Utente
Salve, ho 34 anni.
Un giorno all’improvviso ho sentito una sensibilità diversa alla gamba destra e poi anche alla schiena e alla pancia (Sentivo il freddo come se fosse caldo Solo lato destro, ma avevo ed ho comunque la sensibilità, se mi sfiorano lo sento).

Faccio visita neurologica dove controllano la mia sensibilità toccandomi parte destra e sinistra del corpo.
Il neurologo mi dice che possono essere 3 cose.
Sclerosi, ernia o somatizzazione psicologica.
Mi fa fare una rm senza contrasto.
Questo il risultato:
Nel contesto della sostanza bianca paratrigonale, in sede temporo-parietale sinistra a disposizione sottocorticale, si documenta una lesione iperintensa nelle sequenze a TR lungo ed ipointensa nelle sequenze T1 delle dimensioni massime di 16x14x12 mm.
Le sequenze DWI non documentano alterazioni della diffusivita in tale sede.

Nel contesto del midollo cervicale in corrispondenza nel tratto compreso tra c4 e c6, si documenta area di alterato segnale, con estensione cranio-caudale di 4, 3 cm circa, interessante prevalentemente l’emicorda di sinistra, iperintensa nelle sequenze T2 e STIR cui si associa rigonfiamento in Toto della corda midollare.

Il radiologo mi ha detto Che molto probabilmente si tratta di sclerosi.
Io pensavo di essermi intossicata avendo respirato per un’ora lo scarico della nave traghetto dato che sono stata malissimo con nausea e vomito.
Il sintomo della gamba è comparso dopo 2 giorni.

E invece mi hanno dato questa notizia.
Ora dovrò fare risonanza con mezzo di contrasto.

Premetto che 2 anni fa per circa 2-3 giorni ho avuto un problema alla vista.
Vedevo come se fossi abbagliata.
Tutto rientrato da solo.
Ma ho dovuto fare una risonanza magnetica senza e con mdc encefalo per alterazione campo visivo.
L ho anche fatta a tutta la colonna vertebrale senza e con mdc.
Tutto negativo tranne:
In c6-c7 piccola focalita erniana mediana para mediana sinistra
In d3d4 piccola focalita erniana para mediana laterale destra
In L5-S1 modesto bulging fiscale con focalita erniana paramediana laterale sinistra, nel cui contesto si osserva millimetrica fissurazione dell’anulus fibroso, che giunge in contatto con la tasca radicolare della radice S1 omolaterale.
Il midollo spinale non presenta alterazioni focali o diffuse nel normale segnale nè patologiche impregnazioni.

La mia domanda è: si può già parlare di sclerosi?

È vero anche che di notte ho formicolio e dolore alle braccia.
Il tutto rientra in pochi secondi se mi metto in posizione supina.
Sono molto confusa.
Non vorrei illudermi ma non si sta correndo un po’ troppo?
Ho anche un po’ di dolore alla spalla sinistra con spasmi notturni (come se la spalla avesse singhiozzo) e poca forza.
Sono molto molto preoccupata da un lato.
DalL’ altro, io mi sento bene a parte un fastidio all’anca destra che ho da mesi.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

ovviamente non si può parlare ancora di SM soltanto in base alla RM, diciamo solo che può essere una possibilità.
Deve fare altri accertamenti diagnostici, oltre la RM con mezzo di contrasto, per es. i Potenziali evocati e la rachicentesi.
Il fatto che Lei stia bene depone positivamente, anche se dovesse essere una SM, in quanto fa presupporre una forma benigna.
Non si scoraggi.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Grazie Dottore. Solo per i sintomi e la risonanza mi stanno trattando da malata di sclerosi. Devo ancora fare rm con mdc e già si parla di fare 5 gr di cortisone prima della risonanza. Ma io sto bene. Non ho problemi di equilibrio o di vista (a parte la mia miopia) o difficoltà a camminare ecc. Le chiedo:
I problemi di dolore alle braccia in caso di sclerosi, passano da soli in pochi secondi se ci si mette a letto a pancia in su? Io pensavo fossero dovuti all ernia.
Potrebbe essere qualcos’altro o SOLO sclerosi date le due lesioni? È possibile che l ernia sia sparita e si sia fatta una lesione di 4 cm? E soprattutto, ci si può basare solo sul referto del radiologo? Ho due bimbi piccoli e l idea di questa cosa mi sta facendo impazzire.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

un dolore che passa col cambio di posizione non è un dolore da sm.
Le ho già anticipato che è possibile la natura demielinizzante delle due alterazioni riscontrate ma non certa.
Nel caso la diagnosi dovesse essere confermata, considerata la sintomatologia attuale, potrebbe essere una forma benigna che Le farebbe condurre una vita assolutamente normale come succede a tante altre persone affette da questa malattia.
Non si abbatta.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro