Utente
Salve,

Sono un ragazzo di 23 anni.
Vorrei esporvi un po quello che sto vivendo da un po di tempo a questa parte.
(Premetto che lavoro in un call center e studio e spesso sono in ansia, ma sempre gestita)
È iniziato tutto nei primi giorni di Febbraio, nella notte ho iniziato ad avvertire una forte debolezza muscolare alle mani.
Nella notte mi diventava quasi impossibile stringere un pugno.
Sono un tipo molto ansioso e ipocondriaco e c'è anche da dire che ricorrere ad internet è veramente una cosa sbagliata.
Il 10 Febbraio di sera, dopo aver letto varie patologie sul web, prima di mangiare ho avvertito un forte senso di svenimento, in quel momento è stato come se avessi gli occhi troppo piccoli e la realtà era talmente grande da non poterla contenere.
Ho misurato la pressione ed era 140 90... credo che poi sia anche subentrato il mio primo attacco di panico perché ho avuto un forte tremore alle mani e paura di svenire... paura che non mi è mai passata.
Giorno 12 sono stato al pronto soccorso dove mi hanno fatto un elettrocardiogramma e gli enzimi.
Tutto perfetto.
Non contento della diagnosi ho svolto esami della vitamina b12, omocisteina, raggi alla cervicale e tiroide e anche qui tutto nella norma.
Inoltre in quel periodo di forte stress pesandomi ho notato di aver perso ben 3/4 chili.
Motivo per cui mi sono spaventato e sono andato a fare una elettromiografia.
La dottoressa mi ha fatto quella con gli elettroidi per vedere la situazione dei nervi ed è emersa la presenza di compressione del nervo ulnare, il mediano è perfetto e infiammazione cubitale (non so se si legge cosi) e la sensitiva perfetta. Mi ha dato una cura di acido Nodone e dopo 20 giorni non avverto dolore. Se lascio la cura si
Mi ha inoltre detto che non si tratta assolutamente di sla... dai primi di marzo avverto una sorta di tremore alle dita (alcuni giorni non lo avvero), e non so se mi sto fissando ma avverto delle fascicolazioni per pochi secondi solamente a riposo sparse nel corpo.
nel momento in cui sono in piedi no... continuo a vedermi pallido in viso e con una forte demarcazione delle occhiaie e mi sento gli occhi pesanti... in più non so se è fissazione ma a volte mi sembra di oscillare avanti e indietro dalla schiena in su e avverto a riposo battiti del cuore nelle mani e nelle gambe, ovunque.
Di sera avverto spesso una sorta di nausea, mancanza di appetito (tipo dovuto ad ansia).
Ho il rimorso di non aver fatto elettromiografia anche con ago. Secondo lei devo preoccuparmi? Premetto solo in fine che tutto ciò è iniziato dopo aver visto in un programma un ragazzo affetto da sla, collegandolo alla mia mancanza. Riesco a stare sulle punte e non inciampo
Puo essermi di aiuto?
Spero di poter presto fare una visita neurologica ma a causa del covid 19 al momento è quasi impossibile essendo in un comune a zona rossa.
Secondo lei è qualcosa di grave oppure mi servirebbe solamente una terapia psicologica?
Certo di un riscontro la ringrazio.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazzo,

stia tranquillo, non vedo elementi che possano fare sospettare la sla, la maggioranza dei sintomi che menziona è di origine ansiosa.
La stessa insorgenza della sintomatologia in seguito alla visione del programma è già molto indicativo.
È il disturbo d’ansia che appena possibile deve affrontare.

Cordiali saluti

P.S. Rispettiamo tutti le norme vigenti contro il coronavirus
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore,

Innanzitutto la ringrazio per la sua veloce risposta. Quindi secondo lei posso stare tranquillo? Anche il pallore e le occhiaie nere possono essere ricondotte all'ansia? E il tremore delle dita può essere dovuto alla sindrome cubitale e alla compressione del nervo ulnare?

Grazie ancora

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazzo,

no, il tremore delle dita è probabile che sia di origine ansiosa, non è correlato con la compressione dei nervi.
Il resto verosimilmente causato da ansia e stress.
Stia tranquillo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille dottore.
Io mi spavento perché mi vedo bianco, e le occhiaie.. ma appena possibile cercherò uno bravo psicologo per poter stare meglio.
Grazie mille di cuore

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
E può fare anche un emocromo per eventuale anemia se "vedersi bianco" è reale e non è una sua impressione.
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Gentile dottore,
Vista la sua estrema gentilezza vorrei porle un'ultima domanda. La mancanza di forza che la notte avverto nelle mani, facendo fatica a stringere i pugni, è riconducibile alla sindrome cubitale e in generale alla compressione presente a livello del gomito e del polso? Perche quando feci l'eletteomiografia mi disse che in caso va fatto un piccolo intervento per decomprimere il nervo. Premetto che con la cura di Nodone mi era passato la notte. Ma dopo un mese ho lasciato la cura per poi riprenderla più in la. Perche durante il giorno non avverto la sensazione che ho la notte?

Grazie ancora dottore

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazzo,

la sintomatologia notturna può essere causata dalla relativa poca mobilità degli arti che accentua la compressione dei nervi mentre durante il giorno il movimento riduce questa compressione. È un’ipotesi.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Gentilissimo dottore,

Da quando ho sentito il suo consulto mi sento un po più rilassato infatti non sento più le fascicolazioni a riposo e ho notato un drastico calo del tremore alle dita. Volevo chiederle se magari ai sintomi che le ho descritto dovrei anche pensare alla sclerosi multipla? Ci sto pensando semplicemente in quanto ogni tanto sento oscillare il mio corpo, come le avevo già detto, avanti e indietro e questo fastidio che avverto agli occhi, a volte li sento bollenti e lucidi. Altre volte rossi

Mi scusi se le sto chiedendo nuovamente un consulto ma ho molta paura.

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazzo,

stia tranquillo, non c’è nessun sospetto di SM.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente
Gentile dottore,

Vorrei porle una nuova domanda. Da premettere che, vista l'emergenza, per la visita neurologica dovrò attendere Maggio. Oggi ho fatto giardinaggio ed ho fatto qualche sforzo per togliere un tronco, dopo poco mi sono reso conto di avere le mani e l'avambraccio un pochino gonfi, me ne sono accorto da un braccialetto che solitamente scivola lungo il braccio e invece oggi stava stretto.. è normale? Il tremore alle mani che le avevo descritto è quasi nullo dopo aver parlato con lei, solo ogni tanto se mi arrabbio o sono nervoso o ho paura di qualcosa, noto che tremano leggermente le dita. Sparite anche le fascicolazioni quindi credo che erano dovute all'ansia. Persiste invece la pesantezza che ho sugli occhi soprattutto in alcuni momenti della giornata. Secondo lei le mani gonfie e l'avambraccio è qualche campanellino d'allarme? Dopo la visita neurologica comunque mi recherò anche da uno psicologo. Grazie infinitamente in anticipo dottore

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazzo,

il gonfiore delle mani non è indicativo malattie neurologiche, a distanza non posso sapere di cosa si tratti.
Deve parlarne col medico curante.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente
Gentile dottore,

Le scrivo per chiederle un nuovo consulto. Non ho ancora effettuato una visita neurologica in quanto gli studi provati in Regione da me ancora non effettuano visite. Diciamo che gran parte della sintomatologia è passata. Ogni tanto, specie da nervoso, mi tremano ancora le dita. Ma ci sono giorni che sono totalmente ferme. In più ogni tanto mi sento, sulla fronte e sul volto, bollente ma la temperatura corporea è sempre nella norma. Avverto spesso sintomo di nausea ed è come se il cuore mi battesse in tutto il corpo (ma a febbraio eco ed elettrocardiogramma erano nella norma). Ogni tanto avverto un mal di testa che ingloba fronte e la parte superiore del cranio.
Ho ancora il terrore di SLA e SM. Ma riesco a camminare sulle punte e sui talloni. Secondo lei, nel frattempo, posso fare altre visite? Tipo un elettrorncefalogramma o per lei è questo continuo stato d'ansia e di paura di avere qualche malattia che mi fa subentrare questi sintomi? Da coricato e rilassato avverto ancora qualche fascicolazione, bracci, muscoli della gamba/ coscia soprattutto.

Mi da qualche risposta? Grazie

[#13]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazzo,

non vedo motivi per effettuare al momento esami diagnostici, compreso l’EEG che ritenuti inutile nel Suo caso.
Le consiglio di aspettare per la visita neurologica

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente
Quindi secondo lei ai sintomi descritti posso stare tranquillo?

[#15]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Già risposto più volte.
Ripetere la stessa domanda dopo avere già avuto più volte delle risposte è di per sé un sintomo d’ansia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro