Utente 250XXX
Buongiorno, mia mamma di 61 anni ha fatto una RM angio distretto vascolare intracranico x controllo aneurisma carotido oftalmico a seguito di caduta che ha dato il seguente esito:
L'angio-Rm dei vasi del poligono di Willis mette in evidenza un normale calibro di entrambe le arterie carotidi interne nel loro tratto extracranico, del tratto distale delle arterie vertebrali, dell'arteria basilare, delle arterie cerebrali anteriori, medie e posteriori. In sede carotido-oftalmica a dx si rileva sacca aneurismatica con colletto ampio. misura diametro longitudinale mm 7,48 mentre diametro trasversale mm 0,79 max.
Piccoli focolai di alterato segnale a carico del parenchima cerebrale bilateralmente esiti di lesioni vascolari ischemiche.
Cosa significa l'ultima riga relativa ai focolai e lesioni ischemiche? E cosa comporta?
Qualche settimana fa accusava un forte dolore al petto; la visita cardiologica non ha evidenziato nulla, prox settimana deve fare tac al cuore con contrasto x scrupolo. Gli esami del sangue evidenziano un valore di CREATINFOSFOCHINASI pari a 290.
Ringrazio anticipatamente per la risposta.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

in passato la Mamma ha avuto delle piccole ischemie cerebrali passate probabilmente inosservate.
Deve fare vedere le immagini della RM ad un neurologo anche per farla seguire nel tempo e per instaurare un'adeguata terapia.
La Signora è ipertesa? Diabetica?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 250XXX

No non è nè ipertesa, nè diabetica.
Il neurochirurgo che aveva visto la prima risonanza del 2012 le aveva proposto l'intervento ma mia mamma, essendo molto elevati i rischi vista la posizione dell'aneurisma, non ne vuole sapere di operarsi e ha deciso di fare controlli annuali tramite risonanza per vedere se le dimensioni dell'aneurisma aumentano.
Questo aneurisma è stato scoperto casualmente a seguito di controlli per un episodio di formicolio al braccio e perdita momentanea della parola.
Mesi prima aveva avuto l'herpes zoster che le aveva provocato forti dolori muscolari/neurologici sotto il seno/schiena e che tutt'oggi a volte ricompaiono.

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

anche in relazione agli ultimi elementi riferiti Le confermo che è indicata la visita neurologica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro