Epilessia lobo frontale notturna bambina

Salve, mia figlia ha 6 anni e da molto tempo ha dei comportamenti strani durante il sonno.
Nei primi due anni di vita dormiva in modo agitato (pianti, movimenti, risvegli) ma mi sono affidata al parere di molti che sostenevano che fosse normale in quella fascia d'età.
Crescendo però la bambina non ha smesso di avere questi episodi.
Stasera mentre mi documentavo sul mio problema di bruxismo ho letto che spesso c'è correlazione tra la mia malattia e l'epilessia del lobo frontale notturna nei parenti entro il primo grado.
Leggendo i sintomi di queste epilessie ho rivisto molte notti tipiche di mia figlia.
Specifico che ciò non accade con frequenza continua, il fenomeno si accentua quando é malata ed ha febbre.
In casi ordinari invece alterna settimane con episodi e settimane senza.
Durante la notte capita che la bambina serri i pugni inizi a lanciare calci violenti e al contempo pianga.
Spesso cerco di svegliarla ma senza riuscirci.
Il tutto dura poco tempo un paio di minuti al massimo.
La Bambina non si sveglia ne durante l episodio ne dopo.
Al termine della "crisi" riprende a dormire.
In altre occasioni il fenomeno si associa a dei farfuglii.
A volte riesco a comprendere cosa dice e molte altre no.
Possibile che mia figlia abbia questo disturbo di epilessia?
È il caso che indaghi?
Ho notato soltanto che questi episodi non si verificano se dormo insieme a lei mentre sono più frequenti quando dorme nel suo letto da sola.
Invece si verificano comunque quando ha stati febbrili anche se ci sono io vicino a dormire.

Giorni fa ho portato la bambina con me dal dentista che ha avuto modo di darle un'occhiata.
Dice che dal livello di erosione dei denti da latte con buona probabilità ha sofferto di bruxismo in passato mentre oggi sembrerebbe di no poiché i denti definitivi che ha da poco cambiato sono intatti.
Ha inoltre riscontrato una malaocclusione simile alla mia.

Grazie.
[#1]
Dr. Paolo Carbonetti Psichiatra, Psicoterapeuta 3k 181
Buonasera
dalla sua descrizione mi sembra poco probabile che la sua bambina soffra di epilessia. Tenga conto che alla sua età possono esservi disturbi del sonno simili a quelli che lei riferisce, che non hanno valore di malattia e che passano in un paio di anni.
Riguardo al suo bruxismo, stia tranquilla che non c'entra nulla con l'epilessia.
Si faccia in ogni caso consigliare dal suo pediatra, che potrebbe, se ne vedesse l'opportunità, consigliarle di eseguire un elettroencefalogramma in stato di sonno.
Cordiali saluti

Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test