Utente 413XXX
Salve avevo una domanda,
Mi è capitato quattro o cinque volte su veramente infinite volte di piegare il collo al petto e di sentire una leggera vibrazione nell interno coscia destra, nessuna sensazione alla base del collo, nessuna sensazione alla spina dorsale, niente di niente, solo quella leggera vibrazione, se per esempio ora piego toccando il mento al petto per venti volte non sento niente ma raramente capita, e questo il segno di lhermitte?
Sono molto ansioso, attendo vostre.
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

stia tranquillo, non è il segno di Lhermitte.
È possibile un problema alla colonna vertebrale, anche banale.
Ne parli col Suo medico curante.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 413XXX

La ringrazio vivamente dottore, sempre molto professionale.
Un ultima cosa poi non la disturbo più, mi capita ogni tanto di avere un brivido alla coscia destra, parte anteriore-laterale, quando starnutisco è solo quando starnutisco mi viene quasi sempre, è qualcosa di grave? Niente di invalidante naturalmente, è una mia perplessità.
Grazie ancora.
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Nulla di grave, stia tranquillo.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 413XXX

La ringrazio dottore, buon fine settimana anche a lei.
Colgo l’occasione per porgerle i più cordiali saluti

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 413XXX

Dottore buonasera,
Mi perdoni se la disturbo ulteriormente, la disturbo un ultima volta.
Ho 29 anni, due anni fa mi ha seguito in un consulto per la paura della sclerosi multipla, avevo eseguito due visite neurologiche negative, mi ero fatto comunque segnare una RM con mezzo di contrasto, sapendo sfortunatamente data la mia origine ipocondriaca e ansiosa che tale esame non sarebbe stato negativo, visto che 21 anni prima all’età di 8 anni avevo eseguito una RM con mezzo di contrasto, ed erano risultate piccole macchie bianche nella parte sinistra del cervello e dopo svariati accertamenti il risultato era “nessuna patologia”. Come dicevo appunto due anni fa in un periodo dove stavo diventando padre per la prima volta, mi ero messo sotto all’improvviso con il lavoro, e mi ero staccato dalla mia famiglia per andare a convivere all’improvviso al bar dove lavoravo mi sono sentito i polpastrelli della mano destra strani come intorpiditi, il sintomo era regredito in pochi minuti ma leggendo su internet uscì sclerosi multipla. Da lì in poi l’inferno:
- mi sentivo la gamba strana
-mi sentivo stanco
-fascicolazioni lievi ovunque
-fastidio a un occhio anche se non avevo niente
-scossettine dappertutto
-nervi che si muovevano
Insomma tutti i sintomi che leggevo...
Da lì dopo la risonanza e il neurologo che mi aveva assicurato di non avere nulla, mi era stata prescritta una terapia farmacologica che ho seguito sono a tre mesi fa, FLUVOXAMINA 100 una compressa al dí. Ora mi trovo in un periodo dove, mi sono lasciato definitivamente con la madre di mia figlia e sono in causa per la bambina, il lavoro è molto pesante e non vado in ferie da 6 mesi. Le dico la verità con la pastiglia mi ero dimenticato di questo fardello, ogni tanto qualche fascicolazione fastidiosa ma niente più, per due anni bene. Ora come le ho detto L ho smessa da 3 mesi, mi è tornata questa paura, apparte i sintomi che le ho scritto nelle risposte prima di questa, ora mi sento la gamba destra come dura, pensante e mi fa male sotto il piede sempre dx, la gamba funziona tranquillamente e la forza c’è normalmente, ma ho questa sensazione fastidiosa oltre a qualche brivido nella coscia, mi sono sentito molto stanco, abbattuto e apatico per due settimane, ma non stanchezza muscolare perché ho giocato a calcio senza problemi, sonnolenza tipo voglia di far nulla. Ho uno sfogo sulla schiena mi sono usciti molti brufoli, può essere un sintomo di sclerosi multipla questo sfogo? Lo stress molto forte fa venire la sclerosi multipla? Non mi dica di ripetere la RM perché la mia dottoressa non me la scrive e mi da il numero dello psicologo, posso stare tranquillo o mi devo preoccupare per questi sintomi?
La sensazione alla gamba rimane sempre uguale non peggiora, può tranquillizzarmi?

