Utente
Salve a tutti,
Da circa 2-3 settimane ho notato che il mio alluce nella gamba destra quando cerco di fletterlo si flette ma non come nell altro piede è come se gli mancasse forza, per esempio se provo a mettere un dito sopra esso va direttamente giù non contattata la forza del dito. Questo crea ovviamente il problema dello stare sul tallone se provo a fare forza sul tallone il piede ricade giù e avverto un sensazione strana dietro la coscia proprio dietro il ginocchio. Ho il vizio di accavallare sempre le gambe e a volte mi si addormentato in piedi per questo non vorrei che facendo sempre così si sia schiacciato un nervo o un tendine che appunto flette il dito del piede.

Secondo voi cosa può essere ? Ho molta paura possa trattarsi di qualche malattia grave del sistema nervoso ..

Grazie per L attenzione

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

ha effettuato, come consigliato in un precedente consulto, la visita neurologica?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Sono stato dal mio medico e secondo lui è meglio inziare con una visita fisiatrica non so per quale motivo. Secondo lui può trattarsi di qualche nervo irritato o infiammato. per questo chiedo gentilmete se secondo voi può essere possibile.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

capirà che senza una visita diretta non è possibile dare un parere attendibile.
Un nervo "irritato" o "infiammato" può essere possibile ma in questo caso lo specialista di riferimento è il neurologo.
Mi pare che Le avessi anche consigliato un’eventuale emg qualora il neurologo l'avesse ritenuta utile.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Si dottore ha ragione, io proprio per questo scrivo, per caprie se secondo voi serva o meno fare questa visita fisiatrica. Perchè appunto se il fisiatra dovesse dirmi di andare da un neurologo avrei perso solo tempo e a mio malgrado anche soldi perchè come lei sa le visite si pagano.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

da quanto scrive, lo specialista di riferimento sembra il neurologo, peraltro confermato indirettamente anche dal medico curante che ipotizza un "nervo irritato" o "infiammato".
Pertanto, essendo possibile un problema al nervo lo specialista da consultare in primis sembrerebbe il neurologo.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore,
ieri ho effettuato la visita neurologica con esito:

Conclusioni: Distesie TA-DO e lieve ipostenia a carico delle dita del piede dx si consiglia terapia con ciclo di ASSONAL 2 CP al giorno per 1 mese, poi 1 cp al giorno per 2 mesi, in caso di persistenza della sintomatologia, esecuzione di EMG AAII.

Cosa vorrebbe dire ?

Grazie e Buona giornata.

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è stata riscontrata una lieve riduzione di forza e un’alterazione della sensibilità tattile e dolorifica alle dita del piede destro.
Il neurologo ha consigliato emg agli arti inferiori se la sintomatologia dovesse persistere.
Inizi la terapia prescritta.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro