Utente 212XXX
Salve a tutti

Sono un ragazzo di 25 anni e vorrei descrivere alcuni sintomi e patologie avute negli ultimi tre mesi. Tutto è iniziato a inizio ottobre con una normale tosse seguita da un mal di gola con un senso di ostruzione nella stessa. Contemporaneamente avvertivo, durante il giorno, ma soprattutto nel letto un cardiopalmo: anche se la frequenza non è salita mai sui 90 battiti al minuto la sensazione era quella che fosse aumentata l’ampiezza del pompaggio, sentivo quasi che il mio corpo si muoveva ad ogni battito, soprattutto se ero con il fianco sinistro del corpo poggiato sul letto…a distanza di tempo gola e tosse sono scomparsi ed è iniziato un leggero disturbo, fastidio, poco sopra l’ombellico, e la sensazione è che fosse quasi un disturbo poco profondo, tanto che pensai fosse a livello epidermico…ma visivamente non osservai nulla. Contemporaneamente a questo fastidio mi trovavo a ruttare frequentemente, anche a digiuno. Dopo una cura di Gaviscon Sciroppo, prescritto dal mio medico di famiglia, lo stomaco e i rutti sono tornati nella norma. Attualmente però oltre al cardiopalmo (ho eseguito elettrocardiogramma, ecocardiogramma, risultato tutto Ok), ho un disturbo che mi sta preoccupando abbastanza: nei momenti in cui faccio uno sforzo muscolare, in fase di contrazione mi ritrovo a tremare mentre in fase di rilassamento, quando cioè riporto il braccio o la gamba in posizione di riposo è come se ci arrivassi con un movimento a scatti. Preciso che ciò accade per ogni muscolo del corpo sollecitato (anche quando faccio un respiro profondo è come se nell’ultima parte dell’inspirazione l’espansione toracica avvenga a scatti, simile alla situazione di respirazione che si ha dopo un pianto) ma che non ho problemi evidenti quando c’è da fare uno sforzo eccessivo (faccio 15 minuti di vogatore e altrettanti di corsa un giorno si e uno no da circa tre settimane) . Cosa potrebbe essere?

Grazie e buon anno

P.S. Ho eseguito tutte le analisi del sangue: tutto nella norma tranne il colesterolo LDL basso (115mg/dL) e i monoliti bassi (0,3x10^6/mL)

[#1]  
Dr. Massimo Muciaccia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BARLETTA (BT)
MODUGNO (BA)
CONVERSANO (BA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Non deve preoccuparsi, tuttavia non è semplice darLe dei consigli senza visita. Il dato relativo alla pregressa infezione faringea potrebbe avere importanza.
Per esprimere un parere attendibile è indispensabile un buon esame obiettivo
neurologico, poichè è necessario valutare, in particolare: forza, tono muscolare, trofismo, riflessi osteotendinei, eventuali tremori degli arti, sensibilità.
Inoltre potrebbe essere utile ampliare gli esami del sangue richiedendo: elettroforesi delle proteine sieriche, VES, PCR, elettroliti (Na+, K+, Ca++, Cl-), TSH, CPK, Aldolasi, TAS, Anticorpi anti-EBNA.
Se il problema dovesse persistere nel tempo, consiglierei di richiedere una visita neurologica.

Tanti saluti.

DOTT. MASSIMO MUCIACCIA
SPECIALISTA IN NEUROLOGIA
ASL BAT - ASL BARI

[#2] dopo  
Utente 212XXX

grazie mille per la risposta Dottore,

può essere che tale mia condizione sia dovuta ad un periodo particolarmente stressante o al fatto che abbia iniziato a fare attività fisica dopo parecchio tempo di vita sedentaria?

[#3]  
Dr. Massimo Muciaccia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BARLETTA (BT)
MODUGNO (BA)
CONVERSANO (BA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
E' possibile.
Ansia e stress possono accentuare il tremore fisiologico. Quando si mantiene una determinata postura è presente un tremore, impercettibile ad occhio nudo ma rilevabile con determinati strumenti, detto tremore fisiologico. In caso di ansia questo tremore diviene, in qualche caso, osservabile. Inoltre si può evidenziare un tremore da affaticamento muscolare quando, ad esempio, si solleva un peso di 10-20 kg per un tempo prolungato.
Ribadisco, tuttavia, che senza visita ed esame obiettivo non posso esprimere un parere attendibile riguardo ai Suoi disturbi.

Cordiali saluti.
DOTT. MASSIMO MUCIACCIA
SPECIALISTA IN NEUROLOGIA
ASL BAT - ASL BARI

[#4]  
Dr. Giovanni Ragozzino

28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CAPUA (CE)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
concordo pienamente con il Collega Neurologo sulla necessitità di un attento esame obiettivo per una ipotesi diagnostica non evasiva. Mi limito a suggerire, sulla base dei dati anamnestici riferiti (mal di gola e sintomi gastrointestinali), di estendere lo studio della funzionalità tiroidea ad fT3, fT4, ed abTPO, abHTG per individuare una potenziale tireopatia autoimmune (compatibile con la sintomatologia riferita).
Saluti

[#5] dopo  
Utente 212XXX

Per l'intervento del Dr.Ragozzino tengo a precisare che il mal di gola, la disfonia e il senso di ostruzione sono scomparsi da più di un mese e ultimamente anche il disturbo gastrointestinale si è notevolmente ridotto...dagli esami del sangue riporto i valori, riferiti alla tiroide, che rietrano nei valori di riferimento

Ormone tireotropo TSH 2.0 microU/mL
Triiodotironina Libera (F-T3) 2,5 pg/mL

[#6]  
Dr. Giovanni Ragozzino

28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CAPUA (CE)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
l'indicazione è quella di eseguire il dosaggio degli anticorpi antitiroide descritti in precedenza, che, come Le ho indicato, sono necessari per l'individuazione di autoimmunità tiroidea, compatibile con la sintomatologia riferita. Inoltre non indica il valore di fT4.
Saluti

[#7] dopo  
Utente 212XXX

il valore dell'ft3 è anche nella norma (1.1 ng/dL)...ma vorrei aggirnarVi su quello che mi sta succedendo negli ultimi giorni...mi sta capitando ultimamente dopo una qualsiasi attività, sia essa mentale ma soprattutto fisica, affrontata magari controvoglia sin dall’inizio, di avere dopo un senso di stanchezza, spossatezza, anche tremore muscolare e una sensazione di muovermi a scatti. Inoltre da circa due giorni avverto un appannamento dell’occhio destro soprattutto al variare della luce. Ho eseguito visite neurologiche, cardiologiche esami del sangue, della tiroide…tutte negative… è possibile che sia tutto dovuto a disturbi psico-somatici e all’ansia? Si riesce ad escludere la SM dalle analisi del sangue? Altrimenti quali sono gli esami per escludere tale patologia?

[#8] dopo  
Utente 212XXX

inoltre ho esteso le analisi del sangue a tutti i valori consigliati dal dott.Ragozzino e dal dott.Mucciaccia...tutto nella norma!