Le allego risonanza del 2016:

Sono stati eseguiti particolari per lo studio dei lobi temporali.
L'indagine dimostra ampliamento della cisterna magna sul versante sinistro per l'ipotrofia del verme cerebellare.
Normalità del sistema ventricolare e dei solchi delle convessità.
I ventricoli laterali sono asimmetrici per destra maggiore di sinistra.
Bilateralmente nel labbro frontale dell' insula è in regione fronto-polare in particolare a sinistra sono presenti piccole immagini lacunari iperintense sulla sequenza flair di non univoca interpretazione trattandosi di modificazioni demielinizzanti di tipo aspecifico.
Si ricorda che tali alterazioni spesso sono frequenti in pazienti emicranici e possono essere compatibili con patologia ischemica o patologia demielinizzante primitiva.
Non alterazioni della faccia mesiale dei lobi temporali.
Non immagini che facciano pensare alla presenza di alterata migrazione neuronale.
Non alterazioni sulla frequenza pesata in diffusione.
Nei limiti della metodica il segnale dei seni durali e dei vasi del poligono del wills.
Dopo contrasto non sono evidenti modificazioni di segnale di sicuro significato patologico. Il neuroradiologo.

La ringrazio infinitamente in anticipo per la risposta e non la disturberò più.
Cordiali saluti

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la sintomatologia descritta non fa pensare una malattia demielinizzante anche considerato che con la fluvoxamina era regredita del tutto e poi manifestatasi nuovamente dopo la sospensione del farmaco.
Mi chiede dei brufoli, non c’entrano nulla con la SM.
Piuttosto si rivolga allo specialista che La segue per il problema psichico perché una terapia in tal senso sembrerebbe indicata.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 413XXX

Grazie mille dottore per la celerità, l’ultima cosa che mi preoccupava come le dicevo prima, lo stress può essere pericoloso in tal senso (SM)?
Cordiali saluti
A disposizione

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

lo stress non causa SM, stia tranquillo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 413XXX

La ringrazio dottore, un complimento per la gran professionalità in tutti i consulti di questo sito, mi perdoni se l’ho disturbata ulteriormente.
Buon lavoro e cordiali saluti

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Nessun disturbo, ci mancherebbe.

Grazie a Lei e buona giornata
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 413XXX

Buonasera dottore,
Mi perdoni se la disturbo dopo un po’ di tempo, mi pare inutile aprire un altro post e confido in lei per ricevere una risposta che possa un attimo tranquillizzarmi, circa un mese e mezzo fa, giusto all’inizio di novembre ho incominciato ad accusare un acufene all’orecchio sinistro con sensazione di aver qualcosa all’ interno, come ovattato o tappato (anche se in realtà così non è). Mi sono rivolto subito a un otorino e ho svolto una visita specialistica, mi ha fatto l’esame audiometrico e tutti i controlli, il tutto è risultato nella norma, nessun problema ne di ipoacusia ecc. udito perfetto. Gli ho parlato della mia grande paura (la sclerosi multipla), mi ha detto di non pensarci nemmeno e di rivolgermi a uno psicologo, dato anche il mio grandissimo periodo di stress. Volevo chiederle può essere un sintomo di quella patologia anche se il mio udito è perfetto? Può essere qualcosa di grave? La sera soprattutto quando vado a letto sento il ronzio ( non forte specifico) anche all’orecchio destro, ma il tutto è più marcato sul sinistro soprattutto la sensazione di “ovatta”... comunico anche che soffro molto di cervicale e in questo periodo spesso mi fa molto male il collo la nuca, mi sento sempre gli occhi stanchi e raramente leggerissimi capogiri.
Rimanendo in attesa di un suo gentile riscontro porgo,
Cordiali saluti

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

le cause degli acufeni sono svariate, addirittura non sono rari i casi in cui non si riesce a risalire ad una causa precisa.
Mi sentirei di tranquillizzarLa riguardo la paura della SM.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente 413XXX

Grazie mille dottore e buon natale.
Cordiali saluti

[#15] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Grazie, buon Natale anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente 413XXX

Buongiorno sig. Ferrarolo,

Mi perdoni se torno a disturbarla, sono un po’ preoccupato perché apparte gli acufeni costanti che non mi lasciano da un paio di mesi, mi trovo ad avvertire leggeri giramenti di testa, all’inizio mi capitava facendo movimento la sera ( lavoro in una società automobilistica e di sera parcheggio le vetture, facendo su e giù mi girava il capo) ora già dalla mattina e in maniera costante ho questa sensazione di leggero sbandamento, non mi gira la stanza, è propio una leggera sensazione e non mi succede quando sono sdraiato o fermo seduto, anzi, quando mi muovo o ruoto il capo, oltre a questo da una settimana ho continue fascicolazioni al naso, mi si muove leggermente anche a occhio nudo, e poi come al solito saltuarie in tutto il corpo, tipo colpettini.
La mia dottoressa mi consiglia una visita dallo psicologo/psichiatra. Io volevo chiederle mi devo preoccupare riguardo a patologie serie.
Ringraziandola porgo,
Distinti saluti

[#17] dopo  
Utente 413XXX

Aggiungo anche un leggero senso di disorientamento e stordimento/confusione, ma è tutto leggero.

[#18] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

concordo con quanto detto dal medico curante che ovviamente La conosce meglio di noi.
Riguardo le vertigini scatenate dal movimento del capo, non escluderei del tutto quella condizione definita "vertigine parossistica posizionale benigna", di competenza dell'otorino, che qualora dovesse persistere orienterebbe verso la visita specialistica. Resta sempre possibile l'origine ansiosa.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#19] dopo  
Utente 413XXX

Per quanto riguarda la sensazione di sbandamento quando cammino mi capita a capo dritto, ma notò una notevole tensione dietro la nuca e il collo, ci potrebbe essere una correlazione con la cervicale?
Grazie in anticipo

[#20] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Certamente, anche una componente cervicale è possibile.
Dr. Antonio Ferraloro

[#21] dopo  
Utente 413XXX

La ringrazio dottore, gentilissimo.
Cordiali saluti

[#22] dopo  
Utente 413XXX

Buonasera dottore,

Sono molto preoccupato per gli acufeni persistenti da quasi 3 mesi con sensazione di ovattamento, in relazione alla sclerosi multipla ci sarebbe stato qualche riscontro negativo dagli esami effettuati tramite l’otorino?(risultati: normoacusia)
Mi perdoni se l’ho disturbata ancora.
Cordiali saluti

[#23] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il riscontro di normoacusia esclude problematiche del nervo acustico.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#24] dopo  
Utente 413XXX

Mi perdoni dottore nella risonanza era citata l’ Insula, può centrare qualcosa?
La ringrazio

[#25] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

riguardo gli acufeni ritengo che non ci siano correlazioni ma a distanza di circa tre anni è consigliabile ripetere la RM per verificare eventuali modificazioni rispetto alla precedente.
Ne parli col neurologo.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#26] dopo  
Utente 413XXX

Buongiorno dottore,

Ho molto timore di ripetere l’esame, mi sembra di essere scivolato nuovamente nell’ incubo di tre anni fa riguardo al terrore della SM.
Non avrei dovuto avere dei sintomi evidenti visto che sono passati tre anni?
La ringrazio molto

[#27] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in effetti può essere come dice Lei ma l’esame strumentale è opportuno effettuarlo per i motivi esposti precedentemente.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#28] dopo  
Utente 413XXX

Mi perdoni dottore, per quali motivi?

[#29] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Per controllare eventuali modificazioni rispetto all’ultima RM, lo avevo già scritto. Questa però è una decisione che deve prendere il Suo neurologo.
Dr. Antonio Ferraloro

[#30] dopo  
Utente 413XXX

Il neurologo che aveva visionato la risonanza mi aveva comunicato la non necessita di effettuare altri accertamenti. Secondo lei è stata poco saggia questa scelta? Ora l’orecchio sinistro mi vibra anche all’interno (fascicolazione? Mioclonia?), l’otorino che mi aveva visitato (visto che esposi la mia paura) mi comunicó che se avesse pensato a quella cosa mi avrebbe scritto direttamente la risonanza, ma disse che, visto che l’esame era perfetto, non era necessario.
Sono molto preoccupato.
Mi perdoni

[#31] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Si tranquillizzi e ne parli col neurologo. Non vedo motivi di preoccupazione.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#32] dopo  
Utente 413XXX

Buongiorno dottore sono nel panico, ieri sera mi sono messo nella vasca da bagno e mi sembrava di non sentire più il braccio destro, questa sensazione continua, mi sembra di non sentire il braccio come se non fosse mio certi momenti, ma se lo tocco lo pizzico sento tutto, la forza c’è l’ ho e lo muovo come voglio, ho provato anche con i miei familiari a fare la prova di distendere ad occhi chiusi le braccia e fare rimanere allo stesso livello di altezza... mi sale il panico, cosa può essere? Mi aiuti perfavore

[#33] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

mi pare di capire che si tratta di una sensazione soggettiva senza alcun corrispettivo obiettivabile, questa condizione spesso configura un sintomo psicosomatico ma, essendo questo un consulto a distanza, si faccia controllare dal medico curante ma non si faccia prendere da paure immotivate.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#34] dopo  
Utente 413XXX

Buongiorno dottore,

Per due volte il due settimane circa mi è capitato di svegliarmi con il braccio destro dalla spalla addormentato, spaventato lo muovo e torna normale, la cosa mi preoccupa non poco data anche la sensazione che permane di stranezza al braccio senza deficit motori o di forza.
Ho dolore alla spalla, cosa può essere?
La ringrazio per la gentilezza

[#35] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

un arto "addormentato" al risveglio e che si normalizza col movimento è un segno di compressione nel sonno, nulla d’importante. È quasi fisiologico.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#36] dopo  
Utente 413XXX

Buonasera dottore la ringrazio.
Mi perdoni, mi tranquillizzi, volevo parlarle del senso di stordimento/confusione/lieve capogiro/testa pesante che mi tormenta, le spiego l’ esordio: questo nasce quando soprattutto la mattina quando inizio a lavorare, e facendo molto movimento (sali e scendi dalle auto, fare avanti e indietro) mi compare con annesso ovattamento alle orecchie e acufene. Non ho perdite di equilibrio e atleticamente sono apposto e non mi sento stanco.
Deve essere per forza una causa neurologica? Anche perché con il collo non sono messo benissimo, spesso scrocchia quando giro, ho i trapezi contratti ecc... la ringrazio per l’eventuale risposta e mi perdoni se la sto disturbando frequentemente.
Cordiali saluti

[#37] dopo  
Utente 413XXX

Specifico: non ho capogiri quando guido, cammino tranquillamente, guardo la tv, ecc. insomma in condizioni normali, e l’ Acufene diventa più marcato con ovattazione quando tengo il capo sdraiato o appunto in queste situazioni di movimento.

[#38] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

no, non è necessariamente una patologia neurologica, soprattutto se in condizioni "normali" non ha nulla.
E' possibile un'origine cervicale o psicosomatica.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#39] dopo  
Utente 413XXX

Buongiorno dottore,

Perdoni il disturbo, una domanda, siccome leggo da varie parti tra le parti degli acufeni la sclerosi multipla, mi chiedevo, come si manifestano in quella patologia? In un solo orecchio o bilateralmente? Si riscontrerebbe diversamente dalla normoacusia qualcos’altro nel momento dell’esame specialistico audiometrico? Non capisco perché citano questa patologia.
Grazie in anticipo

[#40] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

qualsisia parte del cervello può essere colpita da una lesione demielinizzante, quando si localizza a livello del nervo acustico può causare l'acufene, monolaterale o bilaterale secondo la sede della lesione.
Le cause degli acufeni comunque possono essere tante, se vuole cerhi "Tutto sugli acufeni" sempre in Medicitalia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#41] dopo  
Utente 413XXX

Mi perdoni dottore non si rileverebbe qualcosa dall esame audiometrico?

[#42] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Si può riscontrare eventuale ipoacusia.
Dr. Antonio Ferraloro

[#43] dopo  
Utente 413XXX

La ringrazio dottore, io non capisco perché il neuroradiologo aveva scritto modificazioni demielinizzanti di tipo aspecifico, e non gliosi aspecifica, visto che da quello che mi risulta da varie informazioni, dalla risonanza si possono fare delle supposizioni per eventuali alterazioni presenti, infatti nel mio caso ha citato queste immagini sono molto comuni nei pazienti che hanno avuto emicranie ( quando ero in età adolescenziale ho avuto vari attacchi di emicrania con aura, molto forti) ma la cosa che non mi da pace è perché non ha scritto gliosi? Mi è stato detto che a meno di chiari quadri evidenti di placche si demolinozzazione non si può distinguere una gliosi da una lesione demielinizzante. Mi può far capire?
Grazie mille

[#44] dopo  
Utente 413XXX

Ahgiungo inoltre che all’età di otto anni erano già state riscontrate alterazioni, purtroppo non si trova la risonanza, ma i miei ricordano che al beata di Milano avevano detto macchie bianche aspecifiche nella sostanza bianca, e che il 30% della popolazione le ha ma non è nulla di patologico, anche perché avevo eseguito l’esame già allora con mezzo di contrasto.

[#45] dopo  
Utente 413XXX

Buongiorno dottore,

Mi dispiace se torno a disturbarla, le chiedo gentilmente una risposta per non aprire un altro post, sono un po’ preoccupato. Da giovedì ho una vibrazione interna, non visibile a occhio nudo, localizzata in zona gluteo posteriore destro/coscia, durante la giornata è intermittente (frequente ma non continuativa ci sono momenti che non c’è l’ho) , la sera a riposo quando mi metto nel letto invece continua e mi da fastidio, tengo a specificare che il tutto è iniziato dopo una seduta dall Osteopata giovedì alle 12:30.. poi prendo da 40gg sertralina effetto collaterale? Ho il terrore delle due mie paure più grandi SLA e SM, la prego mi aiuti perfavore.

Ps non ho deficit di forza o movimento alla gamba al momento, normale sensibilità e il resto.

La ringrazio in anticipo dott. Ferraloro

[#46] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Non mi sembra nulla d'importante, stia sereno e non pensi le malattie in questione.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#47] dopo  
Utente 413XXX

La ringrazio dottore.

Cordiali saluti