

le cause delle parestesie che riferisce ( infatti i sintomi descritti li possiamo definire con un unico termine "parestesie") possono avere varie cause. Riguardo ai farmaci che assume, anche questa è teoricamente una possibilità in quanto le parestesie sono contemplate tra gli effetti collaterali ma con frequenza non comune.
Quanto durano queste sensazioni?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 434XXX

grazie dottore per l'interessamento;

sembra che si intensifichino quando utilizzo il pc o faccio lavori dove devo essere concentrato... ho notato che durante il week end diminuiscono notevolmente...può essere un momento di stress lavorativo?

la cosa che ho notato è che prima di iniziare la terapia per la pressione alta non avevo nessuno di questi sintomi ( magari non vuol dire niente ma ho notato questo )

grazie

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

lo stress è una causa frequente di sintomi come quelli riferiti, maggiormente se al di fuori dell'attività lavorativa si riducono notevolmente.
Interessante anche la coincidenza con l'assunzione degli antipertensivi.
Come Lei ben comprende però a distanza non si possono dare certezze ma solo avanzare ipotesi.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro