Utente 364XXX
Salve ho postato un problema che ho avuto nel seguente link: https://www.medicitalia.it/consulti/Gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/452312/Celiachia-cerco-dr-house?utm_source=consulto&utm_medium=email&utm_campaign=utenti#2068713.
Premetto che ad oggi tutti i sintomi sono spariti ma rimane una fitta alla testa nella parte anteriore una volta al giorno per qualche secondo. Inoltre sono stato in cura da uno psichiatra e due psicologi e tutti confermano la stranezza e la inspiegabile remissione dei sintomi, infatti mi anno indirizzato a insistere nella diagnosi di celiachia difficile nel mio caso perché nessuno è stato capace di collegare le due cose. Per questo il mio medico di base non sa che fare, quindi chiedo a voi se con una sintomatologia così è possibile abbia avuto danni neurologici e caso mai se devo fare RM.

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Aiello

36% attività
4% attualità
16% socialità
SCIACCA (AG)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2014
Gentile Utente,
a prescindere dal problema della celiachia, se il suo psichiatra o il neurologo propendono per effetuare un approfondimento diagnostico inerente il distretto cranio-encefalico, un esame RM può di certo contribuire ad escludere la presenza di problematiche organiche responsabili di cefalea.
Tenga presente che tanti casi di cefalea rimangono senza una definita causa diagnosticata (cefalea essenziale o idiopatica o "senza causa nota").
Ripeto tuttavia, un'indagine diagnostica mirata allo studio encefalico, come la RM, può dare un importante contributo per escludere cause note di cefalea, se i suoi specialisti condividono l'idea di seguire questa strada.
Cordiali saluti.
Dott. Alessandro Aiello
Dirigente Medico di Radiodiagnostica
U.O. Radiologia - Ospedale Giovanni Paolo II° - Sciacca (AG)