Utente
Buongiorno dottore,
le scrivo per mia sorella di 31 anni, sempre stata in ottima salute.

Da marzo di quest'anno mi ha detto di avvertire un formicolio al braccio autorisoltosi in una settimana circa al quale le ho detto di non dar peso.

Dopo sette mesi, quindi è una cosa veramente recente, mi dice di sentire una sensazione strana al braccio ma molto leggera che a volte si estende anche alla gamba.
Come se il braccio fosse stato immerso nella neve.

A me, che tre anni fa è stato diagnosticato un disturbo da conversione dovuto ad uno stress post traumatico, è scattato subito un campanello di allarme e l'ho mandata dal neurologo che ha riscontrato tutto nella norma tranne il segno di lhrmitte (piegando la testa in avanti avvertiva queste parestesie sul lato destro).

Ha fatto risonanza encefalo e rachiede che per me non è per niente confortante ma le chiedo se possiamo sperare in una patologia diversa o se la diagnosi è ormai certa.

"Nel corpo calloso verso dx evidente immagine iperintensa nelle sequenze t2 pesate di 5 mm; altre nella sostanza bianca che circonda i corni ventricolari frontali e a livello paratrigonale più evidenti a sinistra.
Lesione iperintensa di circa 1 cm nella fossa romboide del quarto ventricolo verso destra e ulteriore a livello di C2 nel midollo cervicale verso sinistra di 1 cm.

Protrusione centrale di C2-C3 e C3-C4.
Protrusione paramedisana destra di C5-C6 e centrale C6-C7.

Il midollo cervicale a partire da c5-c6 per circa 3 cm dimostra dilatazione del canale ependimale per un diametro di massimo circa 5-6 mm; inferiormente nel midollo dorsale superiore evidente ulteriore dilatazione del canale ependimale filiforme.

Si consiglia ripetizione dell'indagine con mezzo di contrasto per lo studio del midollo dorsale nel sospetto di malattia demielinizzante".

Dopo un mese di parestesie lato destro, la sua sintomatologia si è risolta da sola.
Non sarei mai aspettata una risonanza del genere.

Lei cosa ne pensa?
Ormai è certo che sarà SM?

Grazie infinite per il suo parere.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

in effetti la RM encefalica e midollare orienterebbero verso una condizione demielinizzante.
Mi pare che la RM sia stata effettuata senza mezzo di contrasto per cui il prossimo step dovrebbe essere una RM encefalica e midollare con mezzo di contrasto.
Fatta questa, qualunque sia l’esito, l'iter diagnostico deve procedere con ulteriori accertamenti.


Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
La risonanza con mezzo di contrasto è già programmata.
La sua sintomatolgia attuale è solo parestesia al lato destro durante la flessione del capo.
Visto quanto emerso da risonanza si può sperare in una forma isolata o il quadro le sembra particolarmente severo?
Ci sono altre condizioni compatibili oppure si tratta solo di confermare la diagnosi di SM?
La ringrazio per la sua celere risposta

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

considerata la sintomatologia, qualora venisse confermata l’origine demielinizzante, potrebbe trattarsi di una forma benigna e non invalidante, non avendo deficit motori.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio davvero molto!
Un'ultima domanda. Qualora venisse confermata potrebbero esserci problemi anche per me?
A differenza sua sono un soggetto molto ansioso al quale è già stata riscontrata una sindrome da conversione da 5 primari neurologi diversi. Ero riuscita a stare meglio e i miei sintomi sono strettamente legati all'ansia. Appena avverto una forte paura mi compaiono e ora sembrano ritornati dopo anni di benessere.
Grazie di cuore

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

no, per Lei non ci sarebbero problemi non essendo la SM una malattia ereditaria.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Gent.mo dottor Ferraloro,
So che non è una malattia ereditaria ma vorrei capire se potrei essere predisposta maggiormente a questo tipo di malattia, avendola quasi sicuramente mia sorella, e tenuto conto che ho già una tiroidite di hashimoto che è autoimmune. Mi scusi ma sono davvero molto spaventata e questo non aiuta sicuramente il mio disturbo ossessivo

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ci potrebbe essere un minimo aumento del rischio ma io in 36 anni non ho mai visto due sorelle ammalate di SM.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Grazie infinite per la sua disponibilità e pazienza! Già in precedenza mi sono letta ogni suo consulto!

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Di nulla.

Buon pomeriggio
Dr. Antonio Ferraloro