Utente 493XXX
Buonasera,
vi contatto per esporvi la mia situazione. A fine luglio ho avuto un episodio molto intenso di intorpidimento agli arti inferiori, con formicolii che nell' arco della giornata si sono tramutati in dolori e irrigidimento generalizzato. Il mio medico curante mi aveva consigliato di assumere delle bustine di potassio e magnesio , dicendo che la causa potesse essere semplicemente una loro carenza. Per un paio di settimane sono stata meglio, ma successivamente sono tornati i formicolii a piedi e gambe. Nei primi giorni si sono manifestati soltanto quando ero sdraiata nel letto, poi hanno iniziato a essere presenti anche da seduta mentre da tre giorni li ho quasi incessantemente, in qualunque posizione io mi trovi. Il potassio continuo a prenderlo, ma senza risultati direi (negli ultimi giorni ho avuto un po' di diarrea, non so se questo può aver influito l assorbimento del potassio delle bustine). Secondo voi, è necessaria una visita neurologica? Ho 22 anni, quasi 23, il mio medico mi ha detto di stare serena, di continuare le bustine e magari prendere anche delle vitamine, ma io inizio a preoccuparmi. Grazie della disponibilità e di aver letto fin qua

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

anche nel precedente consulto, quello di luglio, Le avevo consigliato la visita neurologica.
Ritengo che una valutazione specialistica vada effettuata considerata la sintomatologia che riferisce.
Poi potrebbe non essere nulla d’importante ma è corretto escludere prima altre condizioni.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 493XXX

Buongiorno dottore, la informo che ho effettuato la visita neurologica con tanto di elettromiografia. Il referto dice: "RIFLESSO H sinistro: Tibial
RIFLESSO H destro: Tibial
VCS destro: Sural
VCS sinistro: Sural
VCM sinistro: Peroneal
VCM destro: Perineale
CMAP dei peronei di ampiezza leggermente inferiore alla norma, con normali VCM. Onde H ben evocabili anche con minimo stimolo. Normali condizioni sensitive dei nervi surali. Si esclude sofferenza nervosa periferica. Segni indiretti di iperreflessia profonda."
Cosa ne pensa? Che altri accertamenti posso fare?

[#3] dopo  
Utente 493XXX

Il neurologo che mi ha visitato non si è espresso sulla possibilità di avere SM, sla, o altre patologie simili... Io ho molta molta paura proprio della SLA. Mi dia un suo parere la prego.

[#4] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

l’esito dell’EMG non è indicativa di sla.
La sm non si diagnostica con l’EMG.
L’esito della visita neurologica?

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#5] dopo  
Utente 493XXX

Gentile dottore, tutto quello che le ho riportato è quanto scritto nel referto del mio neurologo.. prima di fare questo esame mi ha controllato i riflessi e ha detto che andavano bene, che erano un po' "vivaci", cosa che poi ha confermato tramite EMG, la quale ha escluso problemi ai nervi periferici. Null'altro, non mi ha lasciato altri fogli
Tra l altro non capisco a cosa sia dovuto questa "iperreflessia", se sia sintomo di malattie neurologiche degenerative o meno
Io pensavo, per togliermi ogni dubbio, di fare una risonanza magnetica al più presto, magari a testa e colonna vertebrale

[#6] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

i riflessi vivaci, come segno isolato e non associato ad altri, spesso è "costituzionale" o causato da stati di tensione nervosa.
Se il collega non ha ritenuto di richiedere ulteriori approfondimenti diagnostici evidentemente ha valutato tutto nella norma.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Utente 493XXX

Buongiorno dottore, mi scusi se continuo a disturbarla, ma i miei sintomi sono cambiati negli ultimi giorni. Da domenica ho un forte mal di schiena nella parte alta della schiena che aumenta stando seduta/in piedi, ruotando il busto o muovendo le braccia. In alcuni momenti il dolore è anche a livello cervicale, ma nella maggior parte del tempo resta in zona dorsale In base ai movimenti che faccio sento che si arradia anche ad altre parti della schiena. È un forte bruciore che mi impedisce di svolgere qualunque attività quotidiana e ho problemi anche a dormire la notte. Ho già preso Oki, Aulin, dicloreum.. non so più cosa fare. Se questi sintomi fossero comparsi prima li avrei riferiti al neurologo, ma purtroppo sono subentrati il giorno successivo alla visita. Oltretutto, questo mal di schiena mi ha peggiorato i sintomi di cui le parlavo prima (intorpidimento, formicolii.. soprattutto al braccio e mano sinistri , ma anche agli arti inferiori). Cosa posso fare? Pensavo di richiedere una RM, ma non posso stare a letto in attesa dell'esame

[#8] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

per la terapia farmacologica attuale deve rivolgersi al medico curante in quanto a distanza non è possibile consigliare farmaci.
Riguardo la sintomatologia il problema sembra riferirsi al tratto lombosacrale della colonna vertebrale. Una RM, come giustamente dice, sarebbe l’esame più indicato.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro