Utente 327XXX
Gentile Dottore,ho effettuato una risonanza magnetica, con contrasto, della sella turcica e dell'ipofisi e non è risultato nulla di anomalo.Tuttavia mi è sorto un dubbio, tale esame,essendo solo della sella turcica e dell'ipofisi,può scongiurare definitivamente un craniofaringioma oppure avrei dovuto effettuare la risonanza cerebrale?infine ho effettuato l'esame con un macchinario aperto che mi copriva appena metà busto,mi hanno fatto tenere i jeans ma sotto ad essi avevo i collant e non l'ho detto, non credevo fosse importante . Ciò può aver inficiato in qualche modo il risultato. La prego mi aiuti, sono stati giorni terribili e vorrei sapere se posso voltare pagina.Che ne pensa, posso farlo?

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

l'esame effettuato è quello giusto per la ricerca del craniofaringioma, al massimo sarebbe stato auspicabile effettuarlo con macchina ad alto campo. Viene riportato all'inizio del referto un numero seguito dal termine "tesla"?
Come mai ha effettuato l'esame? Il sospetto di craniofaringioma è di uno specialista?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 327XXX

Gentile Dottore,grazie infinite per la risposta.Il macchinario è chiamato risonanza magnetica aperta ad alto campo.In realtà l'esame è stato effettuato per una sicurezza maggiore,nel senso che a metà novembre avevo effettuato dei dosaggi ormonali perché il ciclo si bloccava al terzo giorno e ne era risultato un tsh a 6,4 ed una prolattina a 29.Mi è stato prescritto eutirox 75 per due mesi ed ho ripetuto,al termine, di essi gli esami per cui la prolattina era scesa a 15, t3 e t4 sempre nella norma ed il tsh quasi azzerato.L'endocrinologo mi ha ridotto la dose e mi ha detto che era tutto ok, io, però, avevo paura che potessi avere comunque qualcosa e così mi ha prescritto la rmn con contrasto.Che ne pensa, posso voltare pagina definitivamente?

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

se la RM encefalica è stata effettuata ad alto campo può stare tranquilla, anche se con macchina "aperta", infatti se rilegge la mia prima risposta, riferendomi all'esame, scrivevo <<sarebbe stato auspicabile effettuarlo con macchina ad alto campo>>, ora Lei mi da la conferma che è stata in tal senso.
A mio avviso può voltare pagina.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 327XXX

Gentile Dottore, ho controllato sulla lastra e l'unica cosa che ho capito è la scritta HPO Panorama.Credo che la marca sia la philips. Al centro non mi hanno saputo dire se fosse da un tesla o un tesla e mezzo, mi hanno detto soltanto che è ad alto campo ed anche sulla custodia del referto e sul sito del centro c'è scritto l'elenco degli esami che vengono effettuati tra cui risonanza magnetica tradizionale e aperta ad alto campo.Nell'elenco non vi è scritto di altre tipologie di risonanze.L'Hpo panorama significa alto campo?È possibile che la macchina fosse ad alto campo ma che abbiano ridotto la potenza durante l'esame?Quando ho prenotato ho detto solo se potesse essere aperta, non ho specificato alto campo.Comunque sia se ci fosse stata una massa grande, insomma importante come il craniofaringioma e non un microadenoma, si sarebbe visto anche se non fosse stata ad alto campo?Dottore, purtroppo, soffro di ansia e depressione a sfondo ipocondriaco, e ciò che mi ha detto sull'alto campo mi ha gettato nello sconforto totale, credevo che con i dosaggi nella norma e la rmn a contrasto negativa fosse tutto apposto ed invece non so che fare.La prego mi aiuti.
Grazie dell'attenzione.

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Le confermo che può stare tranquilla! Se Le hanno detto che la RM è stata effettuata con una macchina ad alto campo il risultato è senz'altro attendibile.
Questa risposta l'avevo data anche nella precedente risposta, non vedo motivo di questa preoccupazione. Come dice Lei ......volti pagina!

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 327XXX

Dottore la ringrazio molto.Sulla lastra della risonanza c'è scritto hfo e non hpo, che credo stia per high field open.Comunque credo sia da un tesla e non da 1 e mezzo come per quelle chiuse.Dottore mi perdoni se insisto, ma vorrei solo capire se con questo tipo di esame si possa scongiurare un craniofaringioma.L'alto campo serve per vedere cose molto piccole o anche quelle molto grandi?forse le mie domande possono sembrare stupide oppure ottuse ma la paura sta prendendo il sopravvento e non so come calmarmi.La prego mi aiuti a capire se posso stare definitivamente tranquilla, non faccio che piangere.

Comunque sua grazie per l'attenzione e l'umanità.

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

per la terza volta Le dico che può stare definitivamente tranquilla!!
L'alto campo serve per vedere meglio anche le "cose" piccole.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 327XXX

Dottore, grazie infinitamente! Grazie per la disponibilità e la gentilezza e soprattutto per l'umanità e la pazienza.Grazie, grazie e ancora grazie.

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla, ci mancherebbe, grazie a Lei per averci scelto.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 327XXX

Dottore, mi perdoni se la importuno ancora ma vorrei capire una cosa che solo Lei può chiarirmi.Dunque sulla lastra o immagine, non so come si dica c'è scritto il nome della macchina, e cioè HFO panorama, vuol dire che l'esame è stato eseguito proprio con quella?oppure hanno potuto usare la stampante, non so quale sia il nome tecnico,di quella macchina per un esame fatto con un'altra?Infine su tutte le lastre delle risonanze c'è scritto il nome della macchina usata o il mio è un caso particolare??
La prego non si arrabbi e non mi prenda per pazza, sono solo molto ma molto preoccupata.
Grazie dell'attenzione.

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non deve avere nessuna preoccupazione.
Ha fatto l'esame con macchina ad alto campo? Bene, a Lei deve interessare solo questo, tutti gli altri sono dettagli tecnici che per noi non hanno importanza. L'esame è perfettamente attendibile.
Non si ponga questi problemi e stia tranquilla.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 327XXX

Grazie Dottore.In realtà il mio quesito è stato fatto per capire se il mio ragionamento fosse giusto o no, e cioè visto che sul referto non è scritto nulla sui tesla, il fatto che sulla lastra, oltre alle varie sigle t, tw, te, ecc fosse scritto panorama HFO , stesse a significare che è stata usata proprio quella macchina ad alto campo e non un'altra.Insomma se sulla lastra è scritta la marca della rmn significa che è stata usata proprio quella?Il mio ragionamento è giusto?
Grazie ancora.

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

sì, vuol dire proprio questo.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente 327XXX

Grazie Dottore.Dunque ho chiesto nuovamente al centro e loromi hanno riconfermato che la macchina usata è da un tesla.Dottore con questa potenza si può scongiurare ogni tipo di tumore? Oppure possono esserci dei craniofaringiomi molto piccoli o tumori dell'ipotalamo che possono essere sfuggiti? Ho tantissima paura, mi posso tranquillizzare e non pensarci più? Continuo a non dormirci la notte ed ho anche attacchi di panico.La prego mi dica se posso metterci una pietra sopra, definitivamente.Sono terrorizzata.
Grazie di tutto, grazie sempre.

[#15] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Le ho già detto più volte che non deve pensarci più!
Se continua con questo pensiero ossessivo sarebbe utile rivolgersi ad uno psichiatra perchè vivere così intacca negativamente la Sua qualità di vita.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente 327XXX

Gentilissimo Dottore, la ringrazio infinitamente ma su internet ho letto che a volte 1 tesla non è sufficiente, anche Lei stesso in qualche altro consulto lo ha affermato.Forse il mio cado è diverso da quello in cui ha rispisto che era necessario.In rete ho letto di neurologi e radiologi che sono favorevoli alla risonanza aperta da un tesla anche per la diagnosi di sclerosi ed altri che la ritengono inutile per qualsiasi tipo di esame all'encefalo.Forse le potrò sembrare una pazza fuori di testa, io vorrei solo essere certa che non ho nulla, che l'esame è attendibile e che tra qualche tempo non mi ritroverò con un grande tumore all'ipofisi. Con 1 tesla si può scongiurare in tutto e per tutto un craniofaringioma?
La prego non mi abbandoni, lo so che posso sembrare una persona stupida ma sono veramente spaventata e spero solo che possa aiutarmi.
Non le scriverò più, lo giuro.Vorrei solo che mi dicesse che posso dimenticare la paura del craniofaringioma.
Grazie di tutto e per tutto.Grazie per la pazienza e per la gentilezza .

[#17] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Le ho già detto che può stare tranquilla!
Chieda pure al radiologo della struttura dove ha effettuato l'esame.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente 327XXX

Mi fido di Lei, anche perché il centro è lontano da casa e quando ho chiamato, una signora dello staff mi ha detto che non era necessario parlare con il radiologo perché mi aveva già informata di tutto e che per altri dubbi, avrei dovuto parlare con il mio medico. Mi fido di ciò che mi ha detto e ribadito più e più volte.Spero che questo terrore che mi affligge,con il tempo passi.
Grazie e Buona serata.

[#19] dopo  
Utente 327XXX

Carissimo Dottore, in questi giorni ho un problema strano e cioe, a volte ho la sensazione che all'angolo dell'occhio, sul zigomo e sulla guancia di destra ci sia qualcosa di appiccicoso oppure come quando si ha la pelle d'oca ma in forma molto ma molto leggere e quando sorrido mi tira un po la guancia, che sento gonfia ma non lo è.Questo mi accade soprattutto quando l'occhio destro è molto secco,fatto che percepisco perché quando sbatto le palpebre, sento l'occhio molto pesante e mi tira, appunto, nella regione circostante.I movimenti del volto sono normali e simmetrici.Potrebbe essere una paralisi, un tumore che preme sui nervi oculomotori, facciale o trigemino oppure la sclerosi multipla?
Non credo che la risonanza fatta, essendo della sella, abbia una valenza.
Sono preoccupata.

[#20] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

mi pare che Lei sia particolarmente ansiosa con marcati tratti ipocondriaci che andrebbero affrontati adeguatamente consultando uno psichiatra.
E' già seguita da un neurologo?
Dr. Antonio Ferraloro

[#21] dopo  
Utente 327XXX

In che senso un neurologo?ritiene che per i miei sintomi debba consultarlo?opure me lo chiede perché il neurologo saprebbe indirizzarmi meglio da uno psichiatra?

[#22] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Scusi, chi avrebbe sospettato il craniofaringioma? Chi Le ha consigliato la RM?
Ritengo un neurologo.
Dr. Antonio Ferraloro

[#23] dopo  
Utente 327XXX

Dottore, in realtà io avevo un problema di tsh pari a 6,4 e prolattina pari a 30 ng.L'esame per la prolattina l'ho ripetuto, poi, dopo una settimana ed era a a 21 ng.L'endocrinologo mi ha prescritto eutirox da 75 mg per due mesi, poi ho ripetuto i dosaggi per cui il tsh è sceso a 0,029 e la prolattina era a 16.A quel punto siccome io ero comunque preoccupata e mi ero fissata sul craniofaringioma mi ha prescritto una risonanza.Non sono mai andata da un neurologo, anche perché non avevo sintomi neurologici. Crede che in base ai miei dosaggi fosse necessaria una risonanza?Ma lei crede che debba andare dal neurologo perché teme che possa avere qualcosa di neurologico?Mi devo preoccupare?O meglio già sono preoccupata.
Dottore credevo di poter stare tranquilla.

[#24] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

a maggior ragione deve stare tranquilla, se l'ipotesi del craniofaringioma è Sua, questo già indica una notevole quota ipocondriaca, infatti a nessun medico sarebbe venuta in mente tale ipotesi.
Stia tranquilla e non cerchi nessun neurologo.
Faccia invece come Le ho detto precedentemente.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#25] dopo  
Utente 327XXX

Dottore, ma è possibile che l'abbia pensato anche l'endocrinologo, perché quando gli portato la risonanza e gli chiesto il perché dell'esame lui mi ha risposto che era per accertarsi che non ci fosse qualcosa all'ipotalamo.Non so basandosi su cosa, dato che con l'eutirox era rientrato tutto.Questa frase mi ha gettata nello sconforto più totale.Lei crede che in base a tale precisazione, debba andare da un neurologo e ripetere la risonanza?Pensa che possa esserci qualcosa all'ipotalamo?Oppure no?Dottore, ho tanta paura di avere un craniofaringioma, che devo fare per scongiurare tale paura definitivamente?
Temo di dover ripetere la rmn.La prego mi aiuti, che ne pensa?Me lo dica sinceramente.

[#26] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
L'ha già scongiurato! Non deve fare nulla! Deve vivere tranquillamente.

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#27] dopo  
Utente 327XXX

Gentile dottore, mi perdoni se la disturbo ancora.Voreei sapere se la risonanza della sella studia anche l'ipotalamo, perché riguardo a quest'ultimo nel referto c'è scritto solo peduncolo ipotalamo ipifisario in asse e nulla di più!Se avessi avuto qualcosa all'ipotalamo con questo eame si sarebbe visto?
Grazie di cuore dell'attenzione e la prego non si arrabbi.

[#28] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Sì, anche una patologia ipotalamica visibile alla RM sarebbe stata evidenziata.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#29] dopo  
Utente 327XXX

Perché scrive visibile alla rm?si riferisce al fatto che la potenza era da un tesla?oppure si riferisce allrm in ggenerale?è possibile che qualcosa sia potuto sfuggire?Lei ritiene che debba ripetrla tra sei mesi o un anno?

[#30] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Non tutte le patologie di qualsiasi organo sono visibili alla RM, esistono malattie funzionali senza un danno anatomico, quindi non visibile al neuroimaging (TC e RM). Tutto qui!

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#31] dopo  
Utente 327XXX

Quindi non mi devo preoccupare?Dottoreposso non pensarci più?

[#32] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Certamente, è quello che dico da diversi giorni!

Buon fine settimana
Dr. Antonio Ferraloro

[#33] dopo  
Utente 327XXX

Buonasera, gentile Dottore. Purtroppo ci sono dei giorni in cui mi sento la palpebra dell'occhio destro pesante. Temo una paralisi legata ad un tumore cerebrale. Ho registrato con un video i movimenti rotatori degli occhi e mi sembrano normali, ho mosso gli occhi in alto, a destra, a sinistra, in basso, lateralmente, mediamente e mi sembrano pressoché uguali.Non c'è ptosi e gli occhi si chiudono sincronizzati, forse il destro un millisecondo prima, ma non ne sono certa.Ho avuto un calo della vista all'occhio destro, che ha una miopia di 5,5 come il sinistro.Il destro mii lacrima poco ed il fastidio, la pesantezza, lo percepisco molto quando sbatto l'occhio. La risonanza che ho fatto mette in evidenza solo ipofisi, ipotalamo e chiasma o anche l'encefalo.Se così non fosse, in base ad i miei sintomi mi consiglia una nuova risonanza a tutto l'encefalo???potrebbe essere un piccolo craniofaringioma, non visibile ad 1 tesla, che comprime il chiasma ottico o i nervi oculomotori o il nervo ottico???Ho paura, la prego, potrebbe aiutarmi, anche se per l'ennesima volta e potrebbe spiegarmi, qualora avessi torto o stessi esagerando, i motivi del mio torto. La supplico,mi aiuti.Sono molto preoccupata. È un tormento perenne.
Grazie di cuore.

[#34] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
<<Ho registrato con un video i movimenti rotatori degli occhi e mi sembrano normali, ho mosso gli occhi in alto, a destra, a sinistra, in basso, lateralmente, mediamente e mi sembrano pressoché uguali.Non c'è ptosi e gli occhi si chiudono sincronizzati, forse il destro un millisecondo prima, ma non ne sono certa>> è sufficiente quanto ha scritto sopra per fare diagnosi di disturbo d'ansia di tipo ipocondriaco. Un soggetto che non ha di questi problemi non si farebbe mai un video.
L'esame con un tesla è perfettamente attendibile.
Come più volte Le ho detto, deve affrontare il problema psichico rivolgendosi ad uno psichiatra.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#35] dopo  
Utente 327XXX

Dottore grazie! Tuttavia ho notato che oltre al calo della vista, l'occhio destro vede in maniera meno luminosa del sinistro. I colori li percepisce tutti come il sinistro, ma sono meno luminosi.Il grigio delle nuvole, ad esempio, il destro lo prrceoisce più scuro, oppure l'azzurro del cielo meno intenso. Mia madre dice che anche per lei è la stessa cosa, cioè che vede una luminosità divera con i due occhi.Questi due problemi potrebbero essere legati ad un tumore cerebrale ed in particolare un craniofaringioma?La rmn che ho fatto, non credo possa escludere i tumori di tutto l'encefalo, crede che debba rifare la risonanza all'encefalo? Ho tanta paura e non vorrei rifarla!La prego mi aiuti, lei dice che il mio disturbo è psicologico e credo sia vero, però temo che possa avere un tumore ed è per questo che è calata la vista all'occhio destro e avverto la palpebra molto pesante.
La prego non si arrabbi e non mi abbandoni, Lei mi sta aiutando moltissimo!
Grazie e buon lavoro.

[#36] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Mi sa che l'unico rimedio "terapeutico" resta la RM encefalica, altrimenti le Sue paure non La lasciano. Il craniofaringioma è stato escluso.
Ha pensato di contattare uno psichiatra?
Dr. Antonio Ferraloro

[#37] dopo  
Utente 327XXX

Carissimo Dottore se il craniofaringioma è ststo escluso, cosa potrei avere all'occhio destro???Tutti mi dicono che si tratta di stress, inoltre negli ultimi due anni trascorro, in media 12 ore davantina pc e smartphone.Lei minparla di psichiatra, lo psicoterapeuta non sarebbe adatto per il mio problema?

[#38] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
<<negli ultimi due anni trascorro, in media 12 ore davantina pc e smartphone>> questa potrebbe essere una causa dei sintomi riferiti.
La paura eccessiva per le malattie però è un disturbo di tipo psichico.
Anche lo psicoterapeuta potrebbe fare al Suo caso.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#39] dopo  
Utente 327XXX

Gentilissimo Dottore, ma se vado dallo psichiatra o dallo psicoterapeuta posso evitare di fare la rmn all'encefalo? O la ritiene comunque necessaria perché teme, che in base ai sintomi riferiti, possa avere un tumore?
Vorrei andare avanti con la mia vita, che oramai è ferma da troppi mesi a causavdella paura.
Grazie di tutto.

[#40] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Per curare la paura ha bisogno di un approccio con uno psichiatra o uno psicologo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#41] dopo  
Utente 327XXX

Gentilissimo Dottore, mi sono ricordata che la rmn è durata circa 20 min, ma su Internet ho letto che sono necessari 30min dopol'iniezione del contrasto per vedere tumori gh-secernenti.Leggendo su intenet ho letto che l'acromegalia ha come sintomi la riduzione della capacità di vedere i colori.Inoltre sono circa 4 anni che ho notato che il mio naso si sia un po modificato.Porto sempre lo stesso numero di scarpe ed oggi ho indossato degli anelli che non indossavo da sei otto anni e alcuni mi andavano stretti ad alcune dita, ammetto di non ricordare quale dita erano solite indossarli.Tra gli altri sintomi ho la cute un po più grassa e sudo di più ed effettivamente il sudore è più acre ma questo ha coinciso con gli attacchi di ansia.Prima della risonanza, poi, ho dovuto fare degli esami come l'ecografia al cuore e la glicemia. Il cuore non è risultato ingrandito ma solo un piccolo soffio e la glicemia è risultata ad 80.Anche l'ecografia alla tiroide non ha riportato nulla.Infine per quanto riguarda la fronte, le arcate sopraccigliari, zigom, mascelle, labbra e lingua non riesco a notare dei cambiamenti.Dottore, dopo 4-5 anni se fossi stat affetta da acromegalia la rmn l'avrebbe evidenziato? Il craniofaringioma può causare acromegalia? Crede che quanto riportato siano sintomi che facciano pensare ad una acromegalia?
La prego non mi prenda per pazza.Sono una persona normale e temo che avendo fatto, al lupo al lupo, non mi creda nessuno.Il mio naso, forse perché indosso occhiali pesanti che mi scendono ssempre a metà naso, che è piccolo, lo vedo un po cambiato.La prego, mi aiuti.Ritiene, in tutta sincerità, che debba preoccuparmi e fare il test per il gh? Ho paura e nessuno mi ascolta.Le giuro che se mi dice di non pensarci piu lo faro.io voglio stare bene, tutto qua.
Grazie di cuore, per tutto l'aiuto umano e professionale.

[#42] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
se dessi risposta ad ogni Sua domanda non Le darei un buon servizio, anzi potrei contribuire a cronicizzare il disturbo ansioso.
Infatti nell'ultimo post mi pare che l'ansia sia più accentuata.
Ogni volta che ha una rassicurazione Le viene poi un altro dubbio e questo poi potrebbe sfociare anche in un disturbo ossessivo.
Come Le dicevo precedentemente affronti questo problema con lo psichiatra o con lo psicologo. Non lo faccia sedimentare, mi ascolti.

Cordialità

Dr. Antonio Ferraloro

[#43] dopo  
Utente 327XXX

Grazie Dottore, sto già provvedendo a trovare uno psicoterapeuta competente.Tuttavia come faccio ad essere certa di non soffrire di acromegalia? Io il naso lo vedo un po cambiato e vorrei capire se dopo quattro anni, facendo una risonanza, seppur da un tesla, un adenoma secernente gh sarebbe stato ben visibile.Purtroppo non lavoro e per ora non ho a disposizione i soldi necessari per la misurazione di gh e igf nel sangue prima e dopo assunzione di glucosio.Lei crede che sia opportunofarlo o posso rimandare? Non vorrei insistere ma voglio solo capire se posso stare tranquilla e non considerare più questa patologia.
Grazie sempre di tutto e buona giornata.

[#44] dopo  
Utente 327XXX

Dottore, mi perdoni se le scrivo due volte ma non sono riuscita a modificare il testo.La mia domanda è quindi questa e cioè se una risonanza da un tesla con contrasto può mettere in evidenza anche micro adenomi di 3-5 mm.Anche se ho letto che quelli gh secernenti sono di 10 mm. È vero?
La prego mi aiuti, anche perché sono sola e non saprei a chi rivolgermi.A breve andrò dallo psicologo ma non credo che potrebbe spiegarmi queste cose tecniche.La prego non mi abbandoni, le posso garantire che non sono una persona con una malattia mentale.

[#45] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Lo so che non è una persona con malattia mentale nel senso comune del termine, è solo ansiosa.
Le ho già detto che può stare tranquilla riguardo i Suoi dubbi.
Il tipo di RM che ha effettuato è certamente attendibile!
Non vada in Rete alla ricerca di autodiagnosi.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#46] dopo  
Utente 327XXX

Gentilissimo Dottore,ma in base alle sue risposte devo intendere che non devo temere di avere l'acromegalia?Oppure mi consiglia di fare il dosaggio con carico di glucosio? Tutti mi dicono che la mia faccia è uguale ma sono persone che mi vedono tutti i giorni.Io rispetto a 5-10 anni fa, guardando le foto noto delle piccole differenze ed ho paura. Lei ritiene che con una rmn negativa possa scongiuare questa malattia?
Per favore mi dicq che mi posso tranquillizzare?
Grazie mille.

