Utente
Buongiorno dottori
Scusate se vi disturbo, è da un po' che ho scoperto questo sito e lo trovo molto I teressante se non di grande aiuto.
Sono una ragazza di 36 anni e da circa 10 giorni ho dei disturbi che mi stanno preoccupando.
Ho una strana sensazione al bordo labbra destro come se fosse addormentato.
Delle volte molto accentuato e delle volte un po' meno.
Si estende anche sulla guancia e delle volte ho un piccolo dolore all'occhio sempre destro.
Mi soffermo sull'occhio perché io soffro delle classiche mosche volanti ma da quando ho questi disturbi è Come se l'occhio interessato facesse fatica a mettere a fuoco e automaticamenteo sento molto stanco.
Circa un anno fa, causa giramenti di testa, feci una risonanza encefalo e rachide cervicale ma fortunatamente era tutto ok soltanto una verticalizzazione della cervicale.
Il mio medico mi fece fare anche un eco doppler delle vene del collo, sempre un anno fa, e anche qui fortunatamente tutto ok.
Presa dall ansia martedì ho fatto una visita neurologica.
Mi ha visitato mi ha fatto fare le prove della stabilità ecc.
E mi ha detto che l'esame era negativo quindi tutto ok e visto l'esami fatti un anno fa non mi ha fatto fare nessunaltro esame.
Mi ha dato da prendere una pasticca di gabapentin al giorno per 10 gg per laddormentamento la bo ma ho visto gli effetti collaterali e non le ho prese.
Ho fatto male?
La mia domanda è questa visto l'addormentamento del labbro e guancia e I problemi all occhio dovrei fare qualche altro esame per scongiurare un ictus?
Perché a me sembrano tutti i sintomi di questo.
O devo chiedere un ulteriore parere neurologico?

Ringrazio anticipatamente della vostra disponibilità e gentilezza.

Auguro a tutti una buona giornata

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

purtroppo l’insorgenza di un ictus cerebrale è improvvisa e non preceduta da sintomatologia specifica, pertanto mi sentirei di tranquillizzarLa al riguardo.
Il disturbo che riferisce è continuativo, cioè presente h24, o intermittente?
È ancora presente?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno dottor ferraiolo. Speravo che fosse lei a rispondere. Diciamo che all'inizio la cosa era costante adesso è a intermittenza. Alcuni giorni mi ci alzo per poi andare via altre volte c'è l'ho tutto il giorno. Mi rimane comunque come un senso di indolenzimento ma meno fastidioso. Volevo dirle che io soffro di otosclerosi monolaterale con acufene pulsante e questi sintomi li sento a dx proprio nella parte Dell orecchio interessato. L otorino mi ha dato da fare una RM encefalo e angolo ponto cerebellare e una tac orecchio interno. Ma io ho paura che sia un problema circolatorio.

[#3] dopo  
Utente
Un'altra cosa le volevo dire.
Il labbro e la guancia rendessero verso il basso e ho sempre dalla parte destra un accentuazione della salivazione.

[#4]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

è difficile ipotizzare la natura del problema con una visita neurologica negativa, probabilmente una RM encefalica sarebbe opportuno effettuarla, come Le ha detto l’otorino.
Poi si potrebbero avere le idee più chiare.
Considerato che ha timori ad assumere il gabapentin può parlare col medico curante riguardo altri farmaci più "tranquilli" e spesso privi di qualsiasi effetto collaterale, che vengono considerati integratori ma non raramente di buona efficacia.
Ovviamente non si possono consigliare a distanza.
La causa circolatoria sembrerebbe poco probabile.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#5] dopo  
Utente
Grazie immensamente per le risposte. Quindi per il fatto circolatorio posso stare tranquilla? Ho prenotato la risonanza e l'avrò mercoledì. Altrimenti faccio aggiungere anche la angio rm. Il mio dottore suppone che è tutto un fatto di ansia dato che sono una persona abbastanza ansiosa con rari attacchi di panico. Ma la cosa non mi convince tanto. Un'altra cosa le volevo chiedere. Jo fatto le analisi per la creatinina per il mezzo di contrasto e mi è uscito 0.50 ma I valori di riferimento sono 0.55 - 1.20.avendo il valore un po' basso me la faranno ugualmente?

[#6]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

se dovesse servire per Sua tranquillità può aggiungere le sequenze angiografiche.
Riguardo il valore della creatinina, solo quando è alta può essere una controindicazione all’utilizzo del mezzo di contrasto, non quando è al di sotto dei limiti.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Utente
Buonasera dottor Ferrarolo
Oggi ho eseguito la. Risonanza encefalo e angolo ponto cerebellare con contrasto. Sabato avrò le risposte.
Tornando al mio occhio oltre ad un lieve dolore sj é aggiunto anche un Calo della palpebra che a quanto pare lo hanno notato tutti da alcuni giorni. Ieri ho effettuato una visita dall'oculista ma non ha rilevato nulla di anomalo. Mi ha detto che molto probabilmente è causato dalla cervicale, dato che ho la verticalizzazione del tratto, mi ha parlato del nervo tregimino che parte dalla cervicale e si è infiammato.mi ha toccato un punto del collo ed effettivamente faceva male ma il dolore non arrivava all'occhio. leggendo su internet ci sono altre cause per la ptosi palpebrale. La cervicale può portare anche questa cosa? Sono disperata non so più cosa pensare.

[#8]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

Non mi risulta che la ptosi palpebrale sia causata da problematiche cervicali né che il nervo trigemino origini da questo tratto della colonna vertebrale. Per verità scientifica devo dirLe che il trigemino origina nel cervello e a livello palpebrale conduce solo informazioni sensitive e non motorie.
Comunque veda prima l'esito della RM, poi si vedrà come procedere.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente
Buonasera dottore
Oggi ho ritirato la. Risonanza encefalo e angolo ponto cerebellare e questo è il responso:
Lo studio non ha documentato significative alterazioni dell'intensità del segnale a carico del tessuto cerebrale e cerebellare bilateralmente.
IV ventricolo normale ed in sede
Sistema ventricolare sovra-tentoriale di normale morfologica dimensioni ed in asse rispetto alla linea mediana.
Normali gli spazi sub - aracnoidei della base e della volta.
Dopo somministrazione di MDC non sono potenziamenti di significato patologico.
Normale visualizzazione del pacchetto nervoso stato acustico facciale bilateralmente.
Libere le cisterne degli angoli ponto cerebellarimi sembra di capire che non c'è nulla.
Martedì ho appuntamento con il neurologo.
Ma per quanto riguarda occhio e guancia cosa potrà essere? Continuo ad avere un leggero dolore palpebrale che mi chiude un po' l'occhio e la guancia è bordo labbra un po' addormentate ma non sempre.
Dovrei fare altri esami?
Grazie ancora per la disponibilità.

[#10]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

come ha ben capito la RM è perfettamente normale ed è un'ottima notizia.
Ora che ha fatto la RM, la prossima cosa da fare è la visita neurologica. Eventuali ulteriori esami li richiederà il collega in modo mirato ai riscontri della visita.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente
Buonasera dottore
Purtroppo la visita neurologica mi è stata spostata a venerdì. Nel frattempo però vorrei un suo parere riguardo i miei sintomi. Lato bocca e guancia come addormentata ma non sempre per esempio ci sono alcuni giorno che va via, ma la cosa che mi preoccupa di più è il mio occhio. Lieve dolore con abbassamento della palpebra delle volte faccio fatica a mettere a fuoco. Negli ultimi giorni ho avuto un dolore della testa che mi partiva dal collo e arrivava fino alla tempia e sopra la testa. Ho una gran paura che sia un fatto circolatorio
Il giorno 30.08.2019 quindi quasi un anno fa feci una visita angiologia con eco tsa e questo è il referto:
Asse carotide sinistro: pervia la carotide comune con calibro e decorso regolari, IMT 0.6 mm. Pervia la biforcazione e la carotide interna con calibro e decorso regolari. Pervia la carotide esterna. Tracciati flussimetrici nei limiti. La stessa cosa è scritta per quanto riguarda l'asse carotide o destro. Arterie vertebrali, esplorate nel tratto V1 e V2, pervie e normodirette.
Il giorno 26. 06.2019 feci una rm colonna cervicale.
L'esame RM ha documentato una s omparsa della fisiologica lordosi cervicale con verticalizzazione del tratto.
Lieve protusione mediana del disco intersomatico compreso tra c5 c6. Non evidenza di ernie diacali. Il midollo spinale, nel tratto esaminato, presenta normale morfologica ed intensità del segnale. Il canale vertebrale presenta dimensioni nella norma.
Mercoledì scorso ho fatto la risonanza encefalo e angolo ponto cerebellare che non ha evidenziato nulla.
Dottore cosa dovrei fare?o so che dovrei aspettare la. Visita dal neurologo però questa attesa mi fa stare in ansia e ho pura che nel frattempo mi succeda qualcosa. Vorrei un suo parere o comunque un consiglio su quali esami potrei fare per questo mio problema occhio in modo da poterli anche proporre al neurologo venerdì. Può essere un fatto circolatorio? Dato anche l'insorgenza del dolore al collo e la tempia? Mi scuso tantissimo per l'insistenza ma veramente non ce la faccio più. Sembra che mi stia capitando tutto a me? La ringrazio veramente tanto per la sua Disponibilità.

[#12]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

in tre giorni che deve fare? Nulla. Non Le posso consigliare esami a distanza quando tra tre giorni effettuerà la visita neurologica e può fare esami diagnostici mirati all’esito della visita, il rischio è di fare esami inutili.
Un pizzico di pazienza. Consideri che la RM encefalica è nella norma è tutto sommato non è stato riscontrato nulla d’importante al tratto cervicale. Non penso ci siano problemi circolatori.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#13] dopo  
Utente
Salve dottore
Lei ha perfettamente ragione. Forse mi sono spiegata male. Non volevo richiederle che tipo di esami potrei fare. Volevo semplicemente un suo parere in merito ai miei sintomi. Secondo lei cosa potrebbe essere. Mi scusi nuovamente per l'invadenza. È che questo è un periodo abbastanza stressante sotto tutti i punti di vista e adesso mi sta succedendo anche questo.
Grazie per il suo tempo che mette a disposizione a noi poveri ansiosi.