Utente
gentili dottori dopo gli innumerevoli consulti mi ritrovo qui dopo un brutto periodo ho avuto un periodo tra parentesi positivo infatti sono riuscito a superare il test di ammissione a medicina tanto per fare un esempio. Dopo una serie di problemi legati ad ansia e depressione e seguiti da uno psicologo che mi ha avuto in cura fino a prima dell'estate quando poi mi ha diciamo dimesso perdonate il termine inesatto ma non so come spiegare. Tuttavia da qualche tempo diciamo da inizio ottobre mi sento terribilmente stanco pur dormendo il giusto facendo pochi sforzi mi sento debilitato senza energia privo di entusiasmo per ogni cosa ad esempio a lezione all'università stento a stare attento non ho più piacere di fare nulla di Stare con gli altri di uscire mi sento la testa vuota ho molte dimenticanze che non avevo inoltre per quanto riguarda lo studio sento come se la mente non apprenda nulla insomma sono sempre stanco svogliato come se al mio corpo mancassero le forze totalmente allora pongo come premessa che ho già preso appuntamento dal mio medico curante per parlarne a quattro occhi diciamo ma essendo uno studente fuori sede devo attendere del tempo prima di poterlo vedere non trovandomi a casa. Allora premetto che non sono un dottore e non vorrei sembrare presuntuoso o arrogante m ho dei dubbi riguardo a dei pensieri che ho fatto:
Ammetto che ultimamente o per stress o per mancanza di rapporti ho fatto ampiamente uso della masturbazione non a livelli copulsivi da non resistere o altro ma comunque ne ho tra virgolette abusato la prima cosa che volevo chiedere è se esagerare in questo senso possa aver causato danni di qualsiasi tipo permanenti o meno al cervello danni causati dalla produzione ormonale indotta dalla masturbazione o di altra natura spero mi diate voi una delucidazione in questo senso. Come seconda cosa volevo chiedervi se dopo un periodo di inattività da studio e parallelamente caratterizzato da attività poco stimolanti come guardare televisione o usare il computer possa aver causato danni cerebrali in particolare durante il mi o periodo di depressione non ho fatto altro e ho paura possa avermi causato danni come una riduzione della massa cerebrale o la morte di alcune zone o cose cosi oppure sapreste dirmi perché sento come se la testa non funzioni non apprenda più mi sento veramente preoccupato per questa situazione (potreste dirmi se sono possibili le cose che ho detto) che mi sta rovinando la vita mi sta rendendo incapace di godermi la vita vi chiedo di cuore di darmi un vostro parere in attesa di compiere esami più approfonditi in quanto andro a casa non prima di due settimane e vorrei intanto farmi un idea
vi ringrazio in anticipo spero di essere stato chiaro
cordiali saluti

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazzo,

innanzitutto La rassicuro riguardo le preoccupazioni che le due condizioni descritte possano causare problematiche organiche al cervello, assolutamente no.
La sintomatologia attuale verosimilmente è di origine ansiosa, non pensi malattie importanti.
Assolutamente condivisibile rivolgersi inizialmente al medico curante e successivamente allo specialista psichiatra.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Egregio Dottore la ringrazio per la sua risposta quindi una visita psichiatrica perché crede mi siano insorti problemi cognitivi oppure dipende dall'ansia?
la ringrazio ancora di cuore
cordiali saluti

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazzo,

perché, come Le dicevo nella prima risposta, la sintomatologia è verosimilmente ansiosa.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro