Utente 381XXX
Buongiorno sono una ragazza di 28 anni,sposata e due bimbi.
Ho eseguito la RM dell'encefalo per problemi che mi porto da qualche mese alla mano soprattutto sx,tipo indurimento/impedimento nel prendere le cose.

Riporto il referto della RM dell'encefalo:
SEQUENZE: D1 saggitale,T2 spc-df saggitale,T2 assiale,T2 flash assiale,assiale in diffusione.Angio-RM con tecnica TOF e ricostruzioni MIP dei vasi della base cranica.
PREMETTO CHE HO ESEGUITO LA RM SENZA MEZZO DI CONTRASTO.
QUESITO CLINICO: escludere demielinizzazione.
REFERTO:
in sede periventricolare del corno posteriore del ventricolo laterale sx si nota una formazione ipointensa in T2 fl- hemo(assiale IMA 15) con dimensioni di 9 mm associata ad alterazione iperintense in T2 a configurazione tubulare ( assiale T2 TSE IMA 29).
Assenza di aree di restrizione della diffusivitá dell'acqua nelle immagini pesate in diffusione.
Normorappresentati gli spazi liquorali interni e destra.
Strutture mediane in asse.
Strutture corticali senza assimetrie di lato,non alterazioni del segnale.
Normorappresentata la sostanza bianca senza alterazioni di segnale.
Regolare decorso del nervo ottico,chiasma opticum normorappresentato.
Strutture dell'angolo cerebello-pontino senza assimetrie di lato.
Presenza di verosimile cisti pineale con dimensione massima di 10 mm circa.
CONCLUSIONE:
Piccolo cavernoma associato ad anomalia venosa( DVA - developmental venous anomaly).
Cisti pineale.
Per quanto valutabile all'esame di base non segni di processi demielinizzanti.

Prima di porle qualche domanda vorrei precisare che nella TAC eseguita all'encefalo con mezzo di contrasto qualche anno fa,non risultava nulla di tutto cio,era tutto negativo!

Sono stata qualche settimana fa dal neurochirurgo,nell'appuntamento mi ero dimenticata di portare il CD della RM ,quindi glielo portato in un secondo momento,e mi disse che appena lo avrebbe visto mi avrebbe contattata per chiarirmi meglio la situazione.
Allora mi ha detto che per il cavernoma potevo stare molto tranquilla ,essendo piccolo e trovandosi in una zona non pericolosa,ma da ripete RM tra un anno.
Lei concorda con quanto ha detto il neurochirurgo?
Poi riguardante la cisti pineale che è quella che ora mi preoccupa maggiormente,il neurochirurgo non mi ha detto assolutamente nulla e io ho dimenticato di chiedere.il reumatologo mi ha prescritto molte analisi ormonali per via della ciste.

Ho letto che le cisti pineale sono congenite,ma nella TAC con contrasto (4 anni fa) non risultava assolutamente nulla.
Devo pensare che non sia una cisti e quindi preoccuparmi?
Queste cisti possono non essere congenite?
Hanno citato nel referto " verosimile cisti pineale" vuol dire che non c'è una sicurezza quindi potrebbe essere qualcosa di maligno? In base anche ai miei sintomi della mano?
Ho paura che il neurochirurgo si possa essere scordato di parlarmi di questa ciste e magari è stata sottovalutata.
La prego mi risponda,perché sono molto preoccupata!
La ringrazio molto!

[#1] dopo  
Dr. Francesco Diana

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2014
Gentile Utente,
le cisti pineali sono alquanto frequenti. In letteratura è riportata una frequenza del 23% (della popolazione mondiale) e solo nella quasi totalità dei casi di natura benigna.
Nel suo caso il reperto (la cisti pineale) è del tutto occasionale, poichè i sintomi che riferisce non sono affatto correlati a tale formazione.
Detto questo, le consiglio di stare tranquilla e di seguire i consigli del neurochirurgo.
Cordiali saluti.
Francesco Diana, M.D.
Interventional Neuroradiology,
Policlinico Umberto I, Sapienza University of Rome, Italy

[#2] dopo  
Utente 381XXX

Buongiorno, la ringrazio per la risposta e mi scuso se non sono riuscita a rispondere prima per vari problemi. Il reumatologo per cui ero stata per il problema alla mano(disturbi che ora sembrano essere spariti), per via della ciste pineale mi ha prescritto varie analisi ormonali. Sodio/creatinina/potassio/cortisolo h8 - h 18/acth h8-h18/17beta estradiolo/ab anti tireoglubulina/testosterone

/ ab anti transglutaminasi/ab anti tireoperossidasi/ab anti gliadina ogg iga/t4 free tiroxina libera/tsh/emocromo+formula/lh luteotropina /prl prolattina/ferritina/fsh/complemento c3 e C4/tranferrina/ferro. Tutto ciò da fare durante il ciclo mestruale. Questo gia circa 3 mesi fa che appunto vari problemi non ho fatto. Lei ritiene necessari da fare? Volevo ancora chiederle se la ciste pineale è un tumore benigno perché non mi è ancora chiara questa situazione. Volevo anche dirle che io soffro da 10 anni di ipotiroidismo, 3 anni fa erano positivi gli esami per l'intolleranza al glutine e antiDs - DNA positivi e ANA positivi scoperti negli ultimi mesi. Sono preoccupata che questa ciste non sia una ciste e che possa essere qualcosa di grave. Grazie saluti!