Utente 473XXX
Scrivo qui perchè da circa tre mesi soffro di persistenti acufeni,formicolii alle gambe,instabilità,e oscillopsia della vista quando mi soffermo a guardare un oggetto.Inoltre quando muovo la testa in qualunque posizione il mio campo visivo si muove e ho una percezione distorta di ciò che vedo(mi sembra di vedere le cose che ondeggiano,non saprei come spiegare bene.Tuttò ciò accompagnato da debolezza e brividi di freddo che si presentano e spariscono .Prima di avvertire i sintomi descritti ho avuto per una settimana uno strano mal di testa che durava qualche minuto e andava via per poi ricomparire.Passata la settimana mi sono svegliato un giorno e non riuscivo a mettere a fuoco gli oggetti ,avevo bruciore e dolore all'occhio sinistro che durava poco tempo andava via e tornava successivamente mi è capitato di avere instabilità(avevo la sensazione di cadere verso destra)con nausea e brividi.A ciò si sono aggiunti i formicolii.Aggiungo che ho già fatto visita oculistica,esami vestibolari,RMN encefalo,RX cervicale e visita neurologica tutti negativi.
Ho fatto le analisi del sangue due volte :
tre mesi fa a pochi giorni dai primi sintomi avevo dei valori anomali nella formula leucocitaria senza avere alcuna influenza o raffreddore:
LINFOCITI 54.37 (20-45)
NEUTROFILI 36.10 (40-74)
Ho ripetuto queste analisi pochi giorni fa sempre senza influenza,raffreddore e alcuni valori della formula leucocitaria erano sempre sballati con valori aumentati:
LINFOCITI 57.60
NEUTROFILI 31.30
Volevo sapere se può essere un'indicazione per questi disturbi e dove devo andare a ricercare il problema con eventuali esami da fare e approfondimenti perchè al momento non ho idea di dove mettere le mani per cercare di risolvere questi problemi.
Grazie e a presto.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Ronzani

28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MORLUPO (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2006
Gentile utente, dal suo post si osserva che la visita neurologica, gli esami specialistici, comprese le analisi del sangue risultano tutti negativi, tali, a quel che si apprezza, da escludere una patologia neurologica od organica. Il percorso diagnostico appare bel articolato, a questo punto potrebbe essere utile prendere in considerazione un'eziologia di origine psichica. Non è raro che un disagio psicologico si manifesti sotto forma di disturbi organici.
Cordiali Saluti

dr Giovanni Ronzani

[#2] dopo  
Utente 473XXX

Grazie mille della risposta dottore,ma sinceramente non vedo in me nessun motivo che mi potrebbe spingere a pensare ad un disagio psicologico. Non sono un tipo ansioso ne ipocondriaco, comunque lei mi sta consigliando di andare da uno psicologo in quanto certo che il mio iter diagnostico sia sufficiente ad eliminare qualunque sospetto?
La ringrazio ancora e attento una sua risposta.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Ronzani

28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MORLUPO (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2006
Gentile Utente, purtroppo il consulto a distanza ha dei limiti oggettivi, per i quali non è possibile poter avanzare ulteriori ipotesi senza rischiare di cadere nell'aleatorio. Credo però che sia doveroso riflettere sulla probabilità di associazione dei sintomi descritti con un una possibile eziologia psicosomatica dei disturbi descritti.
Cordiali Saluti

dr Giovanni Ronzani