Utente
Salve, nei limiti dei consulti online vorrei esporre ai professionisti in materia questo mio problema.
Ho 25 anni e Premetto che sono un soggetto ansioso e ipocondriaco.
Sto attraversando un periodo di forte stress dovuto all'interruzione della gravidanza della mia compagna ed in più preoccupazione per l'epidemia che ha attaccato il nostro paese.
Vado al dunque, soffro da un mesetto di alcuni sintomi che mi hanno letteralmente trasformato il quotidiano, stavo benissimo, nessun sintomo di sorta prima del mese appena passato.
Essi sono:
- stordimento continuo
- pressione non localizzata al cranio (una volta nuca, una volta tempie, o centro della testa)
- occhi stanchi
- occhio sinistro appannato con annessa palpebra superiore che trema e leggera pressione alla tempia.

-ottundimento dell'orecchio sx (sporadico)
- senso di sbandamento
- fatica a respirare, con annesse vampate di calore e tachicardia (quando penso constantemente al senso di stordimento e visone all'occhio appannato)
- fastidio e sensibilità della luce
- insonnia
- agitazione
- perdere la concezione della realtà e mi ripeto che da un momento all'altro sto per morire.

- dolore al braccio sx
- oppressione al petto
- tremori
- mal di testa leggerissimi non localizzati (una volta al centro, una volta alla zona occipitale, o ai lati)
Queste sensazioni si accentuano soprattutto quando sn consapevole di dover svolgere delle azioni come semplicemente mangiare.
Vado in tilt.
Mi convinco di non avere nulla ma subito dopo la mente mi riporta a pensare tumori, SLA, SM.
Ho eseguito analisi del sangue tutto ok, visita otorina tutto ok (il medico mi ha fatto fare anche alcuni esercizi di equilibrio a suo parere tutto ok).
Ora cio che voglio chiedervi nei limiti di un consulto a distanza posso avere malattie gravi che mi porteranno ad una fine precoce?
Aspetto con ansia una risposta da qualche specialista!

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

i sintomi sono così tanti che già solo questo esclude malattie neurologiche.
L’ipotesi più probabile è proprio l’origine ansiosa dei vari disturbi, è su questa che deve intervenire per affrontare il problema.
Capisco pure che il periodo è particolare per prenotare visite specialistiche non urgenti, tuttavia mi sento di tranquillizzarLa.

Cordiali saluti

P.S. Rispettiamo tutti le norme vigenti contro il coronavirus
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio dottore per la risposta, e le dico pure che desideravo che mi rispondesse lei. Ho letto tanti consulti di utenti e lei sa sempre cosa rispondere. Mi ha tranquillizzato parecchio... se questo forte stato d'ansia non passa allora mi rivolgeró a chi di dovere. Ho cosi terribilmente paura dei tumori che solo la parola mi rabbrividisce. Ora la mia ipocondria mi porta ossessivamente a pensare che stavolta il mostro potrei averlo a livello cerebrale. La ringrazio ancora!

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non ha sintomi da fare sospettare un tumore cerebrale.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Buonasera dottore le scrivo dopo una settimana, la mia ansia non mi abbandona. Ho sempre sintomi strani, adesso il dolore alla testa sembra essersi localizzato come al centro, più che dolore è una compressione, sento anche il corpo in tensione. Tutto parte da una rigidità della nuca. Intanto l'insonnia non mi abbandona, dormo veramente male. Stanotte poi ho avvertito tipo una scossa alla testa e sono andato in ansia non riuscivo più a dormire. Gli occhi sono perennemente stanchi, sbandamenti dato da una sensazione di ubriachezza. Dottore caro purtroppo non riesco a togliermi dalla mente che qualcosa in testa non stia funzionando. Ho tanta paura di morire da un momento all'altro, vivo proprio una derealizzazione quando mi prende l'agitazione. Comincio a pensare che siamo in questa situazione di quarantena, che se dovessi morire sarei comunque solo, cioè cose assurde che non dovrei nemmeno pensare a questa età. Leggo in internet le cose più svariate che mi fanno stare ancora peggio. Ah poi la mattina mi sveglio sempre con conati di vomito, una stretta in gola me li provoca. Poi man mano passano durante la mattinata. E come se mi svegliassi già con un pensiero malato che qualcosa mi accadrà a momenti. Sensazione bruttissima. Stando chiuso in casa ancora peggio non ho distrazioni. Non ne parlo cn i miei per non dargli ulteriori preoccupazioni... ma sto vivendo veramente male. L'appetito e scarsissimo. Ah non le ho detto che stanotte l'episodio di scossa in testa e venuto in seguito ad una cena di ieri sera che per non pensare troppo al mio malessere ho alzato un pó il gomito con il vino a tavola. Ma non sono bevitore. Fumo sigarette e dopo averle finite sembra che i sintomi sopraelencati e l'agitazione aumentano. Puó la mia ipocondria, il mio stress a portarmi a tutto questo? E perchè non passa il pensiero di avere un tumore cerebrale, o un aneurisma, ictus ecc.... d'altra parte penso in caso di ictus non mi sarebbe già venuto? Data la giovane età avrebbe dato un tragico epilogo? Eppure ogni vlt che si acutizzano questi sintomi penso che li per li sto per morire di ictus.... oppure mi dico che sn affetto da tumore cerebrale.... ho visto che se una neoplasia si verifica in zona occipitale prende agli occhi... e io ho sempre qst occhi stanchi e che si affaticano facilmente pure se sto sul display del telefono... come se tremassero.... alla luce artificiale.... e sto usando gli occhiali della stanchezza che mi diede il medico. Non vorrei importunarla ma sn davvero preoccupato!

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazzo,

è evidente l'origine psichica della sintomatologia descritta.
Online non si possono fare diagnosi ma se fosse possibile quella Sua è chiara.
Perché non passano le paure? Perché nella maggioranza dei casi il problema deve essere affrontato e curato, pertanto, appena passata l'emergenza, si rivolga ad uno psichiatra.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta... solo che al pensiero di affidarmi ad uno psichiatra mi sconforta mi fa sentire non so che sono diventato pazzo.... stavo cosi bene.... come ho potuto entrare in questo circolo vizioso di malessere? Comunque se quella è la retta via io la seguiró voglio ritornare ció che ero... nel frattempo come posso sopperire a qst sintomi prima che si sblocchi tutto ed andare da uno specilalista? Intendo pure per dormire un pó, come potrei aiutarmi?

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazzo,

non si possono consigliare farmaci a distanza in un soggetto che non si conosce, pertanto Le consiglio, nell'attesa della visita specialistica, di rivolgersi al medico curante.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Lo faró sicuramente dottore, voglio chiederle un ultima cosa sperando sempre di non importunarla. Questa sensazione di pressione alla testa (zona centrale) la mattina è accompagnata da conati di vomito e nausea. La cosa mi spaventa terribilmente perchè ho letto che il una pressione intracranica accompagnata da nausea e sintomo di un tumore cerebrale. Ecco sono angosciato, esausto... la testa nn mi fa male ma mi preme.... una morsa....

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazzo,

nell'ipertensione endocranica da tumori cerebrali la sintomatologia è ingravescente e spesso drammatica, inoltre è sempre associata ad altri sintomi invalidanti e che persistono da tempo.
Non vada a leggere online situazioni che non può interpretare e che ovviamente accentuano l'ansia, le preoccupazioni e le paure.
Oggi una grande percentuale di disturbi ansiosi è causata da internet.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente
E vero su questo ha ragione... sto sempre in internet e questo mi fa stare davvero male.... Quindi posso basarmi sul fatto che qst miei malesseri sono frutto di ansia malsana che mi è presa in questo periodo di particolare stress? Me ne accorgo dalla mattina dottore che come apro gli occhi sento un angoscia assurda, mi sale la nausea, groppo in gola... mi alzo e dopo un po comincia lo stordimento le pressioni craniche, la debolezza ecc.... sto vivendo uno schifo, perchè sono consapevole che sto vivendo in delle paure tremende dettate da qst sintomi!

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Certamente, stia tranquillo.
Dr. Antonio Ferraloro