Utente 500XXX
Buongiorno a tutti spero qualcuno possa aiutarmi a capire il mio problema. Premetto che non so se è la sezione giusta, ( in caso fatemelo sapere perché è la prima volta che scrivo qui ), e se i sintomi possono essere collegati fra loro o meno ma a nel dubbio io li descrivo tutti qui. A circa metà della mia gravidanza ( ho partorito da 2 mesi ) ho cominciato ad avvertire un dolore, tipo scossa elettrica, tra i molari e la gengiva, sopra a destra. Il dolore acuto è durato un 5 / 10 minuti circa per poi calare fino a scomparire.. questo tipo di dolore ha cominciato a presentarsi di tanto in tanto durante i pasti e mi sembrava di trovare sollievo passando il filo interdentale quindi ho dedotto che fosse colpa del cibo che si incastrava anche se non ci ho mai trovato niente.col passare del tempo mi succedeva sempre più spesso fino ad oggi che praticamente tutti i giorni ho almeno un episodio. La cosa strana è che il dolore non é sempre in un punto ma una volta sotto, una volta sopra, una volta a destra etc.. senza un motivo preciso... è indifferente se io mangi cose fredde o calde, dure o morbide. Sono andata dal mio dentista ad indagare e tramite una panoramica ha dedotto che il problema potrebbe essere una malocclusione ( morso incrociato ) perché ho il palato stretto. Così mi ha fatto una placca di svincolo da tenere di notte per far riposare i nervi/muscoli.. la cosa però non sta migliorando anzi, questi “ attacchi” si sono evoluti: adesso cominciano tipo in altro a destra e poi si diramano in alto a sinistra prima di scomparire, oppure da sopra vanno verso il basso... e così cominciano a venirmi i dubbi sul fatto che sia un problema di denti ma piuttosto un problema neorologico.... e poi mi viene da pensare che la malocclusione non é apparsa all’improvviso quindi è possibile che sia questa la causa? Il dentista mi ha detto che se con la placca di svincolo non mi aiuta a migliorare l’unica soluzione é intervenire chirurgicamente ma come posso esser certa che sia questo che mi causa questi dolori? Potrebbe essere qualcos’altro? Una altra cosa che mi sta succedendo da una settimana circa è un brivido di freddo al braccio destro e osservandolo ho notato che mi appare la pelle d’oca a “chiazze” ( una ventina sparse per tutto il braccio di un diametro di circa 2 cm ) dura una decina di secondi e poi sparisce... mi capita più volte al giorno. Cosa potrebbe essere? Potrebbe essere parte dello stesso problema dei denti? Quali accertamenti potrei fare per arrivare al nocciolo della questione calcolando che sto allattando? Ringrazio chiunque possa darmi un consiglio.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,
dalla sua descrizione parrebbe di poter individuare (non essendovi evidenti cause dentarie a parte una dubbia condizione di malocclusione) una nevralgia del trigemino a carico della seconda branca di destra (la branca mascellare) che può talora anche cointeressare la terza branca (la mandibolare). Non vi è correlazione con gli episodi descritti a carico del braccio. Per una conferma della diagnosi è opportuno consultare un Neurologo.
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2] dopo  
Utente 500XXX

Gentile dott. Colangelo,
Innanzitutto la ringrazio per la risposta. Anche al mio dentista è venuto il dubbio che potesse essere il trigemino così sono andata a fare una rx art. temporale-mandibolare però il referto dice così: “non evidenza di lesioni ossee focali o diffuse. Trofismo calcare compatibile con l’età. Rapporti articolari temporo-mandibolari sostanzialmente regolari in ambo i lati, con simmetrica escursione dei condili.” Quindi se ho capito bene non c’è nulla di anomalo.. mi viene però un dubbio, è un problema che si sarebbe visto con una radiografia o necessito di un altro tipo di esame? Il problema al braccio cosa potrebbe essere? É una cosa di cui mi dovrei preoccupare?

Ringrazio lei e chiunque risponderá, buona serata e buon lavoro

[#3] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
La nevralgia essenziale del trigemino si diagnostica clinicamente; poi, può essere opportuno fare degli approfondimenti con indagini specifiche. Ma di questo se ne occuperà il Neurologo cui Le consiglio di rivolgersi, cui può anche chiedere un parere per il fenomeno cutaneo che ha descritto, che -comunque - non ha alcuna parentela con la nevralgia del trigemino.
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4] dopo  
Dr. Fabio Antonaci

20% attività
8% attualità
0% socialità
BARI (BA)
LECCE (LE)
PAVIA (PV)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2014
Gentile signora,
da come descrive il caso , sembrerebbe una nevralgia del trigemino . Eè un caso complesso , bisogna che venga visitata e sanno necessarie ulteriori informazioni. occorre vedere se occorrono altre neuroimmagini. Nel caso mi contatti all'indirizzo della clinica fabio.antonaci@unipv.it
Prof. Fabio Antonaci www.fabioantonaci.it