Utente 502XXX
Salve. E' da un bel po' di tempo (due anni circa) che mi si intorpidiscono spesso il braccio e la mano sinistra con formicolii; ho sempre collegato questo evento a periodi di stress e ansia ma negli ultimi mesi lo sento costantemente indolenzito e non ne capisco il motivo. Inoltre ho l'impressione di essere sempre stanca, anche la mattina dopo aver dormito una nottata intera (c'è da dire che, però, ultimamente, sto viaggiando tantissimo e ho trascorso molte nottate negli autobus) ed è da un po' di tempo che una mia amica mi ha fatto notare che i miei occhi hanno degli scatti involontari. Ho letto su internet che questo fenomeno si chiama nistagmo, ma non so se l'ho sempre avuto perché è la prima volta che me lo fanno notare.
Su internet ho letto tanti articoli che rimandano a patologie quali la Sclerosi Multipla, ma non voglio farmi suggestionare da quello che si trova in giro, ed è per questo che mi rivolgo a voi. Vorrei sapere cosa fare e se devo davvero "allarmarmi" tenendo conto di questi sintomi.

Vi ringrazio anticipatamente.

Buona serata.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Colangelo

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FRATTAMAGGIORE (NA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
senza drammatizzare subito con diagnosi infauste, se consulta un Neurologo si può determinare se esiste un disturbo obbiettivo, che potrebbe anche essere ricondotto a cause molto lievi, come ad esempio una sindrome del tunnel carpale, oppure se il disturbo sia solo soggettivo. Inoltre, il nistagmo è un fenomeno oculare che deve essere osservato da specialisti (Neurologo o Oculista) per determinarne l'origine. Inoltre, se la sua amica lo ha notato nel corso delle sue frequenti permanenze in autobus può addirittura essere fisiologico (il cosiddetto nistagmo opto-cinetico).
Cordialmente
Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it