Utente 437XXX

Buongiorno, vorrei chiedere il Vostro aiuto per un bimbo di 6 anni che ha, a mio parere, un comportamento inadeguato alla propria età. Alessandro ha 6 anni e frequenta l'ultimo anno della scuola dell'infanzia. Le maestre dicono che il bambino ha un'intelligenza superiore agli altri, ma dimostra un'età comportamentale di 2/3 anni.

Alessandro fa parte dei "grandi" che dovrebbero accompagnare i "piccoli" in bagno ma, dice l'insegnante, questo non è possibile in quanto i ruoli si invertono, ovvero è il piccolo che accompagna in bagno Alessandro, poiché ha paura. inoltre, durante un colloquio, è emerso che mentre la maestra spiega il bambino comincia a canticchiare e dice varie bugie negando anche l'evidenza dei fatti. Con la sua famiglia Alessandro parla molto, ma quando si trova a dover salutare qualcuno di esterno (non necessariamente sconosciuto, come le maestre) si rifiuta di farlo e comincia a miagolare o abbaiare, per esprimere il proprio saluto. Questa la situazione a scuola.

A casa Alessandro vive con papà e mamma che vanno d'accordo e una sorella di 17 anni. A casa il bambino è molto vivace, ma parecchio capriccioso. Il papà lavora, mentre la mamma è momentaneamente a casa. Il problema principale di Alessandro, oltre all'uso del ciuccio per la notte che stiamo eliminando, è il fatto che non riesce a fare la pupù nel water. Nel momento in cui sente lo stimolo chiede il pannolone e si mette in una stanza, da solo, per 3-4 ore ( nessuno può entrare) fino a che non ha finito e chiama mamma/ papà/ nonna per cambiarlo. Io sono sua cugina e faccio la maestra, ma non ho ancora l'esperienza per capire questo comportamento e soprattutto COSA FARE... In attesa di una risposta, Vi ringrazio moltissimo

[#1] dopo  
Dr. Massimiliano Petrillo

20% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2017
Buongiorno Gentile utente,
da quello che leggo si evince una certa discrepanza tra potenziale intellettivo (le maestre lo definiscono con intelligenza superiore) ma aspetti comportamentali e direi educativi (vedi controllo sfinterico e uso del ciuccio) calibrati su una modalità infantile inferiore alla sua età....questo all'interno dell'armonia dello sviluppo può ovviamente creare difficoltà nella regolazione emotiva e comportamentale del bambino che ancora non riesce sempre a modulare il proprio comportamento. Anche al momento del saluto di persone estranee, il fatto di fare il gattino o i versi di animali sembrerebbe un modo di gestire l'emozione utilizzando strategie non adeguate al contesto. Sicuramente, definendo con maggiore precisione il quadro, sarebbe importante lavorare sulla sfera motivazionale ed emotiva del bambino e educativa dei genitori per un maggiore adattamento del bambino anche per sfruttare a pieno il suo potenziale intellettivo a livello sociale.
Dr. Massimiliano Petrillo