Utente 113XXX
Salve sono un ragazzo i 25 anni, vi vorrei esporre delle cose che da 6-7 mesi a questa parte mi stanno rendendo la vita molto difficile, 7 mesi fa in un corso i meditazione ho iniziato a sentire un formicolio sulla testa la parte superiore non era una cefalea pensi una sensazione che ho pensato collegata alla meditazione mindfulness, il punto e che anche mentre non meditavo era presente ma non poi così fastidiosa e oppressiva si muoveva tra testa e faccia, andando avanti era rimasta ha iniziato gradualmente ad essere più oppressiva, e sempre durante una meditazione ho iniziato ad avere acufeni leggere che poi sono sempre con me sopratutto la sera, la sensazione alla testa ha iniziato adessere più oppressiva nonostante si muovesse si e poi localizzata sopratutto nella tempia destra in modo pulsante coinvolgendo il naso lo zigomo e l orecchio, andando avanti e diventa sempre più cronica e pulsante come una sensazione di piombo, le acufeni sono peggiorate e occasionalmente ho delle sensazioni di orecchie tappate come quando si cambia altitudine con l aereo su tutte e due le orecchie, sento sopratutto la sera piedi e mani formicolare come se non vi arrivasse il sangue e sono sempre molto freddi, in più ho notato occasionalmente degli spaghetti muscolari in punti diversi del corpo e una sensazione occasionale di battito accelerato senza pero essere in ansia. Allora adesso vi dico che ho sempre avuto mani e piedi un po freddi rispetto ad altre parti del corpo, ho sempre avuto problemi di postura fin da quando avevo 13-14 anni dei piedi piatti sinistro un più prono dell'altro, ho un problema mascellare di morso molto profondo provato a correggere da adolescente ma l impianto era molto invasivo e lasciai lo tolsi, ho sempre avuto una pancia molto rumorosa colite. Sono andato dalla mia dottoressa di base e esponendole tutto ciò che ha fatto e darmi un impegnativa per lo psichiatra, tartaro ci sono rimasto molto male questa dottoressa la ho vita 2 volte in tutto e davanti a questi sintomi mi prescrive una visita psichiatrica, probabilmente perché ero in ansia a causa di tutti quei sintomi, vedo regolarmente una volta al mese un osteopata che mi batto che potrebbe esserci un offuscamento di qualche nervo, forse per via dell atm. Il punto e che non so come comportarmi e da chi andare senza perdere tempo, mi piacerebbe se voi mi potreste indirizzare verso qualcosa e se sapete di cosa potrebbe trattarsi, grazie

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
L'acufene può essere un sintomo di una disfunzione dell'Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) : se infila i suoi mignoli nei meati acustici esterni con i polpastrelli verso l’avanti, e muove la mandibola, si renderà conto dell'intimo rapporto fra Articolazione Temporo Mandibolare e orecchio, e di come tale rapporto possa essere potenzialmente traumatico, a seconda che lo stop determinato dall'intercuspidazione dentaria fermi la rotazione all’indietro che il condilo compie quando si chiude la bocca. Questo infatti può avvenire correttamente se il morso è normale, o troppo tardi se il morso è profondo (come nel suo caso) o la mandibola è all’indietro (retrusa). Quando la mandibola è biretrusa il problema tende ad essere bilaterale, quando é (o è anche) laterodeviata, il problema è monolaterale o prevalente da un lato.
Il conflitto con il condilo mandibolare può riguardare anche la Tromba di Eustachio, e partecipare a sostenere il problema anche per questa via.

Purtroppo l'acufene, se non la tomba, è di certo la bestia nera non solo degli Otorinolaringoiatri, ma anche dei dentisti che si occupano di ATM, perché individua un punto di probabile non ritorno di questo aspetto della disfunzione ATM. Anche se l'acufene è monosintomatico , di solito il discorso non vale: è difficile che la disfunzione ATM provochi SOLO un acufene e non altri sintomi.
La invito quindi a considerare se compaiono anche altri sintomi di disfunzione ATM (cefalea, cervicalgia, dolore auricolare e all'ATM, rumori articolari con i movimenti della mandibola, vertigini, russare notturno con apnee, ostruzione nasale ecc.). La sua cefalea potrebbe essere significativa in questo senso, e così pure la tensione agli occhi segnalata in un precedente quesito.

Le suggerirei di dare un'occhiata agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema.
Cordiali saluti ed auguri.

http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1348-acufeni-disfunzioni-articolazione-temporo-mandibolare-atm.html
http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/934-cefalea-viene-bocca.html
www.studiober.com/pdf/Cefalea_Otite_Cervicalgia.pdf
N.B.: dopo aver aperto il link, si deve clikkare su: "continua e apri il sito.."

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 113XXX

Ciao l ostruzione nasale mi pare di non averla pero ce la sensazione qualche volta quando il dolore della cefalea dividene più localizzato sulla tempia destra di avere una senza di offuscamento dell occhio, si trovo delle somiglianze in quello che lei mi posta e le sensazioni che ho, pero non sono contemplati i vari formicolii, comunque mi ritrovo ad avere problemi anche di cervicale qualche volta oltre che una sensazione di debolezza e di fitte toraciche qlc volta, la domanda mi sorge spontanea: cosa potrebbe curare tutto ciò? io ho iniziato a fare yoga e prendermi cura di me dal punto di vista fisico e devo dire che a causa di tutto questo mi ritrovo a soffrire di ansia che probabilmente poi peggiora, lei pensa che un bite migliorerebbe la situazione? a quale figura mi devo rivolgere?

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, se ha aperto l'ultimo lik nel precedente mio messaggio avrà colto come si possono spiegare i suoi problemi cervicali.
Le suggerirei pertanto l’opportunità di chiedere un consulto anche ad un dentista-gnatologo, esperto in problemi dell'Articolazione Temporo Mandibolare,e di rapporti fra questa e l’orecchio: non tutti i dentisti amano trattare questi problemi.
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#4] dopo  
Utente 113XXX

grazie per la risposta contatterò un esperto per una visita, l unici dubbi che mi rimango sono: e possibile che i formicolii a mani e piedi i dolori di stomaco e le fitte toraciche siano collegati a tutta questa situazione? grazie mille

[#5] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Per rispondere alla sua domanda:formicolii a mani e piedi dolori allo stomaco e fitte toraciche non rientrano tra i sintomi classicamente associati ai disturbi dell'articolazione temporo-mandibolare.
Cordiali saluti
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it