Utente
Buonasera, sono una ragazza di 27 anni, soffro di ipocondria per cui ho già scritto altri consulti.
Sono ex obesa patologica rientrata in classe media, faccio una vita più regolare possibile, non assumo alcolici e fumo di rado.
Da alcuni mesi avverto dolore a piedi e mani e talvolta intorpidimento e dei guizzi muscolari che però non sono visibili ad occhio nudo.
Premetto che riesco a svolgere ogni movimento e l’attività fisica atletica ma da quando ho letto testimonianze su internet di pazienti affetti da SLA mi sembra di sbandare o di avere una camminata pesante.
Oggi pur vivendo in Giappone mi sono recata da un Neurologo che ha effettuato l’esame clinico con prova di mingazzini, prova di romberg, controllo del tono muscolare e controllo dei riflessi, tutto risultato nella norma tale che non ha prescritto controlli strumentali come Elettromiografia e Risonanza Magnetica.
Per quanto nella Sla forse non sia preponderante la genetica non ho comunque familiarità con essa.


Dato tutte queste informazioni e la mia età, posso escludere la malattia?
Devo ripetere la visita tra qualche mese?
Lo sbandamento che ho notato dopo aver effettuato la visita potrebbe essere somatico?
L’esame clinico avrebbe con la prova di Romberg determinato eventuali problemi di Equilibrio?


La ringrazio molto per la sua gentilezza

Distinti Saluti

Miryam Messina

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Miryam,

la sintomatologia, l'età e l'esito negativo della visita neurologica fanno escludere la SLA che comunque non si manifesta nemmeno con sbandamenti.
Stia tranquilla.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille Dottor Ferrarolo, per la sua disponibilità, gentilezza e velocità nella risposta. Ho letto anche molte delle altre sue risposte a svariate sintomatologie e mi ha rassicurata davvero. Mi consiglia di fare qualcosa per l’ansia e gettarmi alle spalle questa paura? Senza ripetere altri controlli neurologici e vivendo serenamente anche se dovessi avvertire fascicolazioni o altro? Sono un soggetto terribilmente ansioso. Ho persino registrato dei video per i miei genitori dove eseguo prove neurologiche e motorie esercitando i muscoli dei piedi e passando oggetti fra di essi senza ausilio di altre parti del corpo. Tutto questo derivato da stati di paura grave. Il medico che mi ha visto, cito testualmente ha riferito che una risonanza la farebbe solamente se richiesta da me per placare l’ansia (non voglio cedere alla compulsione da esami strumentali) ma che lui non la ritiene clinicamente necessaria così come EGM e altro. Ha anche toccato vari punti di braccia, collo e schiena per vedere la motilità.

Grazie ancora!!!

[#3] dopo  
Utente
Posso attribuire all’ansia anche sporadica salivazione abbondante notturna? Non si verifica tutte le notti ma qualche volta quando ho un sonno più profondo magari dopo giornate di sonno leggero.

Mi scuso nuovamente per il disturbo,

E sempre grazie mille per l’infinita gentilezza mostratami

[#4]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Miryam,

da quanto scrive si evince una forte componente ansiosa ("Ho persino registrato dei video per i miei genitori dove eseguo prove neurologiche e motorie esercitando i muscoli dei piedi e passando oggetti fra di essi senza ausilio di altre parti del corpo).
È questa che deve curare, tralasciando il pensiero di importanti malattie neurologiche, non perché lo dica io ma in quanto rassicurata dal neurologo che l'ha visitata.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#5] dopo  
Utente
Gentile Dottor Ferrarolo, grazie davvero per tutto il supporto dimostratomi anche a distanza. Purtroppo sono l’ennesima vittima del Dr Google che sembra non lasci scampi per gli ipocondriaci come me. Mi porta persino a credere che la prova neurologica non sia stata sufficiente perché magari non sono state effettuate tutte le prove di forza (come ad esempio cercare di spingere via qualcuno) o perché mingazzini è stato eseguito solo agli arti superiori e gli arti inferiori sono però stati eseguiti il controllo dei riflessi e mi sono stati mossi tutti i muscoli per vedere se sono trofici suppongo. In pratica ad arti rilassati li ha mossi avanti e indietro e mi ha fatto arcuare le mani. Il resto delle manovre le eseguo ogni giorno a casa insieme all’attività fisica giornaliera di yoga e cardio che comprende esercizi come la verticale al muro che riesco ad eseguire tranquillamente, insieme al resto delle prove. Lei ritiene quindi che possa lasciar andar via questo pensiero e magari cercare il supporto di un terapeuta o psichiatra che possa aiutarmi ad uscire dal loop dell’ipocondria e dell’auto diagnosi?

[#6]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Miryam,

Le consiglio di affrontare tempestivamente il problema ansioso prima che sfoci in un disturbo ossessivo-compulsivo e di lasciare perdere il dr. google (minuscola voluta), pessimo medico che non sa e non può fare diagnosi.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Utente
Grazie Mille Dottore, seguirò le sue indicazioni anche perché razionalizzando ho capito che non posso peggiorare così di colpo dopo un giorno dalla visita neurologica risultata completamente negativa. Il medico ha eseguito tutte le prove che ha ritenuto necessario e probabilmente non ne ha fatte altre perché appunto non necessarie. La debolezza che avverto e le fascicolazioni magari si potrebbero attribuire ad un disturbo di ansia e somatizzazione visto che sono insorte dopo diverse letture su google, condotte di notte. Dopotutto oggi ho praticato attività ginnica e aerobica (andando in discoteca a ballare) e muovendomi e saltando non ho avuto nessun problema. Sento determinate cose quando non riesco a distoglierne il pensiero. Mi farò aiutare da quel punto di vista. Un’ultimo quesito. Lei ritiene che posso fermarmi anche dal chiedere altre visite cliniche? E posso rivolgermi ad un neurologo se volessi intraprendere un percorso per l’ansia che coinvolga dei farmaci magari in un primo momento?

[#8]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Miryam,

non conosco il sistema sanitario giapponese, in Italia ci sono molti neurologi che trattano adeguatamente i disturbi d’ansia, anche se lo specialista resta lo psichiatra.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente
Gentile Dottore, come sempre grazie.

Cercherò un buon medico psichiatra per intraprendere il percorso più adatto a me nel superamento del disturbo d’ansia. Con la neurologia possiamo fermarci qui, giusto?


Come sempre la ringrazio

Cordiali Saluti


Messina Miryam

[#10]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Con visita neurologica negativa penso proprio di sì.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente
Grazie Mille per la pazienza.

Ho provato ad eseguire la prova di romberg su una gamba sola e mantengo l’equilibrio ad occhi aperti su entrambe e ad occhi chiusi però solo con la gamba destra sollevata per cui appoggio la sinistra (sono mancina negli sport) mentre al contrario noto che mantengo l’equilibrio per circa 15 secondo contro i canonici 30. Per il resto sia la classica che mingazzini che camminata e corsa sui talloni e sulle punte la eseguo senza problemi. Ho notato anche che da ferma non riesco a tenere l’equilibrio sui talloni ma riesco perfettamente a correrci.

Sono dati irrilevanti? Dubbi ossessivi?

La ringrazio nuovamente e le auguro una buona domenica

[#12]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ciò che scrive è indicativo di disturbo ossessivo.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
Utente
Grazie Mille Dottore. Cercherò di seguire quanto più tempestivamente il suo consiglio e rivolgermi ad uno psichiatra. In due giorni le fascicolazioni sono diventate costanti con crampi, oggi correndo sentivo la gamba cedere anche se non sono caduta e al secondo allenamento non ho avuto questi problemi e continuo a far bene le prove di equilibrio. Poco fa mentre dormivo ho avvertito uno spasmo più forte del solito, come se qualcuno mi avesse dato una spinta e dopo aver letto di persone con esordio con dolore alle caviglie, sono due giorni che la mia caviglia fa male. A me da da pensare che tutto questo sia successo nell’immediatezza successiva alla visita neurologica che avrebbe dovuto tranquillizzarmi. Le ritiene che tutto questo possa essere causato da forte, fortissima ansia? Purtroppo alla mia età la preoccupazione di una malattia del genere mi sta togliendo il sorriso e non riesco a vivere più. Sto accumulando tutti i sintomi dalla pesantezza alla debolezza passando per i crampi che mi sembra non passino neanche stirando il muscolo ma non saprei dire se sia suggestione perché poi in alcune posizioni sto meglio.


