Utente 548XXX
Otto anni fa ho subito un intervento per "asportazione
cisti aracnoidea latero bulbare SX di otto mm responsabile dei miei disturbi di equilibrio e di una violenta crisi vertiginosa. Forse mi sono sottoposta a questo intervento inutilmente perché anche dopo sono stata male con problemi di equilibrio, acufeni, dolore auricolare, dolori alla testa.Il neurologo mi consigliò di fare un Angio rm per sospetto di conflitto neurovascolare. In effetti nella esito c era scritto che una struttura venosa era adiacente al pacchetto stato acustico posteriormente e casualmente ad esso.I disturbi durarono parecchio circa due anni ma poi tutto passo
e non approfondii. Attualmente,a distanza di cinque anni i disturbi si sono ripresentati. Ho fatto una RM senza contrasto e non si rileva nessuna cisti e tanto meno il conflitto.Chiedevo al vostro radiologo qual è l esame adatto da fare per vedere se la cisti si è riformata e se c e il conflitto neurovascolare.
Grazie mille
I
I

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Aiello

36% attività
4% attualità
16% socialità
SCIACCA (AG)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2014
Gentile Signora,
senza entrare nel dettaglio della Sua storia clinica, che va chiaramente valutata meglio rispetto a quanto possa essere fatto online, la risonanza magnetica rappresenta l'indagine radiologica più adatta a fornire informazioni circa un possibile conflitto neuro-vascolare. In particolare vengono adoperate delle tecniche specifiche adatte alla visualizzazione dei vasi sanguigni (angio-RM) e dei nervi che potrebbero essere coinvolti nel conflitto stesso. Resta chiaro che i reperti rilevati in RM vanno sempre confrontati con i dati che emergono dall'esame clinico.
Anche per lo studio delle cisti aracnoidee la risonanza è l'esame più adeguato.
Cordiali saluti.
Dott. Alessandro Aiello
Dirigente Medico di Radiodiagnostica
U.O. Radiologia - Ospedale Giovanni Paolo II° - Sciacca (AG)