Utente 191XXX
Buongiorno dottore,
ho appena ritirato il referto EEG che dice così:
attività di fondo a 9-10 c/s 20-30 microvolts, intercalata da irregolarità lenta, simmetrica.
Su tutto l'ambito encefalico si registrano sequenze di onde poliforme di banda theta a 30-40 microvolts, talora a morfologia aguzza.
Non attivazione all'iperpnea
Risposta bilaterale alla SLI
Buona la risposta alle stimolazioni sensoriali.
Referto nella norma.

Tengo a precisare che sto iniziando dei controlli perchè da tempo ho tremori alle mani abbastanza evidenti alle quali hanno incominciato a seguire tremori più sporadici alle gambe.
Volevo chiedere se può esistere una connessione e che cosa sono le onde theta.
Mio zio ha il morbo di parkinson e mio papà ha un inizio di demenza senile può esserci qualche tipo di ereditarietà ?


Ringrazio e porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

premesso che l'EEG non è un esame utile per la diagnosi del tremore (non viene richiesto in questi casi), la prima cosa da fare è una visita neurologica in quanto questo segno è necessariamente da valutare direttamente esistendo tremori diversi per tipologia e manifestazione clinica che solo la visione diretta può differenziare. Fondamentale pure la ricerca di segni neurologici associati ad alcuni tremori che possono indirizzare verso un tipo specifico piuttosto di un altro.
Non c'è ereditarietà per la Malattia di Parkinson (eccetto una minoranza di tipo familiare) ma può rappresentare un fattore di rischio in più.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 191XXX

Grazie dottore. Mi scuso per il ritardo con cui le rispondo.
Nel frattempo sono stata dal neurologo il quale mi ha detto che i miei tremori sarebbero definiti " tremori essenziali "e per questo mi ha prescritto una pastiglia di fenobarbitale al giorno.
Solo che negli ultimi tempi mi sono comparsi degli "scatti" che durano tutto il giorno. Mi ha detto che questo ha altra natura.
Mi ha fatto fare una RM il cui esito è diciamo tutto negativo.
C'è scritto solo che gli spazi subaracnoidei della base e delle volta sono ampliati.
Cosa significa?
La ringrazio tanto.
Saluti

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

si dovrebbero visionare direttamente le immagini per dare in parere attendibile.
In generale l'ampliamento degli spazi subaracnoidei può essere congenito, cioè dalla nascita, ed essere quindi una normale variante anatomica o rappresentare un segno di sofferenza neuronale.
In quest'ultimo caso però Lei è asintomatica per cui starei tranquillo.
Faccia vedere però l'esame al neurologo che l'ha richiesto, infatti, come Le dicevo, la visione diretta delle immagini è tutta un'altra cosa.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 191XXX

Grazie dottore per la sua cortese risposta.
Le chiedo ancora una ultima cosa approfittando della sua disponibilità, mi ha scritto il fatto di essere asintomatica per la sofferenza neuronale, ma i tremori gli scatti e la stanchezza "di testa" che ho da tempo non c entrano quindi ?
Grazie mi scusi tanto.

[#5] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Tremori e scatti certamente no, per "stanchezza di testa" cosa intende?
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente 191XXX

Intendo la fatica mantenere la concentrazione, non riesco specialmente al lavoro e se parlo di memoria ricordo meglio cose.lontane che cose recenti. Ultimamente da quando ho iniziato ad avere questi tremori se inizio un discorso complesso mi blocco perché non mi vengono le parole da formulare e devo prendere una pausa e con calma rivedere il concetto del discorso.
Non so se mi sono spiegata bene.
Lunedì devo rifare l eeg con gli elettrodi muscolari per questi scatti..... anzi dottore scusi ma il gardenale va sospeso la sera prima Dell esame eeg?
Grazie infinite

[#7] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

questa sintomatologia invece potrebbe avere una correlazione con l'ampliamento degli spazi subaracnoidei, ne deve ovviamente parlare con il neurologo che La sta seguendo.
Il gardenale non va sospeso la sera prima.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente 191XXX

Grazie dottore sicuramente non appena avrò tutti i referti andrò dal neurologo che mi segue.
Grazie infinite per la sua disponibilità e professionalità.
Saluti

[#9] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Di nulla, buona serata.
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente 191XXX

Dottore scusi se la disturbo volevo dirle che ho rifatto l eeg su richiesta del neurologo.
Praticamente gli scatti sembrerebbe non dipendano dal cervello .
Il tremore va meglio col Gardenale ma x gli scatti mi è stato prescritto il pregabalin che al momento assumo per 100mg al giorno da aumentare col tempo..
Il neurologo mi dice che deve riflettere se fare ulteruori accertamenti...mi.parlava ai muscoli o alla colonna vertebrale. .......dottore vorrei un suo.parere.
Grazie infinite.

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è difficile dare un parere a distanza su un caso come il Suo, consideri che anche il neurologo che La segue e che pertanto La conosce bene vuole riflettere meglio.
Ci sarebbero da capire le caratteristiche del tremore e delle "scosse", caratteristiche che non possono essere studiate a distanza.
Pertanto segua il collega e se vuole può tenermi aggiornato su eventuali sviluppi e decorso del caso.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 191XXX

Gentile dottore la ringrazio.
Ho sentito il neurologo e mi ha aumentato il pregabalin a150 mg al giorno.
Mi ha richiesto una rm cervicale dorsale con il contrasto spiegando che si vede anche i midollo spinale.
Francamente mi perdoni lo sfogo nel dirle che sono stanca anche perché gli scatti continuano e prendendo 150 mg di pregabalin e il Gardenale per il tremore, anche al lavoro mi mancherebbe la concentrazione e sono stanca.
Voglio ringraziarla per la sua disponibilità.
Saluti

[#13] dopo  
Utente 191XXX

Egregio dottore mi scusi se approfitto ancora della sua disponibilità. È passato poco tempo ma sono cambiate alcune cose.
Innanzitutto una allergia al pregabalin e quindi sospesa.
Mi è sopraggiunta una balbuzie consistente ed il neurologo a seguito di tutto il percorso visto mi ha detto che la balbuzie ed il mioclone sono di origine ansiosa. Detto questo mi ha mandata dallo psichiatra il quale mi ha detto che mentre la balbuzie è di origine psicologica il mioclone no. Non condivide perché dice che o è scatenato da farmaci oppure non è di origine ansiosa..
Attualmente comunque per entrambe le cose mi ha dato il depakin crono.....che aiuta o meglio forse dovrebbe aiutare le mioclonie.
Posso chiederle quindi se condivide il fatto che il mioclone può non essere psicologico?
Grazie infinite.

[#14] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

si dovrebbe stabilire cosa s'intende per mioclono, le varie caratteristiche del sintomo, le modalità d'insorgenza e di remissione, la frequenza, la durata, tutti elementi di difficile valutazione a distanza.
In generale è corretto affermare che la sua origine possa essere neurologica.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Utente 191XXX

Grazie dottore..le "mie" mioclonie le sento come un insieme unico di scatto. Come se il corpo si muovesse come una forte scossa anche se non sento ne pungere ne brividi nulla.Non è un singolo arto ma comprende tutta la parte superiore del tronco. Dire da dove parte è difficile ma è un forte "scrollone" al troncom.Appena sveglia alla mattina si incomincia!!!!!!!!!! Di notte sembrerebbe di no a detta di mio marito ma quando sono coricarata specialmente sul fianco sembrano più lievi....
Sinceramente prendendo il depakin iniziato da pochi giorni non ha per niente diminuito queste mioclonie anzi forse leggermente peggiorate e mentre prima le avevo solo a riposo ora anche mentre cammino sento gli scatti. So che le cure devono fare effetto ma il depakin comunque mi aiuterà ad eliminarle? Mi chiedo se le risonanze encefalo e midollo sono negative potrebbe essere comunque una componente neurologica?
Grazie infinite

[#16] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,

sì, eventuali mioclonie possono manifestarsi anche in assenza di alterazioni encefaliche e midollari.
Una mioclonia è un segno, non una malattia, e può essere espressione di numerose condizioni, per questo motivo Le ho scritto che non è possibile stabilire a distanza la loro origine.
Il depakin può funzionare? Sinceramente non lo so, dipende sempre dalla loro natura.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro