Utente 128XXX
Salve vi contatto per un problema che affligge mia madre, mia madre ha 53 anni ed è stata operata per un'ernia cervicale all'ospedale di Bellaria (BO) nel 2001 dove è stato installatato nel collo un gadget di sostenimento. Sabato scorso ci siamo dovuti recare di corsa al Pronto Soccorso perchè presentava segni di ictus, mi spiego meglio, la parte destra del corpo partendo dalla testa ai piedi era come se paralizzato, e aveva segni di squilibri, non si ricordava dov'era o cosa faceva, vuoti di memoria insomma, il medico di turno gli ha fatto fare una TAC e una RMN entrambi senza m.d.c. pensando avesse un'emiparesi e i risultati sono questi:
TAC : Il sistema ventricolare è sulla linea mediana e appare di regolare ampiezza e morfologia, regolare l'ampiezza degli spazi liquorali corticali e delle cisterne della base. Non si osservano allo stato significative alterazioni densitometriche del parenchima cerebrale;
RMN:
Non si osservano significative alterazioni di segnale in flair e in diffusione del parenchima cerebrale.
Ora mi domando come mai mia madre a distanza di 3 giorni fa ancora fatica a camminare a muovere il braccio e ha costanti vuoti di memoria, cosa bisogna fare, visto che dell'Ospedale di Cosenza mi fido ben poco, vorrei portarla fuori, ma non conosco nessuno.
Grazie in anticipo delle risposte
Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Aiello

36% attività
4% attualità
16% socialità
SCIACCA (AG)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2014
Gentile Utente,
quello che possiamo dire, solo relativamente ai referti da Lei riportati senza la possibilità di analizzare le immagini, è che gli esami TC ed RM descrivono una situazione sostanzialmente normale dal punto di vista dei rilievi.
In particolare la RM effettuata con sequenze in diffusione è molto sensibile ad eventuali problemi ischemici di recente insorgenza.
Se il problema dovesse persistere è opportuna una visita neurologica per meglio inquadrare la condizione clinica della Signora, in prima istanza.
Cordialità.
Dott. Alessandro Aiello
Dirigente Medico di Radiodiagnostica
U.O. Radiologia - Ospedale Giovanni Paolo II° - Sciacca (AG)