Mi scusi ancora per il disturbo

Cordiali Saluti

[#14] dopo  
Utente
Inoltre sto sviluppando un’estrema attenzione sul mio corpo tanto da mettermi a piangere ogni volta che capita di strisciare una gamba o di perdere l’equilibrio e ricadere sul letto (oggi è successo nel mentre che cercavo di riporre un oggetto e avevo entrambe le mani impegnate)

[#15]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Con esame neurologico nella norma non ci sono problemi importanti anche considerato che spesso un sintomo si manifesta dopo averlo letto online ma se dovesse servire a tranquillizzarLa nulla vieta di sentire un secondo parere neurologico.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente
Si Dottore, infatti ieri dopo aver letto dei crampi che non passano cambiando posizione nella mattinata ho subito cominciato a soffrirne. Rientro in Italia il 18 di questo mese ed essendo siciliana mi chiedevo se fosse possibile avere una visita con lei?

Comunque continuo ad eseguire ogni giorno due volte al giorno le prove di mingazzini, romberg e camminata talloni/punte. Nessun problema. L’allenamento quotidiano di oggi non ha riscontrato il senso di cedimento di ieri e ieri essendo stata fuori porta ho camminato per circa dodici ore a piedi. Forse costringo me stessa ad un continuo stato di pressione e la notte, al momento di dormire mi si manifestano tutti queste fascicolazioni e crampi. Durante il resto della giornata accade più raramente, provo solo un gran senso di debolezza quando mi soffermo a pensare all’eventualità di qualcosa senza via di ritorno e purtroppo ci penso spesso. Infatti non riesco a godermi bene le giornate, pensando di non avere un futuro.

[#17]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Miryam,

al Suo rientro può contattarmi telefonicamente.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente
Gentile Dottore Grazie Mille. Volevo dirle che oggi in seguito ad un attacco di panico mi sono recata in pronto soccorso e l’equipe di medici (non so la specializzazione ma comunque in grado certamente di eseguire un esame) mi hanno sottoposta a visita neurologica. Eseguendo romberg, hoffman, babinski. Prova dei riflessi, controllo del tono muscolare ai quattro arti da rilassata e controllo della forza muscolare facendomi dapprima fare forza e poi loro tentavano di spingere nella direzione contraria alla mia e tutte le prove hanno dato pararametri regolari, neanche un tentennamento. Al momento le devo dire che non ho fascicolazioni e dolore da ore, solamente dei crampi che vanno e vengono alla gamba destra ma sembrano passare con il movimento di posizione.

Con questo seconda completa visita neurologica posso certamente escludere gravi e irreversibili problemi no?

Grazie Mille

[#19] dopo  
Utente
E anche questa volta non è stato consigliato altro esame

[#20]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Miryam,

"Con questo seconda completa visita neurologica posso certamente escludere gravi e irreversibili problemi no?" Certamente, stia tranquilla.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#21] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore e Grazie come sempre per la disponibilità. Volevo aggiornarla sulla situazione da ieri i crampi sono totalmente spariti e non sono tornati neanche successivamente ad attività fisica svolta regolarmente con allenamento mattuttino. Le fascicolazioni che in questi giorni sono state presenti durante tutto il giorno si sono ridotte ad un momento particolare della notte, ovvero prima di prendere sonno, una volta preso sonno profondamente riesco a dormire senza avvertire nessun movimento. L’unica cosa è che mi sembra di avere le mani costantemente intorpidite (per ore, se non tutte le giornate... nessun deficit di forza neanche in esse) devo dire che quando cammino o mi alleno o sono all’aria aperta questa sensazione diminuisce notevolmente fino quasi a non notarla e che sento normalmente le sensazioni di caldo/freddo e riesco a stringere in mano gli oggetti e scrivere sia con penna e cellulare. Posso associare questo sintomo al fortissimo attacco d’ansia e allo stato d’ansia prolungato? Non rivela niente di grave? Purtroppo ho invertito il ciclo sonno-veglia per il panico degli ultimi giorni.

Cordialità

Messina Miryam

[#22]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Può stare tranquilla, non pensi malattie importanti e soprattutto non dia peso ad ogni sintomo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#23] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottore, dopo qualche giorno torno qui ad aggiornarla. Devo dirle che dopo diversi giorni di stress o panico perché mi è capitato di inciampare/perdere oggetti dalle mani e sentire una certa rigidità nelle gambe scendendo di corsa le scale, sono ricorsa a rimedi per il sonno e sto regolarizzando i miei ritmi circadiani. Da quando dormo meglio Le confermo che ho notato la totale sparizione dei crampi (sia da sveglia che a riposo) e la totale sparizione delle fascicolazioni da sveglia se non quando ci penso. L’unica vera preoccupazione per me rimangono le fascicolazioni notturne che sono un pochino particolari (secondo me) ovvero come le dicevo avvengono (anche nel pomeriggio) prima dello stato di sonno pesante, dopo il quale ho un sonno normale e profondo e non percepisco nulla. E sono abbastanza fortine (sempre diffuse) tanto che sento l’arto compiere qualche movimento come a spostarsi. Detto questo continuo ad eseguire le prove di mingazzini (posizione che riesco a tenere tranquillamente anche per un minuto) romberg e camminata sui talloni/le punte. In più ogni mattina mi alzo dal letto tirando su le gambe e spingendo sulla schiena, scattando, con un gesto atletico, senza ausilio delle braccia e ci riesco tranquillamente. Non potrei far nulla del genere in caso di importanti problemi neurologici giusto?

La ringrazio infinitamente.

Sempre Cordialità

[#24]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

le continue rassicurazioni accentuano l’ansia per cui se La rassicurassi ad ogni Sua richiesta non Le darei un buon servizio.
Ha già avuto abbondantemente le risposte che cercava e che sono sempre valide.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#25] dopo  
Utente
Buongiorno Dottor Ferraloro, mi dispiace tornare a disturbarla di nuovo ma non riesco più a vivere. Ho eseguito altre sei visite neurologiche tra pronto soccorso e specialisti e durante una visita toccando un punto in fondo la schiena c’era molta dolorabilità e con una rx si sonno accorti di una infiammazione al nervo sciatico. La parte neurologica è sempre andata molto bene. Il mio problema ormai permangono le fascicolazioni prima di addormentarmi che non calmano la mia ansia, inoltre effettuando le prove neurologiche ogni giorno mi sembra di rilevare in mingazzini 1 un lieve slivellamento del braccio destro, mantiene bene la posizione ma secondo me si abbassa rispetto al sinistro, solo che è un avvenimento sporadico e poi rifacendolo più volte nel giorno non ricapita, inoltre qualche volta nel tenere la posizione mi sembra di sentire il dito medio della mano destra spostarsi avanti e indietro. Devo lasciar perdere queste autovalutazioni performate da me che non ho nessuna competenza in campo o devo cominciare ad allarmarmi? In caso di Sla, con tutti questi sintomi non avrebbe dovuto rivelare comunque qualche anomalia al controllo neurologico?

Mi scuso ulteriormente per il disturbo,

Cordialità

Messina Miryam

[#26]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Miryam,

Le ho già detto che queste prove pseudoneurologiche non hanno nessuna validità ed attendibilità, sono un chiaro sintomo ansioso. È l’ansia che deve curare, non l’aspetto neurologico che è inesistente. Finché non cura l’ansia difficilmente uscirà da questa condizione.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#27] dopo  
Utente
Grazie Mille come sempre, Dottore. Purtroppo con la dipendenza da google è difficile per un soggetto ipocondriaco patologico come me trovare sollievo. Da quando ho letto secondo Dr Internet che le mioclonie non possono mai essere benigne se persistono (questa sensazione di scattini che è rimasta durante il giorno qualche volta e prima di addormentarmi) ho faticato a riprendermi ma poi mettendo insieme i referti di Otto Medici tra neurologi (4) e medici esperti in emergenza (4), il mio curante e la sua gentile attenzione nel seguire i miei aggiornamenti, sto cercando di tranquillizzarmi prima del mio imminente rientro in Italia per prendere provvedimenti sull’ansia.

Lei crede che nonostante tutto questo sia iniziato da quasi un mese le visite neurologiche siano attendibili o vanno ripetute? Dopotutto non credo che otto professionisti che convergono sulla stessa diagnosi possano sbagliarsi, ha dell’irrazionale questa mia fobia.

Grazie per avermi ascoltata,

Le auguro un buon proseguimento di giornata,

Cordiali Saluti

[#28]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ovviamente le visite effettuate sono attendibili ma spesso la logica non basta per contrastare l’ansia, è necessario affrontarla con terapie adeguate.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#29] dopo  
Utente
Grazie mille Dottor Ferrarolo, è proprio ritrovare un’ottica razionale quel che mi manca al momento... stanotte ho dormito con un altissimo stato d’ansia che mi è sembrato che addirittura il piede mi roteasse di 360 gradi da solo!! È possibile che una nevrosi? (Perché dopo otto pareri così la considero) possa provocare questo episodi? Negli ultimi giorni anche se sempre presente perché mai del tutto tranquilla, comunque mi sembrava che questi movimenti fossero molto meno forti. Era una settimana che non ne avvertivo di così, mentre ieri dopo aver ceduto a google nuovamente. Ecco ripresentarsi in forma così strana

Cordialità

[#30] dopo  
Utente
Ps; mi sono espressa male sui gradi ma intendevo dire che è come se il piede avesse compiuto un movimento rotatorio

[#31] dopo  
Utente
Buon Finesettimana Dottore, le volevo dire che dovendo effettuare i regolari controlli ematici di routine, ho fatto aggiungere anche gli elettroliti, magnesio, calcio e cpk. Il medico mi ha poi per suo scrupolo rifatto un controllo neurologico (il nono... mi sento veramente fuori dal normale) e non ha trovato niente. I risultati son venuti perfettamente inquadrati nella norma, non vi sono mancanze di nessun genere e il cpk il cui valore va da 50 a 170, il mio valore è risultato 53. Con questo posso definitivamente chiudere il calvario che mi sono auto indotta? Anche senza EMG, la quale continua a non essere presa in considerazione da nessun medico professionista che mi ha visitata di persona

La ringrazio anticipatamente per la sua sempre cordiale risposta.

Cordiali Saluti

Miryam

[#32]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Miryam,

"posso definitivamente chiudere il calvario che mi sono auto indotta?" certamente, se non riesce da sola non abbia timore a ricorrere a specifiche terapie.

Buon fine settimana anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro

[#33] dopo  
Utente
Buongiorno Dottor Ferrarolo, Le scrivo per dirle che sembra che la mia sintomatologia stia lentamente regredendo. La rigidità muscolare è scomparsa così come tremori e torpori. Le fascicolazioni sono ancora un po’ sparse ma lievi e non danno troppo fastidio. Le volevo però porre una domanda. Mi è capitato di sentire su un forum che tratta di BFS che quando non si vedono ad occhio nudo (e le mie non si vedono) sono fibrillazioni e sono sempre maligne e questo mi ha gettato in uno status di sconforto, quando credevo di starne per uscire! È possibile che piccole fascicolazioni non siano visibili ad occhio nudo? Questa caratteristica deve preoccuparmi?

La ringrazio gentilmente come sempre,

Resto in attesa di Risposta.

Cordiali Saluti

[#34]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Assolutamente no!
Ma Lei si vuole male... che va a fare su questi forum???

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#35] dopo  
Utente
Pensavo di trovare conforto e ho trovato molti più motivi per avere paranoie! Mi sono cancellata, nella speranza che finalmente riesca a comprendere che dopo 12 Esami Obbiettivi neurologici negativi più il cpk estremamente buono e senza prescrizione di emg, non esiste definitivamente il problema. Purtroppo molte persone mi fanno sentire come se fossi in una sorta di anticamera e tempo ponte per poter gettarmi le paure alle spalle, in quanto tutto è comparso da quasi un mese

[#36] dopo  
Utente
Inoltre volevo chiederLe se potesse essere somatica la mia sensazione di poggiar male il piede destro, lo sento rigido ma la realtà è che camminando, correndo, saltando su una gamba sola e facendo punta tallone, riesco a compiere i movimenti con entrambe

Sempre Cordialità

[#37] dopo  
Utente
Inoltre le volevo chiedere, le fascicolazioni anche se benigne, possono durare tutti i giorni (magari ad intermittenza) per molti mesi o anni consecutivi rimanendo benigne? Se qualche volta un crampo non passa stirando il muscolo ma va via da solo dopo poco è regolare?

Grazie Mille.

In attesa di risposta, Le auguro un buon pomeriggio e Le porgo

Cordiali Saluti.

[#38]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Vedi post #24

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#39] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottor Ferrarolo, la scrivo per ringraziarla per tutto quello che Lei ha fatto per me. Sono rientrata in Italia e domani mi recherò dalla Neurologa che tanti anni fa mi seguì sempre per problemi d’ansia legati alla malattia con una terapia che per un certo periodo di tempo aveva dato i suoi frutti e i risultati sperati. Confido che possa risolvere il mio problema anche questa volta e contestualmente potrò porLe domande più complesse senza barriere linguistiche. Volevo anche dirle che le mioclonie e le fasicolazioni si stanno riducendo di molto anche se ogni tanto persistono sul viso o sulla gamba destra ma si vanno diradando. Ho ovviamente spostato l’attenzione su quella bulbare ma non ne sono andata a leggere i sintomi su internet. So solo che coinvolge linguaggio e deglutizione e non ho sintomi collegati ad esse.

Mal di gola ricorrente e una sensazione di sentirsi la bocca piccola come se dovessi mordermi la lingua o la zona vicino le narici che tira, sono sintomi completamente estranei per la patologia?

La ringrazio nuovamente


Cordiali Saluti.

Miryam Messina

[#40]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
"Mal di gola ricorrente e una sensazione di sentirsi la bocca piccola come se dovessi mordermi la lingua o la zona vicino le narici che tira, sono sintomi completamente estranei per la patologia?" certamente sì. Non vada a leggere nulla.
Benarrivata in Italia!

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#41] dopo  
Utente
Grazie Mille, gentilissimo come sempre. Non andró a guardare su internet. Posso solo immaginare che anche qui il dolore è esclusione (quindi eventualmente se sento male a deglutire non devo allarmarmi) e che una visita neurologica esclude anche le forme bulbari? Ho inteso correttamente?

Grazie mille e Buona Serata

[#42]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Correttamente.
Dr. Antonio Ferraloro

[#43] dopo  
Utente
Buongiorno e buon finesettimana.

Volevo notificarle che la terapia d’ansia è già cominciata e questa notte le mioclonie non si sono completamente presentate, per cui rimango positiva anche per un futuro. La dottoressa ha rifatto anche una visita neurologica che ha confermato le precedenti fatte fuori dall’Italia e sembra che tutto da adesso in poi debba procedere proprio per il meglio. Oggi però ho inciampato e l’ultima volta mi era capitato una settimana circa fa. Penso che però quando si parla di inciampare (a seguito di rigidità che non mi pare di sentire) si intenda qualcosa di più frequente e fastidioso che l’occasionale inciampo a distanza di un paio di giorni o settimane?

Cordiali Saluti

Messina Miryam

[#44] dopo  
Utente
Inoltre se ho capito bene si intende per rigidità muscolare, la durezza di un arto che provoca difficoltà nell’eseguire movimenti basilari ed è oggettivabile all’esame clinico. La sensazione del tendine che tira o dolore al ginocchio senza nessunissima difficoltà a compiere alcun movimento e muscoli non giudicati rigidi al controllo clinico, non si inquadrano come rigidità muscolare, ho compreso bene?

Cordialità.

[#45]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Vedi post #24.

Buon fine settimana anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro

[#46] dopo  
Utente
Mi scusi il disturbo, Dottor Ferrarolo.

Le volevo chiedere, avendo effettuato una marea di visite neurologiche risultate negative e non avendo deficit di alcun genere, delle fascicolazioni nella zona sottostante la narice destra, in vicinanza dello zigomo, non assumono nessun significato particolare giusto? Sono esattamente come le altre che ho avvertito in questo mese. La vibrazione è un po’ più fastidiosa essendo al viso ma la manifestazione (guizzetti non visibili ad occhio nudo) è esattamente la stessa, forse al momento un pochino più frequenti nel corso della giornata e presenti da circa una settimana


Cordiali Saluti.

Messina Miryam

[#47] dopo  
Utente
Buonasera Egregio Dottore, le scrivo perché purtroppo ho avuto la stupidissima idea di testare il riflesso masseterino (testatomi da un solo medico durante una delle visite e non mi è stato detto niente a riguardo) ho notato allo specchio, ho notato che la mandibola si muove un po’ verso l’alto se colpisco in un determinato punto e ferma in altri. La bocca comunque rimane aperta e le labbra non si chiudono, semplicemente la mia mandibola si muove un po’ verso sopra, come se si dovesse chiudere ma non lo fa.


È considerabile vivace?

O semplicemente come tutti gli altri muscoli almeno un pochino si elicitano e quindi è fisiologico? Può anche essere dovuto allo stato ansioso perché la mia ansia è stato traslato sulla forma bulbare?

La ringrazio enormemente.

Cordialità

[#48]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
L'auto test non serve a nulla perché non ha nessuna attendibilità, è solo considerato un chiaro sintomo ansioso.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#49] dopo  
Utente
Grazie della risposta, Dottore. Ormai dopo quasi due mesi spinale o bulbare che sia avrebbe dovuto già dare adito a diversi sintomi invalidanti, visibili all’esterno. Ho iniziato, ricordando le sue parole, un approccio farmacologico, per sostenere la terapia psicologica.

La ringrazio per il supporto dimostratomj.

Cordiali Saluti

[#50]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Bene, non abbia timori a continuare con la farmacoterapia.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#51] dopo  
Utente
Buongiorno Egregio Dottore, per una questione di intoppi amministrativi il referto dell’ultima visita neurologica da me effettuata è arrivato oggi. Il referto recita.

Paziente vigile e collaborante. Deambulazione autonoma possibile in tandem, su punte e talloni. No deficit stenici evidenti ai quattro arti, normotono diffuso, ben eseguite prove di coordinazione, no babinski, nervi cranici indenni, sensibilità globale indenne, non oscillazioni in Romberg, ROT molto vivaci ai quattro arti e simmetrici riflesso masseterino presente (inquadrato dal collega in un quadro di iper riflessia diffisa), ansia libera evidente.


Non consiglia ne prescrive elettromiografia se non eventualmente su mia richiesta per scopo di rassicurazione (essendo in terapia farmacologica e analitica, non ho richiamato per chiedere l’esame)

Come le sembra il referto nel complesso?


Cordialità

[#52] dopo  
Utente
Ps: la iper riflessia non era stata evidenziata nelle altre visite.

Cordialità

[#53]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Nel complesso l’esame neurologico è nella norma.
Dr. Antonio Ferraloro

[#54] dopo  
Utente
Grazie mille Dottore, quindi considero la visita negativa e continuo con la farmaco terapia e la psicoterapia senza prenotare altri consulti o esami strumentali (quale emg)?


Cordialità