Vertigini riconoscere se l'origine neurologica

salve, ci sono dei segni particolari per identificare la vertigine con cause neurologiche?? ?
da 20 gg soffro di disturbo da veritgine. L' esordio è stato abbastanza intenso nel sollevarsi da posizione coricata dalla durata di circa 20 secondi.
la situazione è migliorata ma ancora persiste nell'alzarsi da posizione orizzontale. Ho effettuato visita da otorino che non ha rilevato sintomi di nistagmo. Ritiene però dovuta al movimento dei cristalli. Durante gli esercizi prescitti dal medico, col collo iperesteso nel vuoto all'indietro parte la vertigine.
Grazie mille
Saluti
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

dalla Sua descrizione non vedo nessun segno di malattia neurologica.
Le caratteristiche che espone sono fortemente compatibili con la diagnosi dell’otorino, cioè una vertigine da cupolitiasi (i famosi sassolini nell’orecchio).
Stia tranquillo.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottor Ferraloro,
La ringrazio per la gentile risposta.
vorrei aggiungere degli aggiornamenti: Sono ormai tre mesi che accuso vertigini nella variazione di posizione da sdraiato ad eretto e in qualche torsione del collo verso destra. accuso tensioni sul collo e contratture muscolari, per le quali sono in terapia fisioterapica con anche T.care , senza sensibili miglioramenti .

Nel referto della risonanza magnetica eseguita circa una settimana fa al di là di numerosi , ma modesti problemi osteo articolari (protrusionI, osteofitosi, 2 modesti schiacciamenti, si rileva anche questa anomalia che riporto qui sotto:

"presenza nel contesto del dente dell'epistrofeo di un'alterazione di segnale caratterizata da iperintensità nelle immagini T2 dipendenti e STIR, cui corrisponde ipointensità in T1 che potrebbe essere espressione di fenomeni iperemico-edematosi a carico della spongiosa ossea. Danon escludere la possibilità di un angioma vertebrale con maggior rappresentazione della componente vascolare. necessita adeguata valutazione specilistica e controllo RM a distanza"

Al di la del fatto che mi ha molto preoccupato E sono in cerca di un consulto neurochirurgo e anche di rilettura tecnica del dischetto, potrebbe essere la cosa legata alle mie vertigini?
GRAZIE MOLTE, SALUTI.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

No, non vedo correlazioni tra il reperto riscontrato alla RM e la sintomatologia riferita.
Faccia vedere le immagini dell’esame ad un neurochirurgo.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test