Utente 555XXX
Salve,
Un anno e mezzo fa sono rimasto fermo tra letto e assenza al lavoro per circa un mese e mezzo per una grossolana ernia lombare l5 s1 confermata da risonanza
Dopo essermi rimesso grazie alle cure di un neurochirurgo a base di cortisone e miorilassanti ho ripreso piano piano la mia vita con alti e bassi ma il dolore al nervo sciatico non riesce a passare del tutto, niente di insopportabile, ma sempre presente.
A distanza di un anno il neurochirurgo mi ha fatto ripetere la risonanza e mi ha riferito che L'ernia si è ritirata di più della metà e che non ci sono più le condizioni per una eventuale operazione.
Mi ha consigliato ginnastica posturale ma a distanza di 3 mesi la situazione è stazionaria.
Secondo il vostro parere è una condizione in cui mi devo abituare per sempre o ci saranno dei margini di miglioramento??

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

non conoscendo approfonditamente il caso e non potendo visionare direttamente le immagini della RM, non è possibile dare un parere attendibile.
In linea di massima ritengo che margini di miglioramento possano esistere.
Consigliata anche una valutazione fisiatrica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro