Utente 292XXX
Salve,
complimenti per il servizo.
Vorrei dei chiarimenti riguardo il mio problema che mi perseguita già da nove mesi.
Un bel giorno di luglio del 2006, non ricordo con esattezza quello che stavo facendo,ho avvertito un senso di instabilità, come se ero ubriaco, come se camminavo sulle uova. Dapprima pensavo vertigini, ma in tutto questo tempo non ho mai avvertito nausea o svenimento.
Dal 2004 accuso nell' orecchio sinisto come un pulsare del sangue, questo solo la sera prima di dormire e non sempre.
Premetto:
L' inizio del 2006 non è stato un bel periodo per me e per la mia famiglia. Abbiamo quasi sempre avuto problemi di natura economica e nel marzo del 2006 mio padre si è sentito male e gli hanno dovuto fare una angioplastica.Fortunatamente non ha avuto infarto e la cosa si è risolta nel migliore dei modi. Io dopo mi sono sentito responsabile nei confronti della mia famiglia e mi sono fatto carico di tutti gli impegni.
Sono iponcondriaco,ansioso e molto sensibile.
Fumo pochissimo e non bevo.
Non faccio sport per mancanza di tempo e per pigrizia ma quelle rarissime volte che vado a correre sto un pò meglio.
Dopo aver avuto questi sisntomi mi sono recato da un ototirinolaringoiatra e mi ha visitato a 360° gradi dicendomi che avevo un abbassamento di udito nell' orecchio sinistro(normale) e una labirintite. Mi ha prescritto magnesio(mg2, vitamina b(neuraben), microser e prazene. Ho fatto la cura per 15gg (senza prazene)e sono stato benissimo.
A settembre si sono nuovamente ripresentati i sintomi. Ho rifatto la cura precedente e non passava più. Preoccupato sono riuscito a fare una rmn encefalo senza contrasto:esito negativo. Mi sono tranquillizzato e sono stato bene.
A dicembre si è ripresentato il problema e ho ripreso la famosa cura: il problema si alleviava ma non passava.
A gennaio mi sono affidato alla sezione dell' ototorinolarigoiatria dell' ospedale Vittorio Emanuele di Catania che studia le vertigini. Loro mi hanno fatto tutte le visite possibili(E.O.L.,STUDIO DEI NERVI CRANICI: test ansia 16/21-test depressione 13/21-test,handicap 38/100,AUDIOMETRIA TONALE LIMINARE,IPERDENZOMETRIA,REFLEXDECAY TEST,AUDIOMETRIA VOCALE IN CABINASILENTE CON PAROLE SIBILLABICHE,TEOAE,DPOAE,TEST DI SOPPRESSIONE DEI DPOAE,POTENZIALI EVOCATI,STABILOMETRIA,VIDEO-NISTAGOSCOPIA,TESTDI IPERVENTILAZIONE IN VIDEO-NISTAGMOSCOPIA, TEST VERTICALE SOGGETTIVA) tutti negativi. Ho fatto una rmn all' angolo ponto-cerebellare con contrasto: negativa. Conclusioni: Neuropatia dell' VIII nervo cranico di sinistra cui si associa instabilità di natura centrale in un quadro di assenza di lesioni di natura organica dell'angolo ponto-cerebellare e del condotto uditivo interno. Nel frattempo mi è stato consigliato di fare 20 punture di nicetile: fino alla 15ma sono stato benissimo poi si è ripresentato il problema.
A marzo seguendo vari consigli mi è stato consigliato di fare una angiormn con contrasto: mi è stata diagnosticata na fistola artero-venosa durale tentoriale. L'ho fatta vedere ad un neuroradiologo che invece la esclude e mi consiglia di fare una angiotac perchè pensa ad una atrofia cerebellare.
L'ansia è la causa scatenante del mio problema?
Adesso mi sento veramente stanco.
Ho vissuto 9 mesi bruttissimi e purtroppo continuo ancora a viverli. Ho solo trovato delle persone che non sono riuscite a risolvere il mio problema.
Dopo tutte queste visite non ho mai saputo direttamente il significato degli esiti ma mi sono dovuto documentare da solo (internet, enciclopedia, etc.)
Cosa mi consigliate? In quale parte del mondo devo andare per risolvere il mio preblema?
Vi ringrazio anticipatamente......

[#1] dopo  
2114

Cancellato nel 2014
Mi sembra che abbia fatto fin troppi accertamenti ed esami e, come spesso accade, si è ingenerata più confusione che conclusioni diagnostiche certe!
Il mio consiglio è di andare di persona da un neuroradiologo esperto con tutti gli esami che fatto al fine di escludere definitivamente una patologia organica intracranica.
Nella sua città le indico il dott. Luigi MANFRE' all'Ospedale Cannizzaro, che è bravissimo.

Sperando di esserle stato utile le invio i più cari saluti.

[#2] dopo  
Utente 292XXX

Gentilissimo per la sua risposta.
Oggi ho avuto la fortuna di avere un consulto da due neuroradiologi contemporeaneamente, hanno entrambi visionato per un 'ora circa le mie tre rmn. Valutando che erano fatte bene e con un ottimo macchinario hanno dedotto che non c'è assolutamente nulla e che sono tutte negative e non esiste nessun tipo di fistola o altro, inoltre aggiungevano, il microser e tutto il resto non avrebbe alleviato i sintomi della fistola. Confrontandole hanno notato che ho il 'giunculare' di sinstra, non so se il termine è giusto, un pò piu alto rispetto a quello destro quindi è questo che mi fa sentire il pulsare del sangue la sera prima di dormire all'orecchio sinistro. Quindi non mi hanno consigliato nessuna angiotc e nemmeno un' angiografia perchè si otterrebbe lo stesso risultato. Mi hanno invece consigliato di concentrarmi molto sulla labirintite che mi hanno diagnosticato nel luglio del 2006, perchè la sintomatologia e molto simile e se non si cura bene può persistere per anni.

Resto sempre in attesa di Vostri consigli.

Grazie anticipatamente.