[#47] dopo  
Utente 327XXX

Dottore,un rmn sella turcica-ipofisi, come la mia, esclude definitivamente un adenoma gh secernente? Perché ho letto che esistono anche rmn della regione diencefalo-ipofisaria, che differenza esiste avrei dovuto fare quest'ultima per essere certa?

[#48] dopo  
Utente 327XXX

Dottore, per favore, non mi abbandoni proprio adesso.Giovedì andrò da un'analista, però la scongiuro potrebbe rispondere alla domanda su acromegalia, adenoma gh secernente e rnm da 1 tesla? Una rmn da 1 tesla, con contrasto, rileva anche i microadenomi? La prego, per piacere, non mi lasci così. Non può nemmeno immaginare il coraggio e la forza che mi sta infondendo.Grazie con tutto il mio cuore.

[#49] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Mi pare di averle detto più volte che non deve pensare più a nulla, che deve tranquillizzarsi.
Le mie risposte possono essere controproducenti, tendendo a cronicizzare il disturbo.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#50] dopo  
Utente 327XXX

Dottore, grazie un miliardo di volte per tutto l'aiuto ed il supporto che mi sta offrendo.Domani andrò da una specialista e spero di risolvere il problema. Tuttavia io vorrei solo capire una cosa e cioè una rmn aperta ad alto campo, da un tesla, con contrasto, è capace di mettere in evidenza anche micro adenomi che vanno da 1mm a 5 mm?? Gli adenomi gh secernenti possono avere queste dimensioni o in genere sono più grandi?
La prego, mi spieghi quest'ultima cosa anche perché non credo che lo psicoterapeuta possa darmi spiegazioni riguardo ad un aspetto clinico o radiologico.
Grazie ancora e Buona giornata.

[#51] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
La RM con mezzo contrasto che ha effettuato è altamente affidabile in base ai quesiti posti, non ci pensi più.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#52] dopo  
Utente 327XXX

Gentile Dottore, sono andata dallo psicoterapeuta, ma per tranquillizzarmi credo che effettuerò i dosaggi per il gh.Tuttavia mi è sorto un dubbio, quando ho eseguito la rmn mi hanno chiesto di dosare la creatininemia ed è risultata a 0,72 con valori di riferimento tra o,6 e 1,1 mg/dl.Il metodo utilizzato è colorimetrico e non so se si riferisca al metodo Jaffè o a quello enzimatico ed ho letto su internet che con l'enzimatico i valori sono più basi con un valore max di 0,75.Il mio timore è che il metodo sia enzimatico e siano stati riportati i valori del metodo Jaffè e che quindi la mia creatinina essendo troppo alta ed avendo fatto il contrasto possa causarmi la fibrosi nefrogenica sistemica
Non sono un medico e nemmeno lo psicoterapeuta lo è, purtroppo.Cosa pensa di questo valore?
Grazie sempre e di tutto.

[#53] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Perfettamente nella norma!
Dr. Antonio Ferraloro

[#54] dopo  
Utente 327XXX

Gentile Dottore, riguardo al dosaggio del gh con carico di glucosio,presso il laboratorio mi hanno chiesto per quanto tempo e per quanti intervalli occorre fare i prelievi e quanto glucosio assumere.Mi saprebbe, per piacere,dire i tempi e la quantità di glucosio da assumere? In realtà mi hanno detto che basterebbe dosare l'igf1 basale e che il gh con ogtt è un esame di II livello che si esegue se l'igf 1 risulta alto, è d'accordo con ciò?
Grazie e buon lavoro.

[#55] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Deve chiedere all'endocrinologo che ha richiesto l'esame in quanto sono quesiti tecnici che richiedono competenze specifiche in materia che un neurologo ovviamente non può avere.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#56] dopo  
Utente 327XXX

Grazie Dottore, ma questo esame ho deciso di farlo senza alcuna indicazione o prescrizione medica.Lo faccio di mia spontanea volontà.
Grazie comunque, sempre gentilissimo

[#57] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Non faccia di testa sua, non ha senso. Le confesso che l'avevo sospettato in quanto con una RM di questo tipo e senza alcuna indicazione clinica nessun medico avrebbe pensato di fare il dosaggio del GH.

Curi il Suo disturbo d'ansia.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#58] dopo  
Utente 327XXX

Gentilissimo Dottore, purtroppo la paura dell'acromegalia non scema nonostante la psicoterapia.Ho sempre paura e faccio gli incubi.Vorrei fare il test del gh ma non so se debbo assumere 75 o 100 mgdi glucosio.Io credo sia in base al peso ed il mio è di 56 kg.Lei crede che con il tipo di rmn a cui mi sono sottoposta un'adenoma gh secernente di 1-5 mm si sarebbe visto? Ho paura, cosa mi consiglia di fare? La prego mi aiuti, finora solo Lei è riuscito ad aiutarmi.Grazie di tutto e mi perdoni per i mancati auguri di pasqua.

[#59] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
se la psicoterapia non Le dà i benefici sperati è opportuno associare la terapia farmacologica, si rivolga allo psichiatra per una valutazione diretta del caso.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#60] dopo  
Utente 327XXX

Dottore grazie,come sempre gentile. Capisco che Lei non voglia fomentare le mie ossessioni, però io vorrei capire se con il tipo di rmn a cui mi sono sottoposta si possa escludere un adenoma di 1-5 mm di grandezza. Purtroppo a tale domanda lo psicoterapeuta non ha saputo rispondermi con certezza. 1 tesla è sufficiente per diagnosticare micro adenomi?
Grazie

[#61] dopo  
Utente 327XXX

Dottore, domani mi sottoporrò al test di soppressione del gh.Vorrei sapere se posso prendere l'eutirox prima del prelievo? E comunque la terapia con eutirox, in generale, può alterare il risultato?Dopodomani, poi, dovrebbe arrivarmi il ciclo, ciò potrebbe alterare l'esame? Infine sabato mattina ho preso l'antistaminico, questo farmaco potrebbe alterare l'esito? Dottore è molto urgente, la prego mi aiuti.È importante.La supplico, non vorrei sbagliare.Sto facendo tutto da sola.
Grazie infinite.

[#62] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
A mio avviso sta sbagliando a fare tutto autonomamente, è un esame privo di indicazione.
Dr. Antonio Ferraloro

[#63] dopo  
Utente 327XXX

Carissimo Dottore, oggi sono stata dall'oculista. Mi ha fatto il fondo oculare e ha detto che ho due occhi perfetti.Mi ha misurato la pressione oculare ed è come sempre 18 sx e 20 a dx.Io sono miope 5, 5 a dx e 5 a sx..Gli ho detto che con il dx vedo peggio che con il sx ed all'esame dell'acuità visiva ha provato ad aumentare i gradi ma non vedevo meglio anzie non avevo la visione limpida di un tempo.Dunque la mia vista sarebbe peggiorata di poco ma a destra io non vedevo limpido cioè riconoscevi le lettere ma comunque era tutto più sfocato.Ad esmpio da lontano una scritta bianca illuminata, la vedo più sfocata quasi sdoppiata a destra.Lui ha insistito dicendo che l'occhio non mente e che non ho nulla.Durante l'esame del fondo oculare muovevo, come un tremolio, la gamba destra ciò può aver inficiato l'esame? Che ne pensa? Anche quando guido e leggo le targhe con il destro le leggo più sfocate, potrebbe essere un'adenoma all'ipofisi?

[#64] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
L'esito della visita oculistica è certamente attendibile.

<<potrebbe essere un'adenoma all'ipofisi?>> ma la RM non ha evidenziato nessun adenoma ipofisario!

Deve affrontare, come Le dicevo, il problema psichico mediante una cura anche farmacologica.

Buona giornata

Dr. Antonio Ferraloro

[#65] dopo  
Utente 327XXX

Dottore, comprendo il suo punto di vista, però sta di fatto che con l'occhio dx non vedo bene e che aumentando la gradazione da 5, 50 a 5, 75 oppure a 6, io non avevo alcun giovamento anzi.E poi vedo i contorni di lettere luminose od altre fonti luminose sdoppiati.Con entrambi gli occhi aperti lo noto poco cioè mi devo concentrare sull'immagine ma se chiudo un occhio o l'altro lo noto per entrambi ma maggiormente con il destro esoprattutto se mi allontano dall'immagine,oppure senza occhiali anche da una distanza non troppo lontana perché con la mia miopia comunque devo avvicinare gli oggetti per vederli chiari.Io non vedo gli oggetti sdoppiati ma solo i bordi di lettere luminose, come la scritta raiuno, ad esempio.Nessuno mi crede ma io davvero vedo meno ad un occhio e vedo i contorni sdoppiati, sono convinta di avere un brutto male alla testa, un'adenoma gh secernente. Ho paura degli effetti sul corpo dell'acromegalia.
Comunque grazie di tutto.

[#66] dopo  
Utente 327XXX

BIOCHIMICA CLINICA
ENZIMAT.ESOCHINASI
GLUCOSIO prelievo basale 80 60 - 110 mg/dL
(tempo 30) 155
(tempo 60) 131
(tempo 90) 106
(tempo 120) 118
ENDOCRINOLOGIA
DIABETOLOGIA
Dosaggio dopo carico di GLUCOSIO
CLIA uUI/mL
INSULINA 4,1 2,6 - 24,9 uUI/mL
0 min
INSULINA 46,2
30 min
INSULINA 75,0
60 min
INSULINA 43,6
90 min
INSULINA 71,6
120 min
SOMATOMEDINA C (IGF-1) 212 * 55 - 166 CLIA ng/mL
Dosaggio dopo carico di GLUCOSIO
HGH 1,0 0 - 5,0 CLIA ng/mL
HGH 0,3 30 min
HGH 0,2 60 min
HGH 0,2 90 min
HGH 0,1 120 min
Che ne pensa di questi esami? Si può escludere l'acromegalia? L'igf 1 è troppo alto? Il dottore mi ha detto che il limite massimo è troppo basso e che normalmente esso si attesta intorno a 300 ng/ml, e non 166, per una persona di 30 anni.
Vorrei solo precisare che i 75 gr di glucosio, erano già in forma liquida( 150 ml) e che ho bevuto tutto il contenuto della boccetta senza che fosse diluito in 200 ml di acqua come consigliano.Ciò può aver falsato l'esame? Al prelievo a 60 min, l'ago cannula si era otturato e per non cambiarlo mi hanno iniettato un goccia di soluzione fisiologica nell'ago per sbloccarlo, in seguito mi hanno prelevato un po di sangue e l'hanno buttato perché potevano esserci dei residui di soluzione e poi mi hanno fatto il prelievo normale. Il tutto è avvenuto nell'arco di pochi minuti.Ciò può aver falsato il prelievo al 60, 90 e 120 minuto?
La prego non mi abbandoni, vedrò l'endocrinologo tra qualche giorno e vorrei capire se posso tranquillizzarmi? Oppure devo ancora temere l'acromegalia? Mi aiuti, per favore.
So che non è un'endocrinologo, ma confido in Lei e nella Sua preparazione. Per ciò che Le è possibile,cosa ne pensa di questi valori?
L'igf 1 più alto, il gh basale ad 1 ng/ml ed il valore sceso solo a 0,3 al 30° minuto mi spaventano tantissimo. Potrei essere acromegalica?
Per piacere, la supplico potrebbe rispondermi?
Grazie infinite

[#67] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
la materia non è di mia competenza, deve parlare di persona con l'endocrinologo, nel frattempo potrebbe postare il quesito nella sezione "Endocrinologia" di questo sito.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#68] dopo  
Utente 327XXX

Gentilissimo Dottore,continuo ad avvertire un fastidio agli occhi. Dunque: il logo di raiuno,per esempio,su sfondo nero lo vedo sdoppiato,tipo immagine fantasma;il margine di un oggetto illuminato da una luce intensa lo vedo con un alone intorno,stessa cosa vale per le lettere luminose o su cade la luce.Quanto più mi avvicino,all'immagine,però più l'effetto si riduce. Crede si tratti di diplopia?? E' un disturbo che avverto da 3-4 mesi,potrebbe essere il sentore di qualcosa che comprime sul chiasma ottico?Sono miope,5,5 a dx e 5 a sx,soffro di congiuntivite allergica e dopo 5 anni mi viene ancora riscontrata una cheratite da LAC ed uso moltissimo il pc e lo smartphone. Le scrissi che l'oculista che mi visitò, mi disse che all'occhio non avevo nulla,neanche astigmatismo. Quindi potrebbe essere un fatto cerebrale? Mi consiglia un'altra visita oculistica? Se fosse stata una cosa grave,in questi mesi sarebbe peggiorata?
Ho paura.
Grazie della disponibilità e Buon Lavoro.
Cordiali Saluti

[#69] dopo  
Utente 327XXX

Carissimo Dottore,è da molto che non Le scrivo,ma ho fatto come mi ha detto e cioè ho intrapreso un percorso di psicoterapia,con una psicoterapeuta veramente in gamba, che prosegue fra alti e bassi.
Tuttavia è dal mese di dicembre, che ho una sensazione strana alla lingua,in particolare sulla punta, a volte me la sento più sensibile,gonfia ma a volte la percepisco impastata e secca..Il parlare è fluente ma , a volte, è come se avvertissi un po di difficoltà a pronunciare le parole,cosa che avverto io ma non chi mi ascolta. Non difficoltà a masticare o a deglutire,almeno per ora..Questi fenomeni non sono persistenti,vanno e vengono,si accentuano con l'ansia o se ci penso,è come se tutta l'ansia si concentrasse sulla lingua.E' possibile secondo lei? LE confesso che temo possa essere un sintomo di sla,anche perché a volte avverto,anche, una debolezza ai muscoli. Ho provato ad auto praticarmi il segno di babinsky,ma non è risultato nulla , le dita dei piedi non si sono né flesse, né estese, però dopo averlo ripetuto diverse volte ho avvertito un senso di indebolimento alle gambe. Lei crede che anche non sapendolo praticare bene, se avessi avuto la sla, le dita si sarebbero estese? E in ogni caso, in questi due mesi, i sintomi sarebbero peggiorati, se si trattasse di sla?
Sono molto spaventata, soprattutto per via della lingua.
Lei mi è stato di grande aiuto nei mesi scorsi, sia per la sua ottima professionalità che per la sua umanità.
Spero possa aiutarmi a capire, anche questa volta.
Buona giornata e Buon Lavoro.
Grazie per l'immensa disponibilità.

[#70] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

nulla di quello che scrive lascia sospettare una SLA a cominciare dal problema della lingua per finire all'assenza di evoluzione progressivamente ingravescente della sintomatologia. Infatti nel corso della predetta malattia si assiste ad un suo graduale aggravamento senza periodi di remissione dei sintomi. Lasci stare anche il Babinski che non è possibile evocare da soli, questa ricerca dei segni è un chiaro sintomo di stato ansioso. Pensi a curare l'ansia quindi.....

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#71] dopo  
Utente 327XXX

Grazie mille,Dottore. Come sempre è di grande aiuto. La sensazione che ho alla punta della lingua è come quella dopo,qualche giorno che ci si è scottati con qualcosa d caldo. Quello che mi preoccupa è che a volte, quando parlo,mi sento rigida quella parte della lingua tra la punta e la parte media della stessa, e pronunciare alcune parole che cominciano per s o la "gl" di figli,per esempio,mi sembra più difficoltosa,come se la lingua toccasse i denti. Adesso,poi, l'ho notato anche con la erre. Inoltre sono diversi mesi che sento la mano destra più debole,anche nell'impugnatura, ma l'ho sempre inficiato all'uso smodato di pc e smartphone. Temo che questi sintomi, come ha detto lei,possano peggiorare ed essere l'inizio della sla.
Secondo Lei, quando dovrei cominciare a preoccuparmi? A breve compirò trentun anni , vorrei farmi una famiglia, avere un figlio ma sono terrorizzata da queste paure, ho paura,perfino, di andare dal neurologo perché temo possa darmi qualche brutta notizia. Questa malattia mi spaventa molto e mi paralizza. Inoltre, vorrei riuscire a risolverla senza andare dall'ennesimo dottore, ma temo, anche, la cosiddetta storia del" a lupo, a lupo" e penso " e se stavolta, avessi ragione io? "
In ogni caso credo di aver inteso dalla sua risposta che se alla lingua, fosse stato un sintomo di sla, siccome malattia ingravescente,in questo mese e mezzo, quasi, due, il problema si sarebbe accentuato fino alla perdita della parola stessa.Ho capito bene?Ma l'ansia può causare fastidi alla lingua e disturbi nel pronunciare alcune lettere?
Spero che non sia nulla di grave.
Grazie per la cortese attenzione.Lei è sempre molto gentile e fornisce,sempre, spiegazioni comprensibili ed esaustive.
Buon pomeriggio.

[#72] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

stia serena, Le ho già detto che non ci sono i presupposti per pensare una SLA, nessuno dei sintomi riferiti è caratteristico d'insorgenza della malattia.
La reiterazione delle stesse domande alla ricerca di rassicurazioni è un altro elemento tipico di un disturbo ansioso, Le ho già detto che se non cura questo non risolverà il problema, mi ascolti.

Corialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#73] dopo  
Utente 327XXX

Dottore,io la ringrazio infinitamente e non sa quanto vorrei affidarmi completamente alle sue parole. Purtroppo,però,è da stamattina che avverto il braccio destro debole e pesante,come se ci fosse del cemento al suo interno. Ieri l'ho sforzato molto stringendo ripetutamente degli oggetti e facendo dei movimenti,tuttavia ho compiuto gli stessi gesti con il sinistro e quest'ultimo non ne ha risentito affatto. Ho provato con il destro ad abbottonare e sbottonare camice e ad infilare il filo di cotone nell'ago, ci sono riuscita, ma avverto comunque debolezza e pesantezza,quando scrivo,poi, impugno la penna con eccessiva forza e sento il braccio e la spalla irrigidirsi,questo è un fastidio che avverto da tanti mesi,.La mano non mi trema e non ho tremori interni E' possibile che il braccio destro si sia affaticato maggiormente perché già molto più affaticato del sinistro?E' possibile che l'ansia mi faccia avvertire questa sensazione in maniera accentuata? Inoltre ho dimenticato di riferirle, che sia venerdì sera che sabato mattina, ho avvertito un forte senso di debolezza al tutto il corpo,che ,poi, mi è passata.Attenderò qualche giorno, se non dovesse passare andrò dal neurologo, ma Le confesso che la sola idea di andarci mi terrorizza.
Grazie ,sempre , della sua disponibilità e della sua infinita pazienza.
Buon Lavoro e Buona Giornata.

[#74] dopo  
Utente 327XXX

Carissimo Dottore, stamane dopo aver scritto per diverse ore ad un pc portatile,mi sento l'arto superiore destro, spalla, braccio, avambraccio e mano, molto deboli. Ieri ho eseguito vari esercizi di presa, anche al volo, e ci sono riuscita, ma sento il braccio destro indebolirsi. Ieri pomeriggio anche le gambe erano rigidissime. Inoltre immediatamente dopo aver scritto con la tastiera,la mano destra , e in particolare, il mignolo parrebbero avere un tremolio,quando li sollevo tenendo il polso poggiato sulla tastiera, ,cioè se estendo il braccio nel vuoto la mano non trema ma se mi appoggio con il polso al tavolo e la sollevo ,leggermente,mantenendola nella stessa posizione di quando scrivo, cioè un po accovacciata,senza estenderla, presenta un po di tremolio. Tremolio che avvero anche quando fletto l'avambraccio sul braccio lentamente. Ho tanta paura, Lei cosa pensa di questi sintomi?Sono preoccupanti a suo avviso?
La prego mi aiuti,mi risponda
Grazie e Buon Pomeriggio.

[#75] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Cara Signora,

a distanza cosa Le posso dire? Solo consigliare una visita neurologica.
Consideri che qualora la sintomatologia descritta fosse di origine organica non necessariamente debba essere attribuita a malattie importanti ma anche a problematiche benigne, per es. cervicali.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#76] dopo  
Utente 327XXX

Gentilissimo Dottore, deduco dalle sue parole che Lei , in base ai sintomi raccontati, pensa che io possa avere la sla.Da oggi comincio ad avere anche delle fascicolazioni alle gambe e braccia, soprattutto al braccio destro che a volte sono anche dolorose, oltre al senso di debolezza.Le confesso che i tremolii di cui le scrivevo ieri si accentuano quando ho gli attacchi di ansia e che oggi ho camminato per 3km a piedi senza avvertire molta fatica, tranne un senso di vibrazione interna che è passata dopo qualche minuto.Comunque non credo che l'ansia, sebbene patologica,possa causare anche fascicolazioni, tremolii, vibrazioni, rigidità e dolori!!! Ho tanta paura e non riesco a gestire il panico.È cominciato tutto per la lingua, che tranne una fascicolazione martedì pomeriggio, non mi ha dato più fastidi ma in due giorni è tutto il resto che è peggiorato in modo esponenziale.L'ingravescente di cui parlava Lei. Comunque dato che Lei pensa che abbia una sintomatologia grave e sospetta andrò dal neurologo come mi ha consigliato.
Buonasera e grazie di tutto!

[#77] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

che debba fare una visita neurologica l'ho detto ma lungi da me pensare che Lei possa avere la SLA, ma da cosa l'ha dedotto? In realtà ho detto proprio l'opposto, cioè che non necessariamente la sintomatologia, sempre che non sia ansiosa, debba essere indicativa di malattie importanti.
La invito pertanto a rasserenarsi.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#78] dopo  
Utente 327XXX

Gentilissimo Dottore, io ho sempre sofferto, per così dire, di fascicolazioni ma da quando mi è venuto il timore della sla sono aumentate in tutto il corpo.Inguine, glutei, polpacci, piedi, braccio destro.Oggi ero seduta ed avevo una gamba poggiata sulla punta e su di essa, a sua volta, il braccio su cui era poggiato il mento, ebbene al polpaccio mi è venuto un crampo durato pochi minuti.Sto facendo tante prove di forza con il braccio destro che adesso mi fa malissimo, è tutto indolenzito.Tornando alle fascicolazioni spesso più che contrazioni, è come fossero gorgoglii, come nel muscolo ci fossero bolle che scoppiano.Durano pochi secondi, a volte, poi, non compaiono per ore, altre si ripetono a breve distanza.A volte mi causano un po di dolore ma non so se è dovuto all'indolenzimento già presente.Io purtroppo soffro di ansia cronica e depressione da tanti anni.In questi mesi si è acuita a livelli esponenziali.L'ansia può far aumentare le fascicolazioni? L'ansia può far somatizzare una debolezza muscolare?...ho troppa paura, anche perché non avevo fascicolazioni da tanto tempo ed ora mi sono tornate frequenti e in quasi tutto il corpo.L'ansia può causare ciò? ....sto molto male, sudo tanto e mi viene da vomitare, ho paura, ho trent'anni e una vita distrutta.Lei crede che questi sintomi siana molto preoccupanti? Ho tanta paura, la prego mi aiuti.
Grazie mille e buona domenica

[#79] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
<<L'ansia può far aumentare le fascicolazioni? L'ansia può far somatizzare una debolezza muscolare?>> teoricamente sì, l'ansia può essere all'origine dei disturbi riferiti, per cui si tranquillizzi e faccia una visita neurologica per Sua serenità.
Sta curando già il disturbo d'ansia?
Dr. Antonio Ferraloro

[#80] dopo  
Utente 327XXX

Gentilissimo Dottore, ho trascorso tutta la giornata a lanciare oggetti e a cercare di afferarli e ci sono quasi sempre riuscita;a sbottonare e abbottonare le camicie con una sola mano, ci sono riuscita ma con qualche piccola difficoltà che non avvertivo se lo facevo con entrambe, come si fa normalmente; ho fatto dei pesi di due kg con entrambe le bracvia e sebbene il dx mi sembrava un po più sofferente non è andata male; ho infilato il filo nell'ago con il braccio destro, quello che mi sembra debole, e non mi ho avuto grande difficoltà; sebbene ambidestra, tranne che ne lo scrivere, sto facendo tutto con la destra, sollevamenti, prese, apertura e chiusura dri tappi sulle bottiglie per mettere il braccio alla prova.Mi fa male se lo tasto in punti precisi, tipo dietro il gomito e ed è l'arto che ha più tremolii interni quando lo fletto o lo estendo rispetto aglu altri, soprattutto durante gli attacchi di ansia ma dopo un po che lo alleno, il tremolio scompare.Il senso di debolezza lo avverto soprattuto quando scrivo a pc o smartphone, e mi si accuisce il fastidio.
Ieri sera poi dopo una passeggiata al freddo e in preda all'ansia e con il ciclo, mi sentivo le gambe molto pesanti.
Cosa ne pensa di quanto le ho raccontato di oggi e di ieri sera?
Grazie di tutto e buon pomeriggio.

[#81] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Tutte le "prove" che ha fatto sono soltanto frutto di pensieri ossessivi.
Curi il Suo disturbo rivolgendosi ad uno psichiatra.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#82] dopo  
Utente 327XXX

Gentilissimo Dottore, buongiorno. Mi scusi se la disturbo ancora ma avrei bisogno di un suo parere.Ieri ho notato che alcune bottiglie di acqua di alcune marche non riesco a svitarle conla destra ma solo con la sinistra.Ieri ci ho provatoe riprovato ma con la destra non ci sono riuscita.Ho provato, poi, con un'altra bottiglia di un'altra marca e ce l'ho fatta.Inoltre quando mi metto supina e sollevo gli arti inferiori, sia insieme che uno alla volta, il quadricipite di destra mi trema un po.Riesco comunque tenere l'arto sollevato per diversi minuti e se cedo è perché psicoligicamente mi preoccupo e lo poso.Io sono sedentaria e non faccio nessun tipo di attività, il mio ragazzo, che fa sport, mi dice che è normale e che lo fa anche a lui.Di resistenza ne ho ma il muscolo trema un po.In realtà, in questi ultimi giorni,a causa dell'ansia forte, mi trema anche la schiena se mi fletto a prendere qualcosa da terra, sintomo che ho da sempre. Inoltre ho camminato per moltotempo sia sulle punteche sui talloni senza difficoltà e ho provato a stare ferma sui talloni ma dopo qualche secondo se non camminavo non riuscivo a starci.Sono molto preoccupata per la questione dello svitamento della bottiglia sigillata e del tremore del quadricipite quando ho l'arto sollevato, crede che siano dei sintomi? Lo trova preoccupante?
La prego mi risponda e mi perdoni per il disturbo ma ho tanta paura.
Grazie infinite.
Buona Giornata e Buon Lavoro.

[#83] dopo  
Utente 327XXX

Carissimo Dottore, capisco che non mi risponde perché si è stancato di me e delle mie domande.Mi dispiace di cuore, non volevo sembrarle inopportuna.Purtroppo, però, vado spesso su internet e leggo dell'associazione fascicolazioni sla.Io ne ho sempre avute, anche nella stessa giornata ma ora più leggo di esse, più mi spaventi e più spavento più mi viene l'ansia e così mi aumentano, soprattutto ai glutei, al polpaccio sinistro e al braccio destro, ma anche ai piedi o alle caviglie..A volte sono precedute da un piccolissimo dolore, che mi sarà capitato anche in passato.Non capisco fino ad una settimana fa credevo che il problema fosse la lingua e adesso ho fascicolazioni ovunque. Sono spaventata e con tutte le prove di forza che faccio, mi fanno male i muscoli.I tremori interni che avverto, a volte dei crepitii del flettere ed estendere il braccio credo siano dovuti all'ansia.Ma per il resto cosa potrebbe essere? Mi creda sono terrorizzata.Non esco, non mangio e non parlo con nessuno.Piango e basta.Cosa ne pensa?

[#84] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Le paure, le preoccupazioni, le prove ossessive che fa non passeranno se non affronta il disturbo psichico.
Qui in Rete non risolverà mai i Suoi problemi. Le rassicurazioni, a parte la loro breve durata, portano alla cronicizzazione del disturbo e ad un suo aggravamento.
Il Suo problema è la psiche, se non la cura non starà bene.
Quindi prenda, senza perdere ulteriore tempo, un appuntamento con uno psichiatra.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#85] dopo  
Utente 327XXX

Buonasera dottore, mi scusi se la disturbo ancor ma avrei bisogno di una sua opinione. Dunque io non più cercato di evocarr il segno di babinski, come da Lei suggerito., tuttavia io volontariament riesco ad estendere l'alluce e a estendere, sfarfallare, contemporanemente, le altre dita dei piedi, proprio come quando tale segno è positivo.Tutta le ripeto non è un riflesso sono io che muovo spontaneamente le dita dei piedi, prima le fletto , le piego su se stesse,e poi le estendo in quel modo.Crede che fare quel movimento sia un segno della malattia? Oppure il fatto che lo faccia di mia volontà non deve preoccupare?
La prego mi risponda per favore, la supplico.Non capisco se sia normale oppure no.
Grazie infinitamente e buona serata.

[#86] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Se quei movimenti non li facesse sarebbe preoccupante.
Comunque se non inizia una cura psichiatrica è inutile che posti qui perchè, come Le dicevo, accentua il Suo roblema.
Questo consulto è chiuso qui.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#87] dopo  
Utente 327XXX

Carissimo Dottore, buongiorno. Non sono qui per parlare di sla o altre ossessioni. Le scrivo per avere un consiglio. Dovrei, purtroppo, sottopormi ad una risonanza magnetica con contrasto perché da qualche mese soffro di acufeni e quindi credo per scongiurare patologie al nervo acustico.
Vorrei sapere se posso fare questa risonanza sempre con la macchina aperta ad alto campo da 1 tesla,cioè se può identificare un neurinoma anche piccolo.
Inoltre questa sarebbe la seconda volta che mi sottopongo a questo esame e quindi al contrasto, la prima volta ho fatto una cura preventiva a base di cortisone e antistaminico e non ho avuto reazioni solo un leggero prurito sotto al palato,dopo circa 20 minuti,per alcuni minuti, che poteva anche essere causato dal nervosismo e qualche puntino rosso nella sede dell'iniezione che però ho notato dopo aver strappato il cerotto che avevo tenuto per diverse ore. Purtroppo in questo periodo sto soffrendo di allergia stagionale ed inoltre uso il carteololo per la pressione negli occhi elevata,nonostante sia un soggetto asmatico. Cosa mi consiglia di fare? faccio la cura preventiva come la volta precedente e sospendo il carteololo?Posso fare l'esame con la macchina aperta?
Grazie di tutto e buona giornata.

[#88] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la RM ad 1 tesla la può effettuare, resta attendibile.
Senz'altro consigliabile la prevenzione antiallergica considerato anche che l'ha effettuata la volta precedente. Riguardo la modalità di assunzione Le consiglio di parlarne preliminarmente col radiologo della struttura dove effettuerà l'esame. Altrettanto faccia per il collirio contattando anche il Suo oculista.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#89] dopo  
Utente 327XXX

Dottore, grazie mille, gentile come sempre. Mi perdoni la curiosità,ma la risonanza che ho effettuato l'anno scorso per l'ipofisi e sella turcica,non avrebbe potuto mettere in evidenza un eventuale neurinoma,dato che, alcune sequenze sul dischetto, riguardano buona parte dell'encefalo? Oppure il radiologo si concentra solo su quell'area specifica, quando fa diagnosi?Oppure la risonanza è specifica solo per quell'area e le immagini sul dischetto non hanno valore diagnostico?
Grazie e buona giornata.

[#90] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Se la RM è stata mirata alla regione ipofisaria, difficilmente si può riscontrare un neurinoma dell'acustico che va anch'esso ricercato in modo mirato.
Dr. Antonio Ferraloro

[#91] dopo  
Utente 327XXX

Gentile Dottore,Grazie infinite.
Buona giornata.

[#92] dopo  
Utente 327XXX

Dottore, mi perdoni ma vorrei avere un consiglio da Lei. Io ho avvertito un ronzio ad entrambe le orecchie dopo un concerto,siccome come Lei ben sa io tendo a fissarmi, avevo notato di sentire un sibilo continuo ma intermittente all'orecchio destro. Lo percepivo,però, solo nel silenzio assoluto e concentrandomi. Poi mi è venuta la paura della sla e i ronzii sono scomparsi , mentre il sibilo continuavo a percepirlo ma raramente,convinta, tra l'altro che fossero le radiofrequenze emanate dall'antifurto di casa. In seguito ho cominciato a farci caso,a causa di un forte stress,ancora più di quello solito, e lo distinguevo con chiarezza, ma nella confusione, tipo per strada , mi era impossibile sentirlo. Insomma il mio cervello aveva captato il rumore e l'ansia e la paura ,ad esso associato,lo amplificavano,inoltre, in realtà, a quello intermittente si è sovrapposto,dopo 10 giorni, dal manifestarsi nuovamente dei sintomi, uno più acuto che se mi calmo e se mi distraggo non sento. La notte, tuttavia ,sono sempre presenti.i ronzii sono scomparsi o quasi e comunque li gestisco bene.Inoltre a volte mi sembra come se mi scoppiassero delle bollicine nell'orecchio, come se sbattesse ma non è sincrono con il battito, è come se fossero degli spasmi. Infine avverto un senso di pienezza all'orecchio, di pesantezza.
Ho raccontato questo al medico di base e mi ha detto di fare una rmn con contrasto.
Io non ho vertigini e cali dell'udito non li percepisco, a volte il destro, quello dell'acufene, mi fa un po male e riesce a sentire suoni a frequenze molto basse, ma questo da sempre e l'ho attribuito ad un'otite media con perforazione avuta durante l'infanzia.
Secondo Lei, si tratta di un acufene monolaterale, tale da far sospettare un neurinoma?Purtroppo vivo da circa sette anni vicino a diversi elettrodotti.
C'è qualche esame che potrei eseguire prima della risonanza, che potrebbe evitarmi di sottopormi a questo esame, che mi spaventa tanto, dato che ho paura che possa venirmi uno shock anafilattico a causa del contrasto? La volta precedente mi sottoposi alla terapia cortisonica e antistaminica perché preoccupata in quanto allergica ai pollini di diverse piante, al pelo del gatto e con un leggero asma,che si è manifestato molto raramente ed risultato anche dalla visita cardiologica.
Oramai per me è come se fosse il mio medico di fiducia, la stimo e credo molto nelle sue competenze e quindi le chiedo, che riguardo tutta questa vicenda, stia esagerando come al solito oppure in base ai sintomi raccontati, un rischio c'è?
La ringrazio per l'attenzione e buona serata.

[#93] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Con i famosi limiti del consulto a distanza, mi pare che soltanto acufeni e nemmeno continuativi non giustifichino questo allarmismo che, sinceramente, mi sembra eccessivo.
Dr. Antonio Ferraloro

[#94] dopo  
Utente 327XXX

Dottore, grazie!!! Lei è sempre molto gentile. A breve effettuerò un esame audiometrico e le farò sapere. Il dottore mi ha consigliato la risonanza, in quanto questo sibilo è monolaterale ed è sempre stato presente anche quando non ci pensavo, e secondo lui gli acufeni monolaterali, vanno sempre indagati.
Come Lei ben saprà,la mia ipocondria non mi aiuta e tali affermazioni mi gettano nello sconforto e nella paura.Sono giorni che piango, spero non si tratti di un neurinoma.
Grazie ancora e buona giornata.

[#95] dopo  
Utente 327XXX

Mi perdoni Dottore, ma vorrei , se può e ha tempo, che mi spiegasse meglio una cosa. Lei mi ha detto che la risonanza all'ipofisi e sella turcica è specifica per quell'area e non può mettere in evidenza altre zone dell'encefalo. Io ,per curiosità, sono andata a riguardarmi le immagini delle risonanza,in particolare quelle del dischetto, non quelle sulla lastra che in tutto sono una dozzina, e il cervelletto e il tronco encefalico sono ben visibili. Per cui una massa di 2-3-4 cm si sarebbe intravista comunque,oppure il radiologo guarda solo nella parte che gli interessa oppure ancora ispezione solo le immagini che gli fornisce il tecnico?
Lei crede che l'ansia e la patofobia , di cui soffro,mi stiano facendo ingigantire la situazione?
Grazie della cortese attenzione e buon serata.
La ringrazio,inoltre, per tutta l'umanità e comprensione che mi sta dimostrando da tanti mesi.

[#96] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è giusto fare la RM encefalica come correttamente consigliata dal collega. Però mi pare che le Sue preoccupazioni siano eccessive.
Il radiologo guarda tutte le immagini a sua disposizione per cui eventuali alterazioni nelle immagini disponibili sono certamente studiate e valutate di conseguenza.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#97] dopo  
Utente 327XXX

Dottore,la ringrazio infinitamente!!!
Mi dice che sia giusto fare la risonanza magnetica perché crede che possa avere qualcosa? Questo acufene monolaterale la insospettisce?
Mi rendo conto che posso sembrare troppo preoccupata, ma ho paura. Ho letto delle cose riguardo le conseguenze dell'intervento del neurinoma, come la paralisi del nervo faciale con conseguente deturpazione del volto, che mi hanno messa in agitazione e sconvolta. Ci metta pure che io già vivo in uno stato di ansia e stress perenni e dedurrà in quale stato emotivo mi trovo in questo momento.
Mi dispiace se le mie domande possono sembrarle stupide o insensate ma il terrore prende il sopravvento.
Grazie ancora.

[#98] dopo  
Utente 327XXX

Gentile Dottore,oggi pomeriggio mi sono recata dall'otorino per effettuare l'audiometria e l'impendezometria.
Sono risultate entrambe nella norma e il dottore ha detto che non è necessaria la rmn in quanto non ha riscontrato differenze tali fra le due orecchie da far pensare a qualcosa di più serio. L'ho visto abbastanza sicuro di sè.
Tuttavia l'esame audiometrico l'ho fatto nella cabina, con le cuffie,un orecchio alla volta, ma era quando inviava il suono a chiedermi se lo percepivo ed facevo un cenno, con il sinistro nessun problema. Con il destro invece, con i suoni più bassi, avevo qualche difficoltà in più ma li sentivo. Mi sto preoccupando perché temo che in realtà ,io quei 2-3 suoni non li abbia sentiti e che mi sia fatta suggestionare dal dottore che mi faceva cenno dall'esterno. Io non ricordo se li ho sentiti veramente oppure no, quelli gravi e acuti,insomma quelli più alti certamente si. Lei crede sia possibile una mia suggestione?
In ogni caso, crede che possa fermarmi qui o andare da un altro otorino? Mi faccio prescrivere, comunque, la risonanza dal medico di base?
Confido in Lei.
Grazie e Buona serata.

[#99] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Come faccio a sapere se è suggestione? Generalmente l'esame audiometrico è un esame obiettivo, nel Suo caso particolare non ho elementi per dare una risposta attendibile.
Altrettanto per il consiglio se effettuare la RM, non è possibile da questa sede dare un parere in merito.
Faccia come Le ha detto l'otorino o si consigli dal medico curante che certamente La conosce meglio di noi.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro