Utente 112XXX
Salve,
sono una ragazza di 29anni,tempo fa scrissi per lo stesso motivo una richiesta di consulto a proposito dei miei giramenti di testa.I giramenti di testa non accennano a passare quando li ho mi sento debolissima,stordimento,e da sdraiata non cambia nulla anzi ho forti giramenti anche quando sono distesa a letto, nausea,e mi dà fastidio qualsiasi rumore. Otto mesi fa circa andai al pronto soccorso in seguito a fortissimi giramenti di testa e mi dissero trattarsi di una forma di labirintite o cefalea che però tutte le visite fatte in seguito hanno smentito.Ho eseguito visita dall'otorino che ha escluso malattie dell'orecchio,ma l'otorino ipotizzò labirintite ottico-associativa, ho eseguito visita neurologica con risultato "ansia", eseguita 6mesi fa tc all'encefalo con risultato per fortuna negativo.
L'unica cosa che è venuta alla luce dall'ultima mia richiesta di consulto, è un problema alla tiroide :morbo di Hashimoto.
I valori tsh ft3 ft4 sono nella norma (i valori degli anticorpi sono alle stelle invece).Chiesi all'endocrinologo se questa potesse essere la causa di questi miei giramenti e mi disse che finchè il valore della funzionalità tiroidea è nella norma no, la causa non può essere questa.
Alla luce di tutto questo ancora oggi non mi è stata data una spiegazione,quando ho questi giramenti di testa assumo Levopraid gocce o Vertiserc pastiglie se sono meno forti,ma non passano subito, mi perdurano anche per 4-5 gg.
Chiedo a Voi, gentili Dottori, di darmi il Vostro parere per capirci qualcosa di più..inizio seriamente ad essere preoccupata.
Grazie per la Gentile Attenzione

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
il neurologo che le ha diagnosticato "ansia" le ha prescritto una terapia specifica?
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 112XXX

Gentile Dott.Ferraloro
Grazie per essersi interessato alla mia richiesta..dunque
il neurologo mi ha prescritto Lexotan gocce da prendere due volte al giorno.
Cordialmente

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
se le visite effettuale e tutti gli esami sono negativi si potrebbe ipotizzare una somatizzazione ansiosa ma la terapia andrebbe affrontata con farmaci di altra classe perchè le benzodiazepine (lexotan) non sono tra i farmaci più attivi a lungo termine. Con il lexotan come andava? mi dica anche il dosaggio.
Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 112XXX

Gentile Dottore,
se devo essere sincera con le gocce di Lexotan il mio malessere generale non cambiava molto (la dose era di 10 gocce in due somministrazioni al di' per alcuni giorni, e poi il neurologo mi disse di assumerle solo in caso di ricomparsa dei sintomi). Ho notato invece un miglioramento dei giramenti di testa con Levopraid gocce e Vertiserc pastiglie(prescritte dall'otorino).
Quindi tutto le fa pensare ad uno stato di ansia?Questi giramenti Dottore arrivono all'improvviso etalvolta mi è successo anche durante la notte di essermi svegliata per questi forti giramenti.
Un'altra cosa che ho notato è che se faccio un lungo viaggio in macchina o in treno non riesco a guardare il paesaggio in movimento perchè mi si scatena un forte senso di capogiro che mi costringe a tenere gli occhi chiusi il più delle volte.
Grazie per il suo interessamento.
Cordialmente

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
la componente ansiosa, secondo me, è predominante, anche se c'è una sindrome vertiginosa pura (penso che ci sia).
Come pensavo, il lexotan non ha prodotto benefici perchè poco indicato per il suo problema. Probabilmente un farmaco di un'altra classe sarebbe più efficace ma se non l'hanno prescritto evidentemente non l'hanno ritenuto opportuno.
Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 112XXX

La ringrazio tantissimo Dottore per il suo interessamento.
Cordialmente