Utente 321XXX
Dopo un lungo periodo in cui soffro di vertigini e dolori cervicali ho effettuato una RMN al rachide cervicale. Qui di seguito l'esito:
"Rettinelizzazione del rachide cervicale con tendenza all'inversione al passaggio C4-C5.
Diametri del canale spinale nei limiti della norma.
Lieve spondilosi margino somatica.
Modesta anterolistesi di C4 su C5 con associata protusione mediana del disco interposto che impronta lievemente la suoerificie ventrale dell'astuccio durale.
Il disco intersomatico C5-C6 protrude concentricamente con maggior focalità in sede mediana che impronta modestamente la superficie ventrale dell'involucro meningeo e determina riduzione dello spazio liquorale perimidollare anteriore.
Parzialmente impegnate le regioni preforaminali.
Sostanzialmente normocontenuti i restanti dischi intersomatici esaminati.
Normale per intensiat di segnale il midollo cervicale.
Angioma vertebrale di D".
Il mio medico lo ha letto e mi ha solo detto di andare da un fisioterapista senza spiegarmi effettivamente il contenuto del referto. Mi ha chiesto se avevo avuto degli incidenti, ma la mia risposta è stata negativa.Non ho mai avuto incidenti, nè traumi.
Non essendo un esperta vorrei capire però di che cosa soffro, prima di recarmi da uno specialista, anche per effettuare la scelta in modo ponderato.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
leggo per caso il Suo post e, visto che nessuno finora Le ha risposto, lo faccio io.
Nel frattempo ha provveduto a sottoporsi a qualche terapia?.
A distanza non posso esprimere un sicuro parere diagnostico, ma un consiglio glielo posso dare: eviti manipolazioni e manovre di qualsiasi tipo in sede cervicale.
La Sua situazione va valutata dallo specialista neurochirurgo che, a seguito della cui visita, potrà porre una indicazione terapeutica e le modalità eventuali di sua applicazione.
Rimanendo disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti, Le invio cordiali saluti
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente 321XXX

La ringrazio per la sua risposta. Potrei sapere perché è sconsigliabile intervenire con delle manipolazioni o trattamenti in sede? Per ora non ho fatto alcun trattamento anche perché come dicevo non avendo assolutamente capito quale problema avessi non volevo iniziare una fisioterapia a caso rischiando come dice lei di peggiorare la situazione.
Ma dalla sola lettura del referto lei non può dirmi in parole semplici cosa ho?
Grazie

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Si tratta di una condizione definita di spondilodiscoartrosi, ovvero di alterazioni dei corpi vertebrali e dei dischi ( i "cuscinetti"situati tra una vertebra e l'altra) a causa dell'artrosi.
Il tutto può essere nei limiti della norma per l'età.
Per poter decidere una terapia è necessario, attraverso la visita medica, valutare la congruità dei sintomi con quanto emerge alla RM.

Non sono consigliabili manipolazioni e trattamenti in genere, poichè, a quanto si legge nel referto, qualche disco protrude verso la zona dove è situato il midollo spinale e quei trattamenti possono comportare qualche rischio, se questo non è valutato e quantificato dallo specialista.

Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#4] dopo  
Utente 321XXX

La ringrazio molto.
Ma il fatto che qualche disco invada il midollo spinale comporta qualche rischio? Mi devo preoccupare?

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Gentile signora,
il midollo spinale (che non è il midollo osseo) è una Struttura che fa parte del Sistema Nervoso Centrale e contiene tutti i fasci nervosi che si distribuiscono in tutto il corpo, in particolare, a livello cervicale, transitano le fibre nervose deputate al movimento degli arti.
Qualche rischio, mi sembra che ci sia. Non è d'accordo?
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano