Utente 795XXX
Buonasera, sono una ragazza di 21 che oggi ha ricevuto l'esito di R.M.N che mi preoccupa notevolmente, comunico subito che nelle prossime settimane prenotero' visite con neurologi e faro gli esami necessari, ma non riesco a stare calma finchè non ho un Vostro parere.
l'esito è il seguente:

Esame eseguito in condizioni basali mediante sequenze sagittale T1 SE, assiali T2 TSE-FLAIR coronale FLAIR_SPAIR in paziente affetta da cefalea.
Eseguita inoltre sequenza da diffusione
Formazione espansiva extra-assiale della linea mediana è apprezzabile in regione pineale di aspetto cistico che mostra diametri assiali di circa un centimetro a morfologia abbastanza regolare e tondeggiante;sembra mostrare esili pareti e margini definiti; è caratterizzata da intensità di segnale simil-liquorale nelle sequenze T1-T2 pesate ed intermedia-elevata nella sequenza FLAIR; si situa in contatto con la parete posteriore del terzo ventricolo anteriormente e con la porzione postero-mediale dei talami antero-lateralmente;oblitera in parte la cisterna della lamina del tetto; la lesione esercita minimo effetto compressivo sulle strutture della commissura posteriore: non si osservano alterazioni di segnale o morfologiche di tipo displasico od ipoplasico del tessuto encefalico contiguo; in particolare la formazione si adagia sul profilo superiore dei collicoli superiori senza causarne deformazione; non è riconoscibila la ghiandola pineale; la formazione non mostra inoltre effetto ostruttivo sulla circolazione liquorale e sul sistema ventricolare; in sequenza diffusion la lesione appare isointensa liquor; il contenuto della formazione pseudocistica appare discretamente omogeneo, verosimilmente di tipo iper-proteico;siipotizza cisti della ghiandola pineale,benigna,meritevole di controllo neuroradiologico evolutivo;possibile la cisti subaracnoidea della linea mediana in regione pineale a contenuto iperproteico;appare meno probabile,per il segnale della lesione apprezzabile in diffusion,la cisti dermoide della linea mediana;siconsiglia,oltre al controllo RM morfo-dimensionale evolutivo,completamento mediante RM con MDC onde escludere impregnazioni patologiche di componenti tessutali solide o vascolarizzate (pineocitome,germinoma);necessario ulteriore raccordo clinico specialistico e laboratoristico.
Non alterazioni focali dell'intensità di segnale delle strutture del cervelletto,del tronco encefalico e degli emisferi cerebrali.
In asse le strutture della linea mediana ed il quarto ventricolo.
Sistema ventricolare di regolare ampiezza e simmetrisa.
Regolare rappresentazione delle circonvoluzioni cerebrali alla convessità.

Ecco è tutto!
le mie domande sono principalmente queste:
-la pineocitomia e germinoma (nella mia ignoranza) dovrebbero essere tumori giusto? in tal caso da questo esito sembra si possano escludere e solo per scrupolo fare un altro esame?
-nel caso in cui sia una ciste, quali sono i problemi? e se si ingrandisce? si puo' togliere?

vi prego aiutatemi

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

si tranquillizzi perchè dal referto si evince solamente la presenza di una formazione verosimilmente cistica della ghiandola pineale o di una cisti aracnoidea. Tale formazione non ha caratteri compressivi sulle strutture circostanti anche se viene rilevata adagiata su alcune di esse. E' estremamente corretto l'invito a seguirne l'evoluzione nel tempo e ad approfondire col mezzo di contrasto (come dice lei "per scrupolo").
Se la cisti dovesse aumentare di volume e dovesse comprimere alcune strutture vicine, si può intervenire chirurgicamente. Perchè ha fatto la RM encefalica?
Comunque faccia visionare l'esame anche ad un neurochirurgo per avere un altro autorevole parere oltre a quello neurologico che mi pare avrà tra giorni.
Si tranquillizzi e non si faccia prendere dall'ansia e dal panico.

Cordiali saluti ed auguri
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 795XXX

praticamente mesi fà avevo mal di testa forti che duravano alcune ore se non addirittura una giornata,prendo ormai da troppo tempo l'aulin e a volte non mi faceva effetto, ne parlai con il mio medico e mi fece fare una serie di esami che hanno trovato (tra l'altro) una sinusite e una allergia.
oramai l'ultimo mal di testa (oltre a quello di ieri forse dovuto allo stress e passato con un brufen) è stato venti giorni fa e dopo di quello venti giorni ancora prima; quindi una cosa sopportabile.
quel periodo insopportabile di mal di testa continui che mi ha spinto ad andare dalla dottoressa è stato il periodo in cui ho iniziato a lavorare (duramente) dopo 7 mesi di riposo e tranquillità a casa... forse è per quello...

comunque La ringrazio veramente, volevo chiederLe un ultima cosa, nel caso in cui si ingrossi l'intervento chirurgico è rischioso? leggevo che qualcuno proponeva cure alla melatonina ma nella mia infinita ignoranza magari ho cercato informazioni errate oppure (peggio ancora) chi le ha scritte non è un Medico.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se dovesse persistere la cefalea Le consiglio di effettuare una visita neurologica per inquadrarne il tipo ed iniziare un'eventuale terapia di prevenzione se possibile e se ritenuta opportuna dal neurologo.
Nell'ipotesi di un eventuale intervento chirurgico (Le auguro che non si verifichi), il rischio è quello comune di tutti gli interventi. Per un parere più autorevole consulti un neurochirurgo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 795XXX

si era solo nella peggiorativa delle ipotesi. con "il rischio è quello comune di tutti gli interventi" intende che il rischio è quello di tutti gli interventi possibili o di quelli al cervello? perchè la preoccupazione principale è quella, da gente comune come siamo ogni cosa che succede al cervello preoccupa a dismisura...

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

capisco perfettamente la Sua preoccupazione. Mi riferisco agli interventi in genere comunque. Ma non si faccia problemi adesso perchè non penso che ci siano i presupposti. Pensi una cosa alla volta e in maniera positiva.

Buonanotte
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 795XXX

grazie davvero! non sa quanto è stata importante per me questa discussione. La ringrazio davvero e Le auguro un gran bene. buonanotte!