Risultati elettroencefalogramma con sensibilizzazione

Gentili Dottori qualcuno può dirmi cosa significa la risposta a questo esame.
Ritmo di fondo alfa sulle regioni posteriori,a tratti lievemente rallentato, reagente all’aperura Degli occhi. Ritmi rapidi beta anteriori.
Si registrano potenziali beta , talora a fronte rapido , sulle regioni fronti-centrali senza Chiara prevalenza di lato e talvolta diffusi su tutto l’ambito. Iperapnea e Sli non apportano modifiche al tracciato.
Modeste anomalie lente di significato involutivo sulle regioni descritte.
Grazie a chi mi risponderà .
Buona giornata.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

in base al referto il tracciato EEG sembrerebbe compatibile con la Sua età ma per interpretare un EEG è necessario conoscere il motivo per cui è stato prescritto, quindi se gentilmente potrebbe riferirlo potremmo essere un po’ più precisi.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
È stato prescritto Dal neurologo per probabile decadimento cognitivo. Ipersonica diurna, tendenza alla ripetizione e alla fatuita perdita rapida dei ricordi recenti.
Deficit nell’eiaculazio nonostante un erezione normale.
Il medico di base mi ha fatto fare anche una risonanza dalla quale ho avuto la seguente risposta.
Non si evidenziano alterazioni morfologiche.Qualche tenue iper intensità di segnale nella sostanza biamca periventricolare All’intorno del corno frontale destro di significativo vascolare aspecifico. Ampliamento del sistema ventricolare e degli spazi liquorali periencefalici della convessità.
Grazie.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

l’esito del tracciato è compatibile con la condizione clinica descritta però non c’è concordanza con la RM encefalica che tutto sommato è nella norma, senza segni di atrofia cerebrale è di vaaculopatia importante che possa giustificare la sintomatologia.
Utili a questo punto effettuare i test neuropsicologici.
Me parli col neurologo che La segue

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test