Utente cancellato
Salve, da 3-4 mesi ho tutti giorni bruciore alla pianta del piede e diventano rossi soprattutto quando cammino
Analisi del sangue generali fatti 4-5 mesi fa tutto ok
Visita cardiologica ECG Ed ecocardio tutto ok
Se puo’ essere utile ho effettuato risonanza ed elettromiografia circa 1 anno e mezzo fa tutto nella norma
Il medico di base mi ha mandato dal reumatologo che non ci ha trovato nulla
Cosa potrebbe essere?, quali esami devi effettuare come posso risolvere questo fastidiosissimo problema che mi sta condizionando le giornate ?!
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
Il disturbo che lei descrive si definisce “eritromelalgia” oppure “acromelalgia” e può essere primitiva (cosiddetta Malattia di Mitchell) oppure secondaria ad affezioni ematologiche, ipertensione, insufficienza venosa, diabete. Se queste affezioni sono state escluse, allora si considera una forma primitiva che resta di competenza neurologica, poiché deve essere trattato il dolore neuropatico.
Si rivolga ad un Neurologo per l’accertamento della diagnosi e per essere indirizzata verso una terapia appropriata.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
242939

dal 2018
Fatto visita reumatologica,neurologica, elettromiografia, ecocolordoppler, nulla di riscontrato il neurologo mi ha dato nicetile 500mg x2 ma ormai
Ad una settimana della terapia non trovo alcun giovamento
Mani e piedi bruciano e la pianta del piede diventa rossa solo se cammino o sto in piedi
Praticamente un calvario senza fine senza diagnosi nè cura

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Questa condizione - ove siano state escluse patologie di carattere reumatologico o vascolare - può essere inquadrata nell'ambito di un dolore neuropatico la cui patogenesi deve essere definita. La terapia può essere conseguentemente impostata con farmaci specifici, cui naturalmente deve provvedere il Neurologo che accerta la diagnosi.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
242939

dal 2018
Gentile dottore, ho 25 anni ma sto scrivendo qui perché sto vivendo un calvario, da 5/6 mesi hanno iniziato a bruciarmi i piedi sotto la pianta entrambi associato a formicoli, le mani la stessa cosa da un mese ed io lo trovo un disturbo parecchio invalidante mi condiziona le giornate poiché il fastidio dura 22 ore su 24 .
Ho effettuato esami del sangue nella norma ,
Ecocolodopler nella norma
Visita cardiologica + eco e tsa nella norma
Rx piede destro e sinistro nella norma
Più ecografia muscolo tendinea piedi e caviglie nella norma
Elettromiografia nella norma
Ho fatto anche la capillaroscopia
Sto assumendo il nicetile ma senza alcun giovamento
Rm fatta 18 mesi fa risultato : anomalie aspecifiche della sostanza bianca encefalica
Ad oggi mi fa male il cuoio capelluto parte sinistra e fitte sempre alla parte sinistra
Ad oggi non ho risolto il problema nè avuto una diagnosi per questo problema che mi limita la vita ovvero piedi e mani che bruciano (palmo e pianta)
Potrebbero essere somatizzazioni d’ansia ? Perché veramente non ce la faccio più

[#5] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Paziente,
non avendo sortito alcun effetto con la terapia che ha menzionato, sarei dell'avviso di considerare il problema come dipendente da una condizione di dolore neuropatico. Meglio chiedere una seconda opinione in campo neurologico